Salta al contenuto principale della pagina

ARCHEOZOOLOGIA

CODICE 108634
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU 6 cfu al 1° anno di 11265 ARCHEOLOGIE: PROFESSIONE E SAPERI (ARCHEOPES) (LM-2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/05
SEDE GENOVA ( ARCHEOLOGIE: PROFESSIONE E SAPERI (ARCHEOPES))
PERIODO 2° Semestre

PRESENTAZIONE

L'archeozoologia è la disciplina che studia i resti delle specie animali rinvenute nell’ambito di scavi archeologici, rileggendo la storia nei resti animali.

Il fine ultimo della stessa è quello di determinare le specie animali con cui l’uomo ha interagito dalla preistoria al recente passato, ricostruendone l’utilizzo in ambito alimentare, sociale e rituale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento di Archeozoologia affronta lo studio e il riconoscimento di resti animali in contesti archeologici

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell’insegnamento lo studente sarà in grado di:

1 – comprendere i concetti di specie, filogenesi e tassonomia

2 - descrivere in modo basilare la tassonomia animale, con speciale attenzione ai gruppi di maggiore interesse archeologico (es. molluschi, vertebrati)

3 - descrivere le basi strutturali e chimiche di tessuti e secrezioni animali di interesse archeologico (es. conchiglie, tessuti scheletrici, annessi cutanei)

4 - descrivere con linguaggio appropriato lo scheletro dei vertebrati (particolarmente mammiferi e uccelli) e degli invertebrati rinvenuti in contesti di scavo.

5 - applicare le conoscenze acquisite per analizzare e riconoscere pezzi scheletrici di mammiferi domestici e invertebrati appartenenti alla fauna locale.

6 – applicare le principali tecniche morfometriche e statistiche utilizzate nelle analisi di resti animali in contesti archeologici

7 – comprendere gli ambiti di utilizzo di tecniche quali la tomografie e la ricostruzione fotogrammetrica ricostruzioni fotogrammetriche) applicate alla documentazione dei resti scheletrici

PREREQUISITI

Non vi sono prerequisiti richiesti

MODALITA' DIDATTICHE

L’insegnamento si articola in 40 ore di lezioni frontali teoriche, erogate mediante presentazioni multimediali, e in 8 ore dedicate al riconoscimento pratico di reperti ossei e all’analisi moformetrica degli stessi. La frequenza alle lezioni non è obbligatoria ma è fortemente consigliata. Non sono previste uscite sul campo.

L’insegnamento è in presenza. Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di eventuali variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma dell’insegnamento prevede la trattazione ed analisi dei seguenti argomenti:

  • Definizione e ambiti di studio dell’Archeozoologia
  • Sistematica animale, concetto di specie
  • Dati molecolari e ricostruzione filogenetica
  • Storia dell’interazione uomo-animale (caccia, domesticazione e allevamento)
  • Lo scheletro dei vertebrati: nomenclatura, anatomia, struttura e funzione
  • Lo scheletro degli invertebrati: nomenclatura, struttura e funzione
  • Analisi delle principali specie di vertebrati e di invertebrati rinvenuti rinvenute nell’ambito di scavi archeologici
  • Utilizzo di resti animali (scheletro, corna, tendini, conchiglie) da parte dell’uomo
  • Analisi dei resti in contesto di scavo
  • Analisi dei resti in laboratorio (quantificazione, stima dell’età, riconoscimento del sesso)
  • Osteometria e principali tecniche morfometriche e statistiche applicate all’analisi di resti scheletrici
  • Riconoscimento pratico di resti scheletrici
  • Attività pratiche di morfometria (misurazione e analisi statistica)
  • Analisi di collezioni storiche di rilievo con particolare attenzione ai reperti liguri

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Non vi sono libri di testo specifici. Tutto il materiale necessario all'apprendimento è contenuto nelle presentazioni Power Point. Le diapositive utilizzate durante le lezioni ed eventuale altro materiale didattico saranno forniti agli studenti durante lo svolgimento dell’insegnamento.

Tuttavia, per chi volesse approfondire ulteriormente, si consigliano i seguenti testi:

Jacopo de Grossi Mazzorin (2008) Archeozoologia. Lo studio dei resti animali in archeologia. Editori Laterza

Juliet Clutton Brock (2017) Storia naturale della domesticazione dei mammiferi. Bollati Boringhieri

DOCENTI E COMMISSIONI

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

Febbraio 2023

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame consiste in una prova orale, finalizzata a: i) valutare le conoscenze degli elementi fondamentali della materia; ii) la capacità di collegamenti tra i vari argomenti; iii) il riconoscimento pratico di elementi scheletrici.

Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento richiesto per ogni argomento saranno forniti nel corso delle lezioni. L’esame verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e avrà lo scopo di valutare il livello di conoscenze raggiunto. Sarà inoltre valutata la capacità di esporre gli argomenti in modo chiaro e con una terminologia corretta.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza costante e regolare alle lezioni è fortemente raccomandata