Salta al contenuto principale della pagina

LETTERATURA ITALIANA

CODICE 55867
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 9 cfu al 1° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-FIL-LET/10
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    FRAZIONAMENTI Questo insegnamento è diviso in 3 frazioni:
  • A
  • B
  • C
  • MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    L’insegnamento rientra tra le attività formative di base del Corso di studio in Lingue e culture moderne, e conferisce 9 CFU, corrispondenti a 54 ore di attività didattica in aula e 171 ore riservate allo studio personale; introduce lo studente allo studio degli autori principali, delle opere più significative, delle poetiche e dei movimenti culturali più rilevanti della storia della letteratura italiana.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Il corso mira a fornire un quadro della tradizione letteraria italiana dalle origini in poi, con riferimento ai diversi modi e generi letterari, all’analisi dei testi e dei contesti culturali (storico, artistico, musicale), nonché alle relazioni con le culture straniere.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Il corso si propone di illustrare (in prospettiva storico-critica) una selezione di opere e autori significativi della letteratura italiana, fornendo agli studenti gli strumenti concettuali e metodologici essenziali per comprendere il linguaggio poetico e analizzare un brano letterario a livello contenutistico e metrico-stilistico.

    Al termine del corso lo studente sarà in grado di:

    a) identificare e definire le correnti e le poetiche più significative della storia della letteratura italiana;

    b) interpretare, parafrasare e analizzare autonomamente brani letterari in poesia e in prosa, riconoscendone gli aspetti strutturali (genere, forma metrica, apparato retorico) e collegandoli ai contesti storico-culturali in cui sono stati composti;

    c) utilizzare in modo appropriato la terminologia della critica letteraria;

    d) confrontare brani di epoche e autori diversi;

    e) esporre e discutere gli argomenti trattati in forma scritta e orale con chiarezza e proprietà di linguaggio.

    MODALITA' DIDATTICHE

    L’insegnamento prevede lezioni frontali con ausilio di strumenti e materiali multimediali. Durante le lezioni verranno proposte letture commentate di brani letterari e approfondimenti culturali volti a contestualizzare le opere esaminate: sia le letture sia gli approfondimenti vanno intesi come esempi di lavoro sul testo letterario, tesi auspicabilmente a stimolare le riflessioni degli studenti, i quali saranno spesso invitati a partecipare attivamente con interventi e domande. Il docente mette inoltre a disposizione degli studenti, in un’apposita sezione del portale e-learning AulaWeb, le slide utilizzate in aula e altri materiali integrativi o di supporto allo studio.

    La frequenza del corso non è obbligatoria, ma è vivamente consigliata. Gli studenti che, per giustificati motivi, prevedono di non poter frequentare almeno il 50% delle lezioni (ovvero almeno 27 delle 54 ore di didattica in aula) sono tenuti a contattare il docente per posta elettronica all’inizio del corso per concordare un programma d’esame alternativo. Si consiglia inoltre di partecipare alla prima lezione, durante la quale verranno presentati il programma dell’insegnamento e il regolamento dell’esame.

    Le lezioni si svolgeranno in presenza, salvo diversa indicazione dell’Ateneo.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Modulo 1

    Studio autonomo di una selezione di brani antologici rappresentativi dei più importanti autori della letteratura italiana dal Trecento fino al primo Novecento. Questi brani – corredati da brevi cappelli introduttivi e da schede di analisi – saranno disponibili sul portale e-learning dell’Università di Genova (AulaWeb) a partire dall’inizio del corso. In aggiunta a queste dispense, gli studenti potranno approfondire lo studio anche servendosi, per ciascun autore di riferimento, di un manuale scolastico di letteratura italiana.

    Modulo 2

    Le lezioni del corso saranno dedicate ai seguenti argomenti:

    PRIMA PARTE - «Luogo è in inferno detto Malebolge»: lettura di Dante, Inferno, XVIII-XXX

    Questa parte del corso è dedicata all’analisi della più lunga sezione dell’Inferno dantesco, quella compresa tra il canto XVIII e il canto XXX, dedicata all’ottavo cerchio (Malebolge), in cui sono puniti i peccati di frode. Verranno esaminati in aula alcuni passi scelti, affrontando le questioni storiche, culturali, stilistiche e linguistiche connesse a questi canti: particolare attenzione verrà riservata alla comprensione e alla parafrasi del testo poetico.

    SECONDA PARTE - L’Europa e l’America del Settecento nelle opere di Vittorio Alfieri

    Intellettuale di statura europea, Vittorio Alfieri (1749-1803) intraprese durante la sua vita diversi viaggi attraverso le principali nazioni europee (gli stati italiani, la Francia, l’Inghilterra, l’Olanda, la Prussia, la Svezia e altre ancora) e allargò il suo sguardo anche oltre i confini continentali, interessandosi alla nascita degli Stati Uniti d’America. Nelle lezioni dedicate a questo tema verranno presentate una serie di letture tratte da diverse opere di Alfieri (ad esempio la Vita, le Satire, il Misogallo, l’Ode all’America libera), allo scopo di approfondire e contestualizzare i giudizi (spesso polemici) pronunciati dallo scrittore sulle nazioni visitate e sui principali eventi storico-culturali che interessarono l’Europa e l’America settentrionale nella seconda metà del Settecento.

    TERZA PARTE - Leonardo Sciascia e il romanzo poliziesco

    Quest’ultima parte sarà incentrata sui romanzi di Leonardo Sciascia (1921-1989) e in particolare su Il giorno della civetta, Todo modo e Il cavaliere e la morte, di cui si richiede agli studenti la lettura integrale. In aula verranno presentati i tre romanzi, leggendo alcuni passi scelti ed evidenziando il loro rapporto con la tradizione del romanzo poliziesco italiano e internazionale; sono inoltre previsti specifici approfondimenti storico-culturali legati ai temi affrontati da Sciascia (ad esempio mafia, terrorismo degli anni Sessanta e Settanta).

    La frequenza del corso non è obbligatoria, ma è vivamente consigliata. Per ulteriori indicazioni, si vedano le sezioni Testi/bibliografia, Modalità didattiche, Modalità d’esame.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Bibliografia per studenti frequentanti

    Modulo 1

    - dispense in AulaWeb

    Modulo 2

    - Dante Alighieri, Inferno, a cura di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Milano, Mondadori (oppure l’edizione a cura di Giorgio Inglese, Roma, Carocci, o quella a cura di Bianca Garavelli, Milano, Bompiani). Si richiede lo studio dei soli brani indicati a lezione

    - Vittorio Alfieri, Vita, a cura di Carla Forno, Milano, Feltrinelli, 2020 (oppure un’altra edizione recente dell’opera). Si richiede lo studio dei soli brani indicati a lezione.

    - Leonardo Sciascia, Il giorno della civetta, Milano, Adelphi, 2002 o qualsiasi altra edizione (lettura integrale)

    - Leonardo Sciascia, Todo modo, Milano, Adelphi, 2003 o qualsiasi altra edizione (lettura integrale)

    - Leonardo Sciascia, Il cavaliere e la morte, Milano, Adelphi, 2007 o qualsiasi altra edizione (lettura integrale)

    L'elenco dei testi potrebbe subire modifiche ed è quindi consigliabile, prima di procedere all’acquisto o al prestito, attendere l'avvio delle lezioni e la presentazione del programma da parte del docente. La bibliografia del modulo 2 sarà comunque integrata con letture aggiuntive presentate a lezione e rese disponibili su AulaWeb durante il corso.

    Gli studenti non frequentanti sono tenuti a contattare via mail il docente per concordare una bibliografia specifica.

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Febbraio 2023 (la data precisa di inizio delle lezioni verrà comunicata appena sarà disponibile il calendario del secondo semestre dell’a.a. 2022/2023)

    Orari delle lezioni

    LETTERATURA ITALIANA B

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame consiste in un colloquio orale, della durata di circa 30 minuti, relativo all’intero programma, composto dalla selezione di brani antologici (modulo 1) e dagli argomenti presentati a lezione (modulo 2). Non è possibile suddividere la prova d’esame in due appelli distinti.

    Il voto comunicato alla fine del colloquio può essere rifiutato; in caso di rifiuto, lo studente dovrà saltare un appello prima di poter sostenere nuovamente l’esame; in caso di esame non superato, lo studente potrà invece ripetere la prova fin dall’appello successivo; non è previsto alcun limite al numero dei tentativi. Durante il corso saranno fornite ulteriori indicazioni relative allo svolgimento della prova.

    Sono previsti ogni anno sei appelli (due per ogni sessione), ai quali possono essere aggiunti altri appelli straordinari, destinati principalmente agli studenti fuori corso.

    Per partecipare alle prove occorre iscriversi almeno cinque giorni prima della data dell'esame sul sito https://servizionline.unige.it/studenti/esami/prenotazione.

    Gli studenti non frequentanti devono contattare via mail il docente per concordare un programma d’esame alternativo.  

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    L’esame orale consiste in un colloquio sugli argomenti compresi nel programma d’esame, e ha lo scopo di valutare le capacità di:

    - parafrasare e riassumere un brano letterario;

    - contestualizzare le opere studiate dal punto di vista storico-culturale e illustrarne le caratteristiche metrico-stilistiche;

    - istituire collegamenti e raffronti tra gli argomenti trattati nel corso;

    - utilizzare un’esposizione appropriata ed efficace;

    - elaborare un personale giudizio critico sugli argomenti trattati.

    ALTRE INFORMAZIONI

    Gli studenti che, per giustificati motivi, prevedono di non poter frequentare almeno il 50% delle lezioni (ovvero almeno 27 delle 54 ore di didattica in aula) sono tenuti a contattare il docente per posta elettronica all’inizio del corso per concordare un programma d’esame alternativo. Si consiglia inoltre di partecipare alla prima lezione, durante la quale verranno presentati il programma dell’insegnamento e il regolamento dell’esame.

    Tutti gli studenti, frequentanti e non, sono pregati di iscriversi all’insegnamento su AulaWeb per ricevere comunicazioni e avvisi relativi al corso.

    Gli studenti Erasmus o non di madrelingua italiana devono contattare il docente per concordare il programma d’esame.

    Si consiglia agli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare il docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi. Gli stessi studenti sono anche invitati a usufruire dei diversi servizi previsti per accompagnarli nel percorso universitario (per ulteriori informazioni si rinvia a https://unige.it/disabilita-dsa). Nelle comunicazioni mail al docente, si prega di mettere sempre in copia la docente referente, Prof.ssa Dickinson (sara.dickinson@unige.it).