Salta al contenuto principale della pagina

ANATOMIA PATOLOGICA

CODICE 67946
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 1 cfu al 2° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - CHIAVARI
  • 1 cfu al 2° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - SAVONA
  • 1 cfu al 2° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - LA SPEZIA
  • 1 cfu al 2° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - IMPERIA
  • 1 cfu al 2° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - GE GALLIERA
  • 1 cfu al 2° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - GE ASL 3
  • 1 cfu al 2° anno di 9276 INFERMIERISTICA(L/SNT1) - GE SAN MARTINO
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/08
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • CHIAVARI
  • SAVONA
  • LA SPEZIA
  • IMPERIA
  • GE GALLIERA
  • GE ASL 3
  • GE SAN MARTINO
  • PERIODO 1° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Descrizione dei processi patologici che si accompagnano alle principali malattie. Le attività che si svolgono in un reparto di Anatomia Patologica: la surgical pathology, le biopsie, la citopatologia e l’autopsia.  Il ruolo dell’infermiere nelle interazioni tra reparti clinici ed Anatomia patologica.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    • Obiettivo formativo del corso è fornire una visione generale sui sistemi di graduazione e stadiazione delle neoplasie, sulle diverse tipologie di materiale che vengono analizzate in anatomia patologica e sulle loro modalità di invio e sugli iter diagnostici delle principali neoplasie.
    • Gli studenti dovranno familiarizzare con la terminologia relativa ai diversi tipi di materiale che vengono esaminati in anatomia patologica (esami citologici, esami istologici bioptici e chirurgici), conoscendone le modalità di prelievo, di conservazione e di invio in anatomia patologica nonché le informazioni diagnostiche che sono in grado di fornire. Si esamineranno le modalità operative inerenti il riscontro diagnostico e le leggi italiane inerenti l’esecuzione delle autopsie. Gli studenti dovranno familiarizzare con i sistemi di classificazione, graduazione, stadiazione delle neoplasie e con gli iter diagnostici clinico-patologici delle neoplasie più frequenti. Infine verranno trattate le principali tecniche ancillari in uso in Anatomia Patologica.

    MODALITA' DIDATTICHE

    Le lezioni vengono svolte frontalmente con l'ausilio di diapositive e filmati (questi ultimi per la parte inerente il riscontro diagnostico e l'esame macroscopico degli organi). Viene favorita la discussione e la partecipazione attiva degli studenti durante le lezioni con esempi tratti dalla pratica clinica cui possono avere avuto accesso durante le attività di tirocinio. Il materiale didattico utilizzato durante le lezioni viene fornito agli studenti a complemento dei testi consigliati

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    L’ISTOPATOLOGIA DELLE NEOPLASIE MALIGNE

    • La classificazione delle neoplasie maligne
    • La graduazione delle neoplasie maligne (grading)
    • La stadiazione patologica delle neoplasie maligne (staging)

    IL RISCONTRO DIAGNOSTICO (RD)

    • I tipi di autopsie
    • Aspetti pratici e legislativi del RD
    • Le finalità del RD
    • I tempi del RD ed i fenomeni cadaverici

    ISTOPATOLOGIA

    • Le biopsie
    • I tipi di biopsie
    • Ruolo del patologo in “Surgical Pathology”
    • La gestione del materiale istologico
    • Invio ed accettazione del materiale
    • Fissazione ed esame macroscopico
    • Processazione ed allestimento

    CITOPATOLOGIA

    • Cosa è la citologia – vantaggi e svantaggi
    • Tipi di esame citologico
    • Allestimento e valutazione dei campioni e limiti
    • L’esame delle urine
    • Citologia dell’apparato respiratorio
    • Citologia dei liquidi da cavità sierose
    • Il PAP test

    ESAME INTRAOPERATORIO (CONGELATORE)

    • Indicazioni e controindicazioni dell’esame intraoperatorio
    • Invio del materiale e metodologia
    • Possibili risposte e l’errore diagnostico

     

    1. TECNICHE ANCILLARI
      1. Istochimica
      2. Immunoistochimica
      3. Microscopia elettronica
      4. Biologia Molecolare

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Il materiale didattico presentato nel corso delle lezioni e quello fornito su Aulaweb sono sufficienti per il raggiungimento degli obiettivi formativi e la preparazione dell’esame.

    Ulteriori approfondimenti possono essere eseguiti sui testi seguenti:

    • Ruco e Scarpa- Anatomia Patologica – Le basi. UTET (1° ediz., 2008)
    • Robbins & Cotran- Le basi patologiche delle malattie. EDRA MASSON (9° ediz. Italiana, 2015)

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    PAOLO BUCCHIONI

    FRANCA DEIANA

    GRAZIA MARIA SPAGGIARI

    CINZIA SCARONE

    ALESSANDRO RASO

    GABRIELLA PIETRA

    GIAMPAOLA PESCE

    CHIARA PERFUMO

    SUSANNA PENCO

    LUCA MASTRACCI

    BARBARA MARENGO

    FEDERICA GRILLO

    ANNA LISA FURFARO

    ROBERTO FIOCCA

    ANTONIO EBBLI

    PIER ANDREA DUSI

    VINCENZO DI PILATO

    STEFANIA VERNAZZA

    ROBERTA RICCIARELLI (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

    NICOLA TRAVERSO (Presidente Supplente)

    LEZIONI

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'esame si svolge a livello di corso integrato, in modalità scritta e orale, come di seguito specificato:

    • Il test di Anatomia patologica è un quiz a risposta multipla, composto da 15 domande.
    • Il test di Microbiologia è un quiz a risposta multipla, composto da 15 domande.
    • La prova di Patologia generale è orale.

    Lo studente dovrà individuare la risposta corretta tra le 3 risposte proposte.
    Per le prove scritte, il LAP (Livello accettabile di performance): 9 (lo studente deve aver risposto correttamente ad almeno 9 domande sulle 15 totali). 

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Le domande del quiz sono sviluppate con la finalità di valutare l’apprendimento cognitivo delle conoscenze di base sulle tematiche affrontate in aula e descritte nel programma del corso.