Salta al contenuto principale della pagina

ALGEBRA 1

CODICE 25897
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU 9 cfu al 1° anno di 8760 MATEMATICA (L-35) GENOVA

9 cfu al 1° anno di 8766 STATISTICA MATEM. E TRATTAM. INFORMATICO DEI DATI (L-35) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MAT/02
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (MATEMATICA )
PERIODO 1° Semestre
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

In questo corso viene presentato allo studente del primo anno del corso di laurea in Matematica il linguaggio matematico di base ed una prima introduzione alle strutture algebriche astratte attraverso l'analisi preliminare delle strutture algebriche dell'insieme dei numeri interi e dell'insieme dei polinomi a coefficienti in un campo. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire il linguaggio matematico di base. Introduzione alle nozioni algebriche astratte mediante lo studio dell'algebra degli interi, dei polinomi in una variabile a coefficienti razionali, reali, complessi o in campi finiti e dei loro quozienti. Prime nozioni di teoria dei gruppi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La partecipazione attiva alle lezioni (teoria, esercizi, esercitazioni guidate, sessioni di tutorato, ecc) di questo insegnamento consentirà di:

- Acquisire dimestichezza con il linguaggio matematico di base e migliorare capacità di formalizzazione. 

- Acquisire familiarità con strutture algebriche, prima mediante lo studio di oggetti noti (interi, polinomi), poi con una graduale astrazione verso oggetti più astratti (gruppi, anelli, campi, ecc).

MODALITA' DIDATTICHE

L'insegnamento prevede lezioni frontali di teoria e di esercizi. Si ritengono altamente formative le attivita' di supporto alla didattica, quali ad esempio le esercitazioni guidate in aula.

PROGRAMMA/CONTENUTO

- Il linguaggio della matematica: Insiemi, applicazioni, surgettive, iniettive e bigiettive.

- Operazioni binarie e loro proprietà. Relazioni di equivalenza, insiemi quozienti.

Cardinalità, insiemi numerabili e più che numerabili.

- Permutazioni, binomio di Newton e nozioni di calcolo combinatorio.  

- Gli interi: Algoritmo Euclideo e applicazioni. Numeri primi e fattorizzazione unica. Algebra modulare.

- Polinomi:  polinomi con coefficenti razionali, reali, complessi ed in campi finiti. Fattorizzazione unica per polinomi. Criteri di irriducibilità. Quozienti, zero-divisori, invertibili e nilpotenti. 

- Introduzione alle strutture algebriche astratte. Gruppi, periodo, sottogruppi, sottogruppi normali, omomorfismi e quozienti.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Luca Barbieri-Viale, "Che cosa e' un numero?", Cortina Ed. 2013.

Lindsay N. Childs, "Algebra, un'introduzione concreta", (traduzione di Carlo Traverso), ETS Editrice Pisa, 1989.

M. Artin, Algebra, Bollati Boringhieri

I. N. Herstein, Algebra, Editori Riuniti

Saranno messi a disposizione le note delle lezioni ed esercizi proposti tramite aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

In accordo con il calendario accademico approvato dal Consiglio di Corsi di Studi.

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L'esame consiste in una prova scritta e in una prova orale. Si è esonerati dalla prova scritta se si superano le due prove parziali (compitini); indicazioni più precise in questa direzione verranno fornite dal docente ad inizio corso.

 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

L'esame scritto ed orale verteranno principalmente ma non esclusivamente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali, sia di teoria che di esercizi. Lo scopo degli esami sarà non soltanto di valutare il livello di conoscenza degli argomenti trattati acquisito dallo studente, ma anche la capacità di analizzare il problema proposto, e di formalizzarlo in linguaggio matematico corretto.

ALTRE INFORMAZIONI

Modalità di frequenza: facoltativa. La partecipazione in presenza è tuttavia fortemente consigliata.

Gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali sono pregati di contattare il Settore Servizi di supporto alla disabilità e agli studenti con DSA dell'ateneo di concordare con i docenti modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.