Salta al contenuto principale della pagina

ANALISI LINGUISTICA E STORICA DEI TESTI GIURIDICI

CODICE 64963
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 3° anno di 7995 GIURISPRUDENZA(LMG/01) - GENOVA
  • 6 cfu al 4° anno di 7995 GIURISPRUDENZA(LMG/01) - GENOVA
  • 6 cfu al 5° anno di 7995 GIURISPRUDENZA(LMG/01) - GENOVA
  • 6 cfu al 5° anno di 7996 GIURISPRUDENZA(LMG/01) - IMPERIA
  • 6 cfu al 3° anno di 10842 SERVIZI LEGALI ALL'IMPRESA E ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (L-14) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE IUS/18
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • IMPERIA
  • PROPEDEUTICITA
    Propedeuticità in ingresso
    Per sostenere l’esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
    • GIURISPRUDENZA 7995 (coorte 2018/2019)
    • ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO 64892
    • GIURISPRUDENZA 7995 (coorte 2019/2020)
    • ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO 64892
    • GIURISPRUDENZA 7995 (coorte 2020/2021)
    • ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO 64892
    MODULI Questo insegnamento è composto da:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Nell'ambito dell'esperienza giuridica il rapporto fra lingua e diritto assume rilevanza fondamentale. Nella formazione dello studente di giurisprudenza, infatti, le competenze linguistiche risultano indispensabili in vista dei due principali aspetti della futura attività professionale: l'interpretazione delle fonti e la redazione degli atti negoziali, processuali e amministrativi.  La riflessione su tali argomenti efficacemente contribuisce alla personale consapevolezza del giurista di ogni tempo.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Obiettivo formativo del primo modulo è quello di indurre negli studenti la consapevolezza che il documento moderno, specie quello negoziale negli ordinamenti di civil law, unitamente alle relative tecniche di redazione, trova significativi archetipi nell’esperienza giuridica romana, anche attraverso la progressiva emersione di una categoria di professionisti specializzati, denominati “tabelliones”, antecedenti dei notai ancora attivi in età contemporanea. Il corso si propone inoltre, nel secondo modulo, di affrontare, attraverso la lettura diretta di documenti autoritativi e negoziali, il tema del rapporto tra normazione e prassi nel mondo antico.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

         L'insegnamento si propone di guidare lo studente nel riconoscere i caratteri distintivi  dei vari tipi di documento giuridico attraverso le corrispondenti modalità espressive sia in prospettiva diacronico-comparatistica, sia  in rapporto alle funzioni del linguaggio messe in evidenza dalla linguistica contemporanea. 

         Si propone inoltre l'affinamento delle competenze linguistiche dello studente attraverso il concreto esercizio dell'analisi di documenti e la redazione di testi di interesse giuridico.

     

     

     

    PREREQUISITI

    Conoscenza della grammatica elementare delle lingue moderne (in particolare l'italiano).

     

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni prevalentemente dedicate alla lettura, all'analisi ed al commento di documenti di interesse giuridico di varie epoche.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Pensiero e linguaggio nell'opera di Aristotele e dei suoi interpreti nell'età contemporanea.

    Le funzioni del linguaggio: in particolare la funzione referenziale e quella conativa.

    Caratteri formali e usi linguistici dei documenti giuridici di diversa epoca,  di tipo normativo, negoziale, processuale e amministrativo. 

    Programmi individuali potranno essere concordati sulla base di particolari interessi dello studente.

     

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Studenti frequentanti: appunti delle lezioni con particolare riferiemento all'analisi dei documenti inseriti su Aulaweb.

    Studenti non frequentanti: la bibliografia sarà indicata (ed eventualmente concordata) a seguito di richiesta a mezzo posta elettronica.

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    MARCO PIETRO PAVESE (Presidente)

    ROSSELLA LAURENDI

    DANIELE CURIR (Supplente)

    LIVIA MIGLIARDI (Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    I semestre: dal 13 settembre al 3 dicembre 2021.
     

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Orale

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Lettura e  commento dei documenti  trattati a lezione.  

    Il colloquio è complessivamente inteso ad accertare la preparazione dello studente sul  programma svolto, con particolare riferimento alla capacità di collocare la sicura conoscenza dei diversi argomenti affrontati nel più ampio quadro degli aspetti linguistici dell'esperienza giuridica.

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    15/12/2022 09:00 GENOVA Orale
    10/01/2023 09:00 GENOVA Orale
    02/02/2023 09:00 GENOVA Orale
    29/05/2023 09:00 GENOVA Orale
    12/06/2023 09:00 GENOVA Orale
    26/06/2023 09:00 GENOVA Orale
    10/07/2023 09:00 GENOVA Orale
    04/09/2023 09:00 GENOVA Orale
    15/12/2022 09:00 GENOVA Orale
    10/01/2023 09:00 GENOVA Orale
    02/02/2023 09:00 GENOVA Orale
    29/05/2023 09:00 GENOVA Orale
    12/06/2023 09:00 GENOVA Orale
    26/06/2023 09:00 GENOVA Orale
    10/07/2023 09:00 GENOVA Orale
    04/09/2023 09:00 GENOVA Orale

    ALTRE INFORMAZIONI

    Gli studenti impossibilitati a frequentare sono invitati a prendere contatto con il docente all'indirizzo: marco.pavese@unige.it.