Salta al contenuto principale della pagina

ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO

CODICE 72695
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 9 cfu al 1° anno di 11161 SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELLA POLITICA (L-16) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE IUS/09
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    PROPEDEUTICITA
    Propedeuticità in uscita
    Questo insegnamento è propedeutico per gli insegnamenti:
    • SCIENZE POLITICHE E DELL'AMMINISTRAZIONE 8776 (coorte 2022/2023)
    • DIRITTO AMMINISTRATIVO 74733
    • SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELLA POLITICA 11161 (coorte 2022/2023)
    • DIRITTO DEL LAVORO 57134
    • DIRITTO DEI CONTRATTI PUBBLICI COMPARATO 104951
    • DIRITTO AMMINISTRATIVO 104948
    • DIRITTO AMMINISTRATIVO 74733
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    L'insegnamento si propone di fornire un'adeguata conoscenza del diritto costituzionale e degli aspetti fondamentali del diritto amministrativo nell'ordinamento giuridico italiano, concentrandosi in particolare su: la tutela dei diritti e delle libertà fondamentali; le fonti del diritto italiano; la distribuzione orizzontale (tra gli organi costituzionali) e verticale del potere (tra le autonomie territoriali); i principi e gli atti amministrativi; la giustizia costituzionale.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Al termine dell’insegnamento gli studenti acquisiranno le conoscenze di base del diritto costituzionale e dei principi informatori del diritto amministrativo nell’ordinamento giuridico italiano. 

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    La frequenza e la partecipazione attiva alle attività formative proposte (lezioni frontali e altre attività) e lo studio individuale consentiranno allo studente di: 

    • comprendere e commentare gli articoli della Costituzione italiana;
    • riconoscere le diverse fonti del diritto italiano, anche in rapporto alle fonti  del diritto internazionale e dell'Unione europea;
    • comprendere le relazioni tra gli organi costituzionali dello Stato;
    • comprendere i rapporti tra le giurisdizioni;
    • conoscere le articolazioni territoriali dello Stato italiano;
    • conoscere i principi, le modalità di funzionamento e gli atti della pubblica amministrazione italiana;
    • comprendere il ruolo della giustizia costituzionale;
    • leggere e analizzare criticamente le sentenze della Corte costituzionale;
    • analizzare e interpretare criticamente, nella prospettiva del diritto costituzionale, i fatti di attualità;
    • individuare le modalità di tutela dei diritti e delle libertà fondamentali;
    • acquisire e utilizzare in modo adeguato il linguaggio giuridico. 

     

    PREREQUISITI

    L'insegnamento intende proporre lo studio del diritto costituzionale partendo dalle nozioni più semplici per arrivare in modo graduale a comprendere la complessità dell'ordinamento giuridico italiano. Può essere utile acquisire una conoscenza preliminare dei principali siti istituzionali (Parlamento, Presidente della Repubblica, Governo, Corte costituzionale) e seguire quotidianamente i principali fatti di attualità istituzionale. 

    MODALITA' DIDATTICHE

    L'insegnamento si articola in 54 ore di lezione frontale, durante le quali saranno affrontate le principali nozioni teoriche del diritto costituzionale e si analizzeranno atti normativi, amministrativi e sentenze dei principali organi giurisdizionali italiani e della Corte costituzionale.

    In via eccezionale, le lezioni possono essere seguite su TEAMS previo accordo con la docente. 

    La docente caricherà su Aulaweb i materiali utili per le lezioni e per lo studio individuale (schemi riassuntivi, atti normativi, documenti, sentenze). 

    Esperti nell'ambito del diritto costituzionale potranno essere invitati ad approfondire argomenti specifici (magistrati, docenti di altre università, membri delle istituzioni e della pubblica amministrazione, ecc....) e/o saranno suggeriti seminari e convegni di approfondimento su singole tematiche.

    Al termine delle lezioni verrà messo a disposizione degli/delle studenti un tutor didattico per eventuali incontri aggiuntivi, approfondimenti, prove d'esame di gruppo e individuali.

    La frequenza in aula non è obbligatoria ma vivamente raccomandata.

    Gli/le studenti che assicureranno la propria presenza in aula e parteciperanno attivamente a tutte le lezioni (è consentita l'assenza motivata a max 3 lezioni), potranno accedere a una prova d'esame intermedia (nel mese di aprile/maggio 2023) e completare l'esame in forma orale negli appelli programmati per l'anno accademico 2022/2e (non oltre l'ultimo appello di febbraio 2024), suddividendo così lo studio del programma d'esame in due parti

    Gli studenti non frequentanti sosterranno l'esame (scritto) sull'intero programma in una volta sola negli appelli programmati.

    Si raccomanda agli studenti di iscriversi ad Aulaweb per essere costantemente informati sull'insegnamento.

    La docente non è responsabile delle informazioni che non giungono agli/alle studenti che non si sono iscritti/e alla pagina dell'insegnamento su Aulaweb e/o che non hanno preso accurata visione delle informazioni pubblicate in generale sul sito del Dispo e di Unige. 

     

     

     

    PROGRAMMA/CONTENUTO

     

    Il programma dell'insegnamento prevede lo studio dei seguenti argomenti:

    • Le nozioni di diritto e di Stato; 
    • la Costituzione e il sistema delle fonti del diritto; 
    • le forme di Stato e le forme di governo; 
    • i rapporti fra lo Stato, l’Unione europea e l’ordinamento internazionale; 
    • i diritti e i doveri dei cittadini e delle persone; 
    • l’ordinamento della Repubblica: gli organi costituzionali e le loro funzioni; 
    • i giudici ordinari e speciali; 
    • le garanzie costituzionali: la Corte costituzionale e il procedimento di revisione costituzionale; 
    • Regioni e autonomie locali; 
    • principi e struttura della pubblica amministrazione;
    • atti e procedimento amministrativi.

     

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Gli studenti che potranno assicurare la frequenza a tutte le lezioni prepareranno l’esame sugli appunti delle lezioni integrate dal testo A. Barbera - C. Fusaro, Corso di diritto pubblico, Il Mulino, 2022 (si sconsiglia vivamente l'acquisto di libri "usati" precedenti al 2020)

    Gli studenti che non potranno assicurare la frequenza minima prepareranno l’esame sul testo (da studiare per intero) A. Barbera - C. Fusaro, Corso di diritto pubblico, Il Mulino, 2022 (si sconsiglia vivamente l'acquisto di libri "usati" precedenti al 2020)

    Gli studenti stranieri (non madrelingua italiana che non abbiano svolto  cicli di istruzione in Italia) ed Erasmus prepareranno l’esame sul testo

    T. Groppi - A. Simoncini, Introduzione allo studio del diritto pubblico e delle sue fonti, Giappichelli, ult. ed. (in italiano)

    oppure sul testo

    G.F. Ferrari, Introduction to Italian Public Law, Giuffrè, 2018 (in inglese).

    Lo studio di tutti i programmi indicati deve essere accompagnato da un’attenta lettura della Costituzione (scaricabile dal sito www.quirinale.it disponibile in italiano e nelle principali lingue straniere).

    Può inoltre risultare utile per lo studio individuale il testo di L. Cuocolo, Costituzioni, Egea, 2021. 

     

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    ARIANNA PITINO (Presidente)

    PATRIZIA VIPIANA

    ARISTIDE CANEPA (Supplente)

    LORENZO CUOCOLO (Supplente)

    EDMONDO MOSTACCI (Supplente)

    MARIA ANGELA ORLANDI (Supplente)

    MASSIMO RUARO (Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Le lezioni si terranno nel secondo semestre dell'a.a. 2022/23, con inizio il 14 febbraio 2023.

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Per poter sostenere l'esame è obbligatorio iscriversi seguendo la relativa procedura informatica: senza iscrizione non si sarà ammessi/e all'esame. 

    L’esame è, di regola, in lingua italiana.

    Su richiesta, l'esame può essere sostenuto in lingua inglese. 

    Gli studenti che assicureranno la frequenza a tutte le lezioni (è consentita l'assenza MOTIVATA a max 3 lezioni) potranno sostenere una prova intermedia in forma scritta durante il corso (verso metà aprile/maggio), così formata: 6 domande a quiz (voto max 18/30) e una domanda a risposta aperta (voto max 12/30) su parte del programma; l'apprendimento della parte restante del programma verrà accertato in forma orale (discussione di due temi inerenti al corso, secondo l'impostazione degli stessi fornita a lezione) entro febbraio 2024. Oltre questa data la prova intermedia non sarà più valida e sarà necessario sostenere l'intero esame, con le stesse modalità previste per gli studenti non frequentanti. Il voto finale è determinato dal voto conseguito nella prova intermedia +/- 4 punti a seconda dell'esito dell'orale. 

    Gli studenti che non assicureranno la frequenza sopra indicata alle lezioni sosterranno l'esame sull'intero programma, in forma scritta, nel seguente modo: tre domande a risposta aperta cui si dovrà rispondere partendo dai concetti generali ed entrando progressivamente nel dettaglio. Il voto massimo per ogni domanda è 10/30, per un totale massimo complessivo di 30/30. Nello stesso giorno della prova scritta si potrà sostenere anche una prova orale (una domanda), a richiesta dello studente, che potrà variare di +/- 2 punti il voto dello scritto.  

    La Commissione di esame è designata dal Consiglio di Dipartimento e, salvo impedimenti, è presieduta dalla docente titolare del corso.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

     

    Per prima cosa, lo studente dovrà dimostrare: la conoscenza degli argomenti del corso, un ordine adeguato nella presentazione degli stessi e la competenza nel linguaggio giuridico.


    Verrà conferita una valutazione preferenziale alle seguenti competenze:

    • coerenza e completezza delle risposte;
    • attenta lettura della Costituzione, anche ricordando a memoria la numerazione e il contenuto degli articoli più importanti;
    • capacità di applicare le informazioni acquisite e gli argomenti trattati a fatti di attualità;
    • il riferimento a sentenze e/o atti normativi di particolare rilievo;
    • l'eventuale espressione di considerazioni personali, debitamente motivate e argomentate. 

    Verrà inoltre tenuta in considerazione la frequenza e la partecipazione attiva alle lezioni. 

     

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    20/12/2022 10:00 GENOVA ORALE PITINO
    20/12/2022 10:00 GENOVA Orale
    10/01/2023 10:00 GENOVA ORALE PITINO
    10/01/2023 10:00 GENOVA Orale
    07/02/2023 10:00 GENOVA ORALE PITINO
    07/02/2023 10:00 GENOVA Orale
    23/05/2023 09:30 GENOVA ORALE PITINO
    23/05/2023 09:30 GENOVA Orale
    13/06/2023 09:30 GENOVA ORALE PITINO
    13/06/2023 09:30 GENOVA Orale
    11/07/2023 09:30 GENOVA ORALE PITINO
    11/07/2023 09:30 GENOVA Orale
    12/09/2023 09:30 GENOVA ORALE PITINO
    12/09/2023 09:30 GENOVA Orale

    ALTRE INFORMAZIONI

    Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità
    o di altri bisogni educativi speciali di contattare sia il referente
    Prof. Aristide Canepa (aristide.canepa@unige.it), sia il docente,
    all’inizio del corso, per concordare modalità didattiche e d’esame
    che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto
    delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei
    strumenti compensativi.

    Per maggiori informazioni si invita altresì a consultare la pagina web:
    https://unige.it/disabilita-dsa/studenti-disabilità-informazioni-utili