Salta al contenuto principale della pagina

CARATTERI COSTRUTTIVI DEGLI EDIFICI STORICI (LM)

CODICE 106575
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 1° anno di 11265 ARCHEOLOGIE: PROFESSIONE E SAPERI (ARCHEOPES)(LM-2) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ICAR/19
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 1° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Il corso " Caratteri costruttivi degli edifici storici" permette di ottenere le informazioni indispensabili per poter effettuare un'analisi archeologica dell'elevato. Tale corso pertanto è fortemente consigliato per chi vorrà affrontare nel secondo anno l'insegnamento "Archeologia dell'architettura"

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Obiettivo dell'insegnamento è di fornire agli studenti metodi di lavoro e strumenti operativi per analizzare e comprendere i principali materiali dell’edilizia storica: pietra, mattone, legno, malte, metalli. Ogni materiale verrà letto all’interno del proprio ciclo produttivo permettendo così anche una comprensione più profonda riguardo a buone caratteristiche o vulnerabilità e limiti di utilizzo. Verrà inoltre analizzato il sistema “costruzione” nel suo complesso consentendo, in questo modo, agli studenti di comprendere i diversi modi di funzionamento (e di degrado) delle costruzioni a partire dai principali elementi costruttivi (volte, solai, impianti, finiture…).

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    La frequenza e la partecipazione attiva alle attività formative proposte (lezioni frontali e attività sul campo) e lo studio individuale consentiranno allo studente di
    - conoscere in modo approfondito le principali caratteristiche dei materiali da costruzione storici e comprendere come le proprietà chimico-fisiche influenzano lavorazioni, trattamenti e possibili fenomeni di degrado e dissesto.;
    - applicare le differenze tra i diversi modi costruttivi per la loro analisi e comprensione di elementi ricorrenti e caratterizzanti;
    - conoscere i principali  meccanismi di degrado dei materiali e di dissesto delle strutture;
    - identificare i principali tipi di lavorazione in relazione ai diversi materiali
    - applicare le conoscenze su materiali, lavorazione degli stessi e tecniche di posa in opera per individuare ricorrenze e singolarità;
    - fornire esempi di lavorazione dei materiali storici e di loro messa in opera;
    - acquisire una terminologia corrette per individuare proprietà e caratteristiche dei materiali, della loro lavorazione e posa in opera

    PREREQUISITI

    Nessuno

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali di teoria ed esempi di applicazione. Visite a siti specifici, cantieri o contesti particolari integreranno i contenuti appresi dalle lezioni ex catedra.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Parte prima: i principali materiali dell’edilizia storica:

    pietra: dalle cave alle posa in opera (strumenti, lavorazioni, accorgimenti storici...)

    mattone: dalla formatura alle principali realizzazioni, distinzioni tra tecnologie (a crudo, a cotto)

    legno: dalla scelta delle essenze alla stagionatura, alle lavorazioni specifiche

    malta: materiale composto. Gli elementi di base, gli aggregati  e la funzione degli additivi. Lavorazioni specifiche in relazione a particolari effetti (di resistenza, di aspetto, di idrorepellenza...)

    metallo: dalle modalità di estrazione alle lavorazioni e a particolari finiture

    Parte due:  il sistema “costruzione” nel suo complesso

    Attraverso esempi verranno descritti  i diversi modi di funzionamento (e di degrado) delle costruzioni a partire dai principali elementi costruttivi (volte, solai, impianti, finiture…)

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Bibliografia essenziale:

    A. Cagnana,  "Archeologia dei materiali da costruzione", ed.S.A.P. (Società Archeologica Padana s.r.l.), Mantova 2000

    T. Mannoni, " Caratteri costruttivi dell'edilizia storica", ed. Escum, Genova 1994

    T. Mannoni, E. Giannichedda, "Archeologia della produzione", ed. Einaudi, Torino 2003

    G. Mor ( a cura di), "Manuale del Recupero di Genova antica", ed. Dei, Roma 2006

    S.F.Musso ( a cura di), "Recupero e restauro degli edifici storici", EPC, Roma 2016

    D. Pittaluga, "Questioni di archeologia dell'architettura e restauro", ed. ECIG, Genova 2009

    Testi di carattere generale:

    V. Conte, "Elementi della costruzione edilizia, Vitali e Ghianda, Genova 1970

    G.V. Gallilani, "Dizionario degli elementi costruttivi", ed. Utet, Torino 2001

    U. Menicali, "I materiali dell'edilizia storica", ed. Nis , ROma 1992

    Alcuni testi su argomenti specifici verranno forniti di volta in volta a lezione.

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    DANIELA PITTALUGA (Presidente)

    ANNA BOATO

    STEFANIA PANTAROTTO (Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    mercoledì 28 settembre 2022

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Orale

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Alcuni test di auto valutazione verranno effettuati durante il corso. Tali test saranno comunque facoltativi e non obbligatori

    Tali test hanno lo scopo di consentire allo studente una prima verifica di quanto appreso e al docente eventualmente di approfondire  alcuni argomenti o integrare alcune lacune, qualora ve ne fosse bisogno.

    I criteri con cui saranno valutati sono: completezza dell'informazione, chiarezza dell'esposizione, coerenza e rigore metodologico