Salta al contenuto principale della pagina

BOTANICA FARMACEUTICA

CODICE 80317
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU 8 cfu al 2° anno di 8452 FARMACIA (LM-13) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/15
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (FARMACIA )
PERIODO 1° Semestre
PROPEDEUTICITA
Propedeuticità in ingresso
Per sostenere l’esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
  • FARMACIA 8452 (coorte 2021/2022)
  • BIOLOGIA VEGETALE E ANIMALE (C.I.)(FAR)(LM) 55418
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

Presentazione

Il corso fornisce nozioni di botanica generale (istologia, organografia, riproduzione, cenni di nomenclatura) indispensabili per la comprensione delle descrizioni delle droghe presenti nelle varie farmacopee. Vengono quindi descritti i principali taxa vegetali di interesse farmaceutico seguendo un approccio sistematico.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Vengono fornite nozioni di botanica generale (istologia, organografia, riproduzione, cenni di nomenclatura) indispensabili per la comprensione delle monografie sulle droghe presenti nelle varie farmacopee. Vengono descritte indi in modo sistematico i principali taxa di interesse farmaceutico.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Obiettivi formativi Dettaglio

Conoscere i principali taxa di interesse farmaceutico, alimentare e cosmetico.

Applicare le conoscenze acquisite all’identificazione e descrizione delle droghe farmaceutiche.

Comprendere le monografie relative alle piante medicinali presenti nelle varie farmacopee.

PREREQUISITI

Prerequisiti

Lo studente deve possedere le conoscenze di base della biologia vegetale.

MODALITA' DIDATTICHE

Modalità didattiche

Il corso consta di lezioni online (su supporto Microsoft Teams, https://cedia.unige.it/didattica-a-distanza). Viene applicata la metodologia Team based learning. Il materiale didattico illustrato (slides) viene fornito agli studenti all’inizio delle lezioni, tramite Aulaweb. Gli studenti sono invitati a scaricare il materiale fin dall’inizio del corso, in modo da avere durante le lezioni una traccia su cui inserire appunti, commenti ecc. Sono previste prove di apprendimento.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma

a. Caratterizzazione e descrizione delle specie vegetali: Definizione di pianta officinale e di Botanica Farmaceutica. Nomenclatura scientifica. Erbario tradizionale ed Erbario virtuale.

b. Sistematica, tassonomia, identificazione delle specie: Cenni sulla storia della sistematica (classificazioni utilitarie, artificiali, naturali, filogenetiche). Cenni sul concetto di specie ed ibrido. Definizioni di classificazione, sistematica e tassonomia. Identificazione o riconoscimento di una specie: le chiavi analitiche.

c. Istologia: Tessuti meristematici, tessuti definitivi (tegumentali, parenchimatici, meccanici, conduttori, secretori).

d. Organografia: Tallofite e cormofite. Struttura del cormo: radice (struttura primaria e secondaria); caule (struttura primaria e secondaria); foglia; fiore e infiorescenza; frutto.

e. Riproduzione: Cenni sulla riproduzione (agamica e sessuale) e sui cicli metagenetici nei vegetali. Esempi di cicli nelle Alghe, nei Funghi, nelle Briofite, Pteridofite, Gimnosperme ed Angiosperme.

f. I taxa di interesse officinale:

- Alghe: generalità e principali taxa di interesse officinale.

-Funghi: generalità e principali taxa di interesse officinale.

-Licheni: generalità e principali taxa di interesse officinale.

-Pteridofite: generalità e principali taxa di interesse officinale.

-Gimnosperme: generalità. Principali taxa di interesse officinale delle seguenti famiglie: Ginkgoaceae, Pinaceae, Cupressaceae, Taxaceae, Ephedraceae.

-Angiosperme 1. Magnoliopsida o Dicotyledones: generalità. Principali taxa di interesse officinale delle seguenti famiglie: Fagaceae, Betulaceae, Salicaceae, Juglandaceae, Moraceae, Cannabaceae, Urticaceae, Santalaceae, Viscaceae, Polygonaceae, Caryophyllaceae, Chenopodiaceae, Cactaceae, Euphorbiaceae Hamamelidaceae, Myristicaceae, Illiciaceae, Monimiaceae, Lauraceae, Menispermaceae, Ranunculaceae, Berberidaceae, Papaveraceae, Brassicaceae, Caricaceae, Theaceae, Rosaceae, Fabaceae, Myrtaceae, Lythraceae, Punicaceae, Araliaceae, Apiaceae, Tiliaceae, Malvaceae, Sterculiaceae, Linaceae, Zygophyllaceae, Erythroxylaceae, Rutaceae, Burseraceae, Polygalaceae, Sapindaceae, Hippocastanaceae, Celastraceae, Aquifoliaceae, Rhamnaceae, Vitaceae, Piperaceae, Ericaceae, Primulaceae, Sapotaceae, Styracaceae, Oleaceae, Loganiaceae, Gentianaceae, Apocynaceae, Rubiaceae, Convolvulaceae, Lamiaceae, Solanaceae, Scrophulariaceae, Pedaliaceae, Plantaginaceae, Caprifoliaceae, Valerianaceae, Campanulaceae, Asteraceae, Cucurbitaceae.

-Angiosperme 2. Liliopsida o Monocotyledones: generalità. Principali taxa di interesse officinale delle seguenti famiglie: Alliaceae, Asparagaceae, Colchicaceae, Liliaceae, Convallariaceae, Asphodelaceae, Ruscaceae, Iridaceae, Agavaceae, Dioscoreaceae, Bromeliaceae, Poaceae, Arecaceae, Araceae Zingiberaceae, Orchidaceae.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

 

Testi

Maugini E., Maleci Bini L., Mariotti Lippi M. 2006. Manuale di Botanica Farmaceutica. Padova: Piccin.

Speranza A., Calzoni G.L. 2001. Struttura delle piante in immagini. Bologna: Zanichelli.

Bruni A., Nicoletti M. 2003. Dizionario Ragionato di Erboristeria e Fitoterapia. Padova: Piccin.

Senatore F. 2012. Biologia e Botanica Farmaceutica. Padova: Piccin.

Pignatti S. 2002. Flora d’Italia Bologna: Edagricole.

Gastaldo P. 1987. Compendio della Flora Officinale Italiana. Padova: Piccin.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ANGELA BISIO (Presidente)

PAOLO GIORDANI

LEZIONI

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Modalità esame

L’esame è online (su Aulaweb esami, https://esami2020.aulaweb.unige.it/) e consiste in una prova a quiz, riguardante tutti gli argomenti riportati nel file presente su Aulaweb: “SCHEDA insegnamento Botanica Farmaceutica”.

Il quiz è composto da 15 domande. Per ciascuna risposta corretta vengono assegnati da 1 a 4 punti, o loro frazioni, fino ad un massimo di 30 punti. Lo studente può compiere un solo tentativo per completare il quiz ed ha a disposizione in tutto 13 minuti dal momento in cui avrà cliccato sul pulsante AVVIA IL TENTATIVO. Le domande sono presentate in sequenza e non è possibile lasciare domande in sospeso (se si passa alla domanda successiva non è possibile tornare indietro).Per concludere la prova lo studente dovrà cliccare sul pulsante TERMINA IL TENTATIVO e poi sul pulsante in basso INVIA TUTTO E TERMINA entro lo scadere del tempo massimo previsto.

Gli studenti con DSA che ne avranno dato comunicazione in tempo utile (due giorni prima della data di appello), beneficeranno del tempo aggiuntivo previsto dalla normativa vigente.

L’esame si considera superato solo se viene raggiunto un punteggio ≥18.

La possibilità di prosecuzioni di appello viene data solo in casi assolutamente eccezionali e comunque discussa il giorno stesso dell’appello con la commissione.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Modalità accertamento risultati

Correttezza della risposta alle domande del quiz. Punteggio totale risultante da somma dei punteggi parziali.