Salta al contenuto principale della pagina

RECUPERO E RICICLAGGIO DEI MATERIALI POLIMERICI

CODICE 43062
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 4 cfu al 3° anno di 8757 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE (L-27) - GENOVA
  • 4 cfu al 3° anno di 8765 SCIENZA DEI MATERIALI (L-30) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE CHIM/04
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    PROPEDEUTICITA
    Propedeuticità in ingresso
    Per sostenere l’esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
    • CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE 8757 (coorte 2020/2021)
    • ISTITUZIONI DI MATEMATICHE 72564
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    In questo insegnamento sono forniti gli strumenti conoscitivi di base per la comprensione dei processi di recupero e riciclo dei materiali polimeri. Sono descritte le principali tecniche di raccolta differenziata, riciclo e riuso dei materiali polimerici e i principali settori di impiego delle diverse materie prime-seconde.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Acquisizione di conoscenze sulle problematiche di uno sviluppo sostenibile e della salvaguardia dell’ ecosistema, in riferimento a produzione, uso, recupero e riciclo di materie platiche, sintetizzate da materie prime derivanti da fonti non- rinnovabili.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Obiettivo principale dell’insegnamento è sviluppare l'abilità dello studente a correlare le nozioni teoriche sui processi utilizzabili per il riuso e il riciclo dei materiali polimerici e la loro sostenibilità. Per perseguire tale proposito le lezioni frontali vengono sempre corredate di esempi concreti legati alla vita quotidiana.

    Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:

    ·       discutere criticamente i diversi tipi di processi e valutarne teoricamente la sostenibilità attraverso una valutazione del ciclo di vita dei materiali riciclati.

    ·       confrontare le proprietà delle materie prime vergini con quelle delle materie prime-seconde da riciclo.

    L’insegnamento è mutuato per il corso di laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche

    PREREQUISITI

    Si consiglia il superamento dell’esame di Scienza e Tecnologia dei materiali polimerici

    MODALITA' DIDATTICHE

    L’insegnamento si compone di lezioni frontali per un totale di 32 ore. Le dispense delle lezioni vengono caricate sulla pagina di aul@web dedicata all’insegnamento contemporaneamente allo svolgimento in aula dei contenuti relativi.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    1. Rifiuti solidi: impatto ambientale e problematiche relative alle fonti dei mate­riali e alle crescenti esigenze mondiali

    2. Le materie plastiche: principali tipi di polimeri: produzione, consumi e relativi campi di impiego (esempi), in Italia e in Europa; aspetti ambientali; termoresistenza e termostabilità dei materiali polimerici; le materie plastiche e loro diffusione: considerazioni di tipo chimico-fisico e meccanico

    3. Le materie plastiche nei residui solidi urbani (RSU): miscibilità e compatibilità tra polimeri: considerazioni termodinamiche e tecnologiche; la raccolta differen­ziata; la separazione dai RSU

    4.Riciclo dei rifiuti plastici: generalità /riciclabilità/ disassemblaggio, ecc.

    • riciclo primario di scarti e sfridi; effetto sulle proprietà finali del manufatto;
    • riciclo secondario: mescolamento di componenti eterogenei: compatibilizzazione chimica e/o fisica; tecnologia, prodotti finali;
    • riciclo terziario o chimico con ricupero di monomeri / idrocarburi vari / gas di sintesi;
    • riciclo quaternario con ricupero di energia per incenerimento o produzione di RDF (refuse derived fuel).

    5. Processi di riciclo: aspetti economici e di impatto ambientale; metodologia LCA- “case studies”

    6. Il riciclo in Italia: riciclatori, potenzialità e relativi consorzi

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    1. A. Azapagic, A.Emsley, I.Hamerton ,’ Polymers , The environmentand substainable development’ , Ed. I. Hamerton, Wiley and Sons , England, 2003 ;

    2. A.A. V.V. , Feed-stock recycling and pyrolysis  of waste plastics : converting waste plastics into Diesel and other fuels, Ed. J. Scheirs , E.W. Kaminsky, Wiley and Sons, England , 2006

    3. M. Aglietto, M.B. Coltelli "Riutilizzo dei materiali polimerici" Ed. Nuova Cultura 2015

    Materiale supplettivo è fornito a richiesta a studenti lavoratori o studenti con DSA per venire incontro ad esigenze specifiche.

     

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    L’insegnamento si tiene nel corso del II semestre, avente inizio in data 27 febbraio 2023, secondo l’orario indicato sul portale EasyAcademy.

    https://easyacademy.unige.it/portalestudenti/

     

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame prevede una prova orale condotta da due docenti per una durata non inferiore a 30 minuti.

    Nel corso dell’anno solare sono fissati 7 appelli ufficiali, distribuiti nelle finestre temporali stabilite dal Manifesto degli Studi.

    La prova orale si compone solitamente di tre parti, il cui contributo alla valutazione in trentesimi dell’esame è specificato di seguito:

    • nella prima parte lo studente deve fronteggiare una problematica relativa al riciclo dei materiali polimerici al fine di verificare la comprensione e la padronanza degli argomenti del corso, nonché la capacità di applicare le nozioni acquisite a situazioni reali; alla prima parte dell’esame viene attribuita una valutazione massima di 15/30;
    • nella seconda parte lo studente è chiamato a descrivere in modo più approfondito una tipologia di riciclo; alla seconda parte viene attribuita una valutazione massima di 10/30;
    • nella terza parte lo studente è chiamato ad illustrare un argomento relativo alle problematiche inerenti la diffusione, la raccolta e il ciclo di vita delle materie plastiche; alla terza parte viene attribuita una valutazione massima di 5/30.

    Per gli studenti disabili o con DSA, le modalità di esame sono uniformate alla regolamentazione di Ateneo per lo svolgimento degli esami di profitto (https://unige.it/disabilita-dsa).

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Intento della prova è la verifica da parte della commissione del conseguimento degli obiettivi formativi dell'insegnamento. Quando questi non sono raggiunti, lo studente è invitato ad approfondire lo studio e ad avvalersi di ulteriori spiegazioni da parte del docente.

    L’esame orale servirà inoltre a valutare se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di comprensione degli argomenti sviluppati durante le lezioni frontali e se ha acquisito la capacità di utilizzare un lessico chiaro e una terminologia corretta.

    Per garantire la corrispondenza tra gli argomenti dell'esame e gli obiettivi formativi dell’insegnamento, il programma dettagliato dello stesso viene caricato su aul@web, in modo che gli studenti possano verificarne l'aderenza.

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note

    ALTRE INFORMAZIONI

    Propedeuticità: Eventuali propedeuticità sono definite nel Regolamento Didattico e/o nel Manifesto degli Studi.
    Tuttavia si suggerisce il superamento del corso di Scienza e tecnologia dei materiali polimerici.

    Modalità di erogazione: Tradizionale

    Sede: aula presso DCCI specificata sul portale dedicato all’orario delle lezioni all’URL:

    https://easyacademy.unige.it/portalestudenti/?view=home&include=homepage&_lang=it

    Modalità di frequenza: la frequenza è fortemente consigliata