Salta al contenuto principale della pagina

MEDICINA D'URGENZA

CODICE 68080
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 7 cfu al 3° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - CHIAVARI
  • 7 cfu al 3° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - SAVONA
  • 7 cfu al 3° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - LA SPEZIA
  • 7 cfu al 3° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - IMPERIA
  • 7 cfu al 3° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - GE GALLIERA
  • 7 cfu al 3° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - GE ASL 3
  • 7 cfu al 3° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - GE SAN MARTINO
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/09
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • CHIAVARI
  • SAVONA
  • LA SPEZIA
  • IMPERIA
  • GE GALLIERA
  • GE ASL 3
  • GE SAN MARTINO
  • PERIODO 2° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO):

    • Inquadramento delle principali condizione patologiche di Medicina d’Urgenza/Emergenza in Area Critica
    • Conoscere i principi per la gestione delle situazioni cliniche di emergenza e urgenza, applicando i necessari interventi di primo soccorso.

    RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI:

    In particolare, al termine dell’insegnamento, lo studente conoscerà le nozioni di base delle principali problematiche di Medicina d’Urgenza, riconoscerà la persona con patologia medica acuta che necessita di intervento immediato, valuterà criticamente la presa in carico della persona a rischio di sopravvivenza o con elevata instabilità nel mantenimento delle funzioni vitali. Distinguerà gli  elementi di base delle principali classi di farmaci impiegati nelle emergenze, riconoscerà la variabilità di risposta, i segni e sintomi degli effetti avversi.

    Lo studente riconoscerà e valuterà criticamente le peculiarità dell’area critica nell’area della Medicina d’Urgenza.

    PREREQUISITI

    La conoscenza acquisita nei precedenti corsi curricolari di quelle patologie in ambito Internistico (cardiologico, pneumologico) e neurologico che possono avere presentazione o potenziale trattamento nell’ambito della gestione infermieristica in Area Critica

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali con stimoli interattivi

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    • Dispnea (diagnosi e terapia)
    • Dolore toracico (eziopatogenesi, elementi di elettrocardiografia, monitoraggio e.c.g. ed enzimatico, basi terapeutiche della cardiopatia ischemica)
    • Perdita di coscienza (sincope, crisi epilettica, coma, pseudo-coma)
    • Shock (cardiogeno, ipovolemico, anafilattico, settico, neurogeno)
    • Emergenza ipertensiva

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    • L. Sasso, A. Bagnasco, C. Gagliano, INFERMIERISTICA GENERALE E CLINICA Mc Graw Hill Milano 2012– 3 edizione utilizzabile per il triennio
    • Chiaranda M., Urgenze ed emergenze, 4a edizione. Piccin 2016

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Come da calendario didattico, nel Secondo Semestre del III anno

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Quiz a risposta multipla scritto

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Attraverso l'esame vengono valutate la onoscenza delle tematiche affrontate durante il corso e la capacità di analisi e ragionamento attraverso domande articolate

    Viene effettuata una valutazione oggettiva ed ampia degli argomenti in programma