Salta al contenuto principale della pagina

ANATOMIA SPECIFICA

CODICE 67706
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU 1 cfu al 1° anno di 9276 INFERMIERISTICA (L/SNT1) GE GALLIERA

1 cfu al 1° anno di 9277 INFERMIERISTICA PEDIATRICA (L/SNT1) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/16
LINGUA Italiano
SEDE GE GALLIERA (INFERMIERISTICA)
PERIODO 1° Semestre
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

L’insegnamento si pone l’obiettivo di:

  • fornire agli studenti le nozioni base in materia di organizzazione anatomica, topografia e struttura degli organi del corpo umano, che costituiscono la premessa alle successive discipline scientifiche.
  • far acquisire agli studenti la conoscenza di vascolarizzazione arteriosa, venosa e linfatica del corpo.
  • far acquisire agli studenti la conoscenza del sistema nervoso centrale, periferico e gli organi di senso.
  • fornire agli studenti una generale comprensione del corpo umano e del suo funzionamento.
  • sviluppare negli studenti la capacità di utilizzare le competenze acquisite nell’attività pratica

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI: 

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

  • Conoscere l’organizzazione anatomica, la topografia e la struttura degli organi del corpo umano.
  • Riconoscere le varie regioni del corpo umano.
  • Applicare le conoscenze acquisite nella pratica infermieristica (es. punti di repere e prelievo sangue)
  • Distinguere i punti di repere principali del corpo.
  • Descrivere analiticamente l’organizzazione di ogni organo e i suoi rapporti.
  • Iniziare ad interpretare sintomi e/o patologie, referti, utilizzando le basi anatomiche.

PREREQUISITI

Concetti base di biologia umana e terminologia anatomica di base. Capacità di organizzazione dello studio con approfondimento e sintesi. Buona conoscenza della lingua italiana per una corretta comprensione ed esposizione degli argomenti trattati.

MODALITA' DIDATTICHE

Lezione frontale

PROGRAMMA/CONTENUTO

Anatomia generale

  • Terminologia anatomica: termini di posizione e di movimento.
  • Principali linee superficiali di riferimento: clavicolare, emiclaveare, basisternale, sottocostale, bisiliaca, xifopubica, spondiloidea.
  • Divisione del corpo in regioni e loro delimitazione superficiale; organizzazione generale degli organi cavi e pieni.

Argomenti di anatomia topografica

  • Organizzazione generale del collo.
  • Il mediastino: generalità e topografia degli organi mediastinici.
  • La cavità addominale: generalità; lo spazio retroperitoneale. Il peritoneo e organi peritoneali: spazio sovramesocolico, borsa omentale, spazio sottomesocolico.
  • Organizzazione della pelvi.
  • Il perineo: suddivisione e organizzazione; il perineo nel maschio e nella femmina.

Apparato locomotore

  • Generalità sulle ossa. Scheletro assile: ossa del cranio, colonna vertebrale, gabbia toracica, bacino.
  • Scheletro appendicolare: generalità.
  • Generalità sulle articolazioni. Articolazioni di colonna vertebrale, spalla, anca, ginocchio.
  • Generalità sui muscoli. Nozioni sui seguenti muscoli: mm. masticatori, m. deltoide, m. trapezio, mm. scaleni, mm. Intercostali esterni ed esterni, m. trasverso del torace, m. diaframma, m. trasverso dell’addome, mm. obliqui esterni ed interni dell’addome, m. retto dell’addome, m. quadricipite femorale, mm. glutei.

Apparato cardiovascolare

  • Il cuore. Il pericardio.
  • Generalità sulla grande e piccola circolazione.
  • Le principali arterie: aorta e i suoi rami; nozioni sulla vascolarizzazione arteriosa della testa e degli arti.
  • Le principali vene: vv. cave, v. porta, sistema delle vene azigos; nozioni sulla vascolarizzazione venosa della testa e degli arti. Generalità sul sistema linfatico, le principali stazioni linfonodali (laterocervicali, sopraclaveari, ascellari, inguinali).
  • Topografia e morfologia degli organi linfoidi: timo, milza, linfonodi e tessuto linfoide associato alle mucose (MALT).

Apparato digerente

  • Topografia e morfologia dei seguenti organi: cavità buccale, istmo delle fauci, orofaringe, laringofaringe, esofago.
  • Topografia, morfologia e struttura di: stomaco, intestino tenue: duodeno, digiuno e ileo, intestino crasso: cieco, appendice, colon e retto.
  • Topografia, morfologia e cenni di struttura di fegato e pancreas.

Apparato respiratorio

  • Le vie respiratorie. Il naso esterno, le cavità nasali e i seni paranasali.
  • Topografia, morfologia e struttura dei seguenti organi: rinofaringe, laringe, trachea e grossi bronchi, polmoni, pleure.

Apparato urinario

  • Topografia, morfologia e struttura dei reni.
  • Topografia e morfologia delle vie escretrici urinarie. L’uretra maschile e femminile.

Apparato genitale maschile

  • Topografia, morfologia e struttura dei seguenti organi: testicolo, epididimo, vie spermatiche, prostata.

Apparato genitale femminile

  • Topografia, morfologia e struttura dei seguenti organi: ovaie, vie genitali. Il ciclo mestruale.

Apparato endocrino

  • Topografia, morfologia e struttura dei seguenti organi: ipofisi, epifisi, tiroide, paratiroidi, surreni, pancreas endocrino.

Apparato tegumentario

  • Generalità sulla cute e i suoi annessi. Generalità sulla mammella.

Neuroanatomia

  • Organizzazione generale del sistema nervoso. Le meningi e le cavità liquorali.
  • Il midollo spinale: configurazione esterna ed interna. Organizzazione della sostanza grigia e della sostanza bianca.
  • Il tronco encefalico: configurazione esterna ed interna. Principali nuclei del bulbo (nucleo gracile, nucleo cuneato, nucleo olivare inferiore), del ponte (nuclei propri del ponte) e del mesencefalo (nucleo rosso, sostanza nera). La lamina quadrigemina.
  • Il cervelletto: configurazione esterna ed interna. Nuclei e corteccia cerebellare. Il diencefalo: organizzazione del talamo, generalità su ipotalamo, subtalamo ed epitalamo.
  • Il telencefalo: configurazione esterna (scissure e circonvoluzioni, divisione in lobi). Struttura della corteccia telencefalica. Generalità sui nuclei telencefalici. Generalità sull’organizzazione della sostanza bianca. Suddivisione funzionale del telencefalo.
  • I sistemi afferenti. I recettori della sensibilità esterocettiva e propriocettiva. Le vie della sensibilità generale. I recettori della sensibilità specifica: apparato della vista, apparato dell’udito, gusto e olfatto. Vie della sensibilità specifica: vie ottiche (dirette e riflesse), cenni sulle vie acustiche e vestibolari.
  • I sistemi effettori. Vie del controllo motorio: via piramidale e cenni sulle vie non piramidali.
  • Sistema nervoso periferico. Generalità su: nervi, fibre, gangli. I plessi, nozioni sui plessi cervicale, brachiale, lombare, sacrale, pudendo e coccigeo. Generalità sull’innervazione del tronco. Generalità sui nervi cranici con particolare riferimento ai nervi: ottico, oculomotore, faciale, statoacustico, glossofaringeo e vago.
  • Sistema nervoso simpatico. Ortosimpatico. Parasimpatico.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • McKinley &O’Loughlin, Anatomia umana, Piccin
  • Tortora & Nielsen, Principi di Anatomia umana, CEA
  • Martini et al., Anatomia dell’uomo, EdiSES
  • Ambrosi et al., Anatomia dell’uomo,  edi-ermes

DOCENTI E COMMISSIONI

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

I semestre

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame si sostiene a livello di corso integrato. La valutazione dell’apprendimento per lo specifico insegnamento avviene tramite quiz a risposta multipla 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Con la modalità d’esame si verifica la conoscenza di tutti gli argomenti svolti a lezione e riportati nel programma, nonché la c apacità di concentrazione, di collegamento degli argomenti e di comprensione del testo.

Utilizzando la modalità del test a risposta multipla è possibile ampliare il numero di domande e quindi avere una informazione più dettagliata e omogenea circa la preparazione dello studente.