Salta al contenuto principale della pagina

LOGICA (LM)

CODICE 84346
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 1° anno di 8465 METODOLOGIE FILOSOFICHE (LM-78) - GENOVA
  • 6 cfu al 2° anno di 8465 METODOLOGIE FILOSOFICHE (LM-78) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE M-FIL/02
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 1° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    L'insegnamento approfondisce alcuni temi di logica classica, introduce le logiche modali, e discute alcuni temi di logiche non-classiche. L'obiettivo del corso è di avvicinare a temi di ricerca all'intersezione tra logica matematica e logica filosofica, rappresentazione della conoscenza, ontologia formale, o intelligenza artificiale. 

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Introdurre alcuni temi avanzati di logica, con particolare attenzione alle relazioni che sussistono con problemi inerenti varie discipline filosofiche, quali semantica, ontologia e metafisica.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Obiettivi dell'insegnamento sono:

    • Consolidare le competenze di logica classica apprese durante il corso di studio triennale.
    • Approfondire i calcoli logici: calcoli assiomatici, deduzione naturale oppure calcolo dei sequenti.
    • Approfondire la semantica della logica dei predicati del primo ordine, la nozione di teoria e la nozione di modello del primo ordine, familiarizzare con alcuni esempi di teorie formali; 
    • Approfondire le nozioni chiave delle logiche modali (sistemi normali, semantica di Kripke, teoria della corrispondenza, limiti della semantica di Kripke).
    • Avvicinarsi ad alcuni temi di ricerca approfondendo sistemi logici usati in logica filosofica, rappresentazione della conoscenza, ontologia, semantica formale o in intelligenza artificiale. 

    Al termine dell'insegnamento, si dovrà essere in grado di:

    • Comprendere gli aspetti tecnici della logica proposizionale e dei predicati. 
    • Comprendere e applicare gli strumenti messi a disposizione dei calcoli logici visti.
    • Comprendere i teoremi di correttezza e completezza relativi ai calcoli logici visti.
    • Comprendere gli aspetti essenziali di alcune logiche non-classiche.
    • Comprendere e utilizzare i concetti chiave della logica modale.
    • Saper approfondire alcuni testi più recenti in logica filosofica, rappresetnazione della conoscenza, ontologia formale, semantica formale, o intelligenza artificiale. 

    PREREQUISITI

     

    L'insegnamento è pensato come un approfondimento dell'insegnamento di logica del corso triennale in filosofia. 

    Si daranno quindi già per acquisite la conoscenza della logica classica proposizionale e della logica dei predicati del primo ordine.

    Il corso è pertanto consigliato solo agli studenti che possiedono già tali conoscenze. 

    MODALITA' DIDATTICHE

    Le lezioni si terranno auspicabilmente in presenza. Chi non frequenta è tenuto a contattare il docente per decidere il programma d'esame e per accedere a materiali didattici aggiuntivi. 

    L'insegnamento consiste di due parti. 

    La prima parte dell'insegnamento prevede lezioni frontali tenute dal docente e momenti di esercitazioni individuali e in gruppo supervisionati dal docente. 

    La seconda parte dell'insegnamento prevede presentazioni, progetti, e discussioni in aula.

    Durante il corso, compatibilmente con le risorse e i tempi disponibili, potrebbero essere invitati esperti esterni a tenere seminari su temi specifici.

    Occorre iscriversi ad Aulaweb, dove saranno caricati materiali utili per il corso.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    L'insegnamento si divide in due parti:

    1) approfondimenti di logica proposizionale e dei predicati, calcoli logici, introduzione alla logica modale, introduzione e discussione di temi di logiche non-classiche;

    2) presentazione di sistemi logici per avvicinarsi ad alcuni temi di ricerca logica in ambito di logica filosofica, rappresentazione della conoscenza, semantica formale, ontologia formale, o intelligenza artificale. 

    Prima parte:

    • Calcoli assiomatici e teoremi di correttezza e completezza;
    • Teorie e modelli del primo ordine.
    • Deduzione naturale e calcoli dei sequenti.
    • Temi di logiche non-classiche.
    • Introduzione alle logiche modali. 
    • Semantica di Kripke e teoria della corrispondenza.
    • Sistemi di logica modale: logiche aletiche, deontiche, epistemiche, agentive. 
    • Limiti della semantica di Kripke. 

    Seconda parte:

    • Presentazione a carattere seminariale di alcuni articoli per avvicinarsi ai temi di ricerca recenti. 

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    I materiali necessari saranno forniti e resi disponibili su aula web: dispense, slides, articoli di approfondimento.

    In alternativa al materiale relativo alla prima parte, o per approfondimenti:

    Per la parte di logica proposizionale e dei predicati e per i calcoli logici assiomatici:

    • E. Mendelson. Introduzione alla logica matematica. Bollati Boringhieri. (capitolo 1 e 2 fino a 2.6).

    Oppure:

    • D. Palladino. Logica e teorie formalizzate, Carocci, (Capitoli 1  e 2).

    Per la parte di introduzione alla logica modale:

    • ​B. Chellas, Modal Logic: An Introduction, Cambridge: Cambridge University Press.

    oppure

    •  Frixione M., Iaquinto S., Vignolo M., Introduzione alle logiche modali, Laterza.

     

    Per la seconda parte seminariale del corso:

     Un articolo da approfondire tra quelli che verranno decisi a lezione e resi disponibili su Aulaweb.

     

    Per chi NON frequenta: 

    oltre ai testi elencati sopra, occorre concordare il programma e il tema di approfondimento con il docente.

     

    L'elenco dei testi potrebbe subire modifiche e quindi è consigliabile, prima dell'acquisto o del prestito, di attendere l'avvio delle lezioni e la
    presentazione del programma da parte del docente.

     

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    DANIELE PORELLO (Presidente)

    MARCELLO FRIXIONE

    MARIA CRISTINA AMORETTI (Supplente)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    21 settembre 2022

    Mercoledì 10.00 - 12.00

    Giovedì  10.00 - 12.00 

    Orari delle lezioni

    LOGICA (LM)

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'esame consiste di due momenti:

    1. Approfondimento individuale (presentazione, progetto, o tesina). Le modalità e i tempi della presentazione, del progetto o della tesina saranno concordate a lezione. L'approfondimento individuale consiste di un tema scelto tra un numero di possibilità discusse a lezione. 

    2. Esame orale sul contenuto della prima parte dell'insegnamento. 

    Il corso prevede una importante componente pratica e interattiva, è quindi fortemente consigliata la presenza. 

    Per i non frequentanti, occorre contattare per tempo il docente per decidere il programma e il tema di approfondimento.

     

    La preiscrizione all’esame è obbligatoria e deve essere effettuata almeno una settimana prima dell’appello prescelto.

     

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

     

    •  L'approfondimento individuale (presentazione, progetto, o tesina)(15 punti su 30) valuta la capacità di comprendere, sintetizzare ed esporre un testo o un problema di logica più avanzato che si è scelto di approfondire.
    •  L’esame orale (15 punti su 30) valuta la capacità di comprendere, ritenere, spiegare ed applicare concetti visti nella prima parte del programma.

    Il corso prevede una importante componente pratica e interattiva, è quindi fortemente consigliata la presenza. 

    Per i non frequentanti, occorre contattare per tempo il docente per decidere il programma e selezionare il tema di approfondimento.

     

    In entrambi i casi, ai fini della valutazione saranno presi in considerazione

    • l'uso corretto del lessico tecnico,
    • la qualità dell'esposizione,
    • la capacità di utilizzare gli strumenti introdotti della logica matematica,
    • la capacità di ragionamento critico e argomentativo,
    • la capacità di approfondire autonomamente un tema di logica scelto. 

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note

    ALTRE INFORMAZIONI

    Coloro che non frequentano le lezioni sono tenuti a mettersi in contatto con il docente per concordare il programma, le modalità di esame, e gli approfondimenti richiesti.