Salta al contenuto principale della pagina

GEOGR.BENI CULT.TURISMO MOD.II

CODICE 65696
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 1° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI(LM-38) - GENOVA
  • 6 cfu al ° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI(LM-38) - GENOVA
  • 6 cfu al 1° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI(LM-37) - GENOVA
  • 6 cfu al ° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI(LM-37) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE M-GGR/01
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Il secondo modulo del corso di Geografia dei beni culturali e del turismo, considerando acquisiti gli elementi di conoscenza ed interpretazione del fenomeno turistico, dal punto di vista dell'analisi territoriale e delle risorse (primo modulo) approfondisce la tipologia del turismo culturale e l'analisi dei beni culturali.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    L’insegnamento si propone di fornire conoscenze approfondite del fenomeno turistico attraverso l’analisi geografica dei territori e delle comunità locali visti nell’ottica della trasformazione operata nel tempo dalle attività turistiche. Lo studente inoltre sarà in grado di analizzare il cambiamento recente della domanda turistica in relazione ai mutamenti nel comportamento e nei gusti del turista e delle modalità di fruizione della vacanza, anche in relazione a specifici segmenti come quello del turismo culturale.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Al termine dell’insegnamento lo studente sarà in grado di:

    • sintetizzare gli elementi di base della geografia del turismo applicata ai contesti urbani e alle dinamiche sociali;
    • adottare una prospettiva critica ai processi turistici;
    • identificare la multiscalarità dei fenomeni turistici e le loro implicazioni sui territori;
    • identificare e comprendere le sfide contemporanee alla promozione dei territori;
    • analizzare e comprendere i processi di sviluppo delle diverse forme di turismo in relazione alle sfide contemporanee;
    • argomentare e descrivere come la valorizzazione, la tutela e la promozione dei beni culturali ed ambientali sia un processo articolato e complesso.

    MODALITA' DIDATTICHE

    L'insegnamento si compone di lezioni frontali e seminariali (partecipative), per un totale di 36 ore (pari a 6 CFU), volte a discutere in prospettiva geografica e attraverso l'ausilio di casi di studio le ricadute e i processi legati alla patrimonializzazione dei beni materiali e immateriali.

     Le lezioni seminariali prevedono la lettura e discussione critica in aula di articoli scientifici (si informa che alcuni articoli potrebbero essere in inglese), consegnati all'inizio del corso. Gli studenti saranno invitati a partecipare attivamente alla discussione e analisi degli articoli proposti.

    Occasionalmente potranno anche essere invitati a svolgere dei seminari studiosi o esperti della disciplina (italiani e stranieri) per approfondire aspetti specifici delle problematiche trattate.

    Gli studenti frequentanti avranno inoltre la possibilità di realizzare studi di caso tramite lo svolgimento di lavori di gruppo o individuali che dovranno essere restituiti sotto forma di presentazione orale durante il corso. Informazioni puntuali saranno fornite a lezione e tramite l'AulaWeb dell'insegnamento.

    Per gli studenti con certificazioni DSA o specifiche disabilità si garantiscono misure compensative o dispensative, pur curando l'acquisizione delle competenze e delle conoscenze previste per l'insegnamento.

    Se la situazione epidemiologica lo richiederà, l'insegnamento verrà svolto in modalità a distanza su Teams, secondo le specifiche che saranno pubblicate tempestivamente nell'istanza AulaWeb. 

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    I principali temi trattati verteranno su due macro-tematiche:

    Patrimonio e città:

    • turismo e città in numeri;
    • chiavi di lettura dei fenomeni di trasformazione urbana e sociale legati al turismo;
    • pratiche urbane, turistificazione dei centri storici e ricadute sociali (disneyfication, foodification, gentrification etc.);
    • branding urbano;
    • dalla città creativa alla città condivisa: effetti su turismo e patrimonio.

    Patrimonio e cambiamento climatico:

    • i beni culturali a rischio in Italia e nel mondo in numeri;
    • cambiamento climatico e patrimonio intangibile;
    • cambiamento climatico e patrimonio tangibile;
    • land grabbing e turismo;
    • mobilità turistica e cambiamento climatico;
    • carbon footprint e turismo;
    • trasformare il turismo per affrontare il cambiamento climatico.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Per gli studenti FREQUENTANTI

    - Materiale didattico (articoli scientifici e slide) caricati dal docente su AulaWeb, opportunamente integrati da quanto esposto dal docente in aula e sintetizzati negli appunti presi a lezione.

    - Lettura critica del seguente testo:

    • Rodoplhe C. (2019), Turismo di massa e usura del mondo (2019), Elèuthera

    Per gli studenti NON FREQUENTANTI

    - Lettura critica del seguente testo:

    • Rodoplhe C. (2019), Turismo di massa e usura del mondo (2019), Elèuthera

    - Lettura critica di uno dei seguenti testi a scelta:

    • Pettenati G. (2019), I paesaggi culturali UNESCO in Italia, Franco Angeli
    • Gainsforth S. (2019), Airbnb città merce. Storie di resistenza alla gentrificazione digitale, Derive-Approdi, Roma.
    • D'Eramo M. (2019), Il selfie del mondo. Indagine sull'età del turismo, Feltrinelli
    • Zukin S., Kasinitz P., Chen X. (eds. 2015), Global cities, local streets: everyday diversity from New York to Shanghai, London: Roudledge (testo in inglese)

    Studenti con certificazioni DSA o specifiche disabilità sono invitate a contattare il docente prima dell'esame.

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    STEFANIA MANGANO (Presidente)

    GIACOMO ZANOLIN (Presidente)

    LEZIONI

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame viene svolto in forma orale.

    Il lavoro di gruppo, eventualmente realizzato dagli studenti frequentanti, seppur discusso durante il corso costituisce parte integrante dell’esame orale.

    Per gli studenti con certificazioni DSA o specifiche disabilità si garantiscono misure compensative o dispensative, pur curando l'acquisizione delle competenze e delle conoscenze previste per l'insegnamento.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    MODALITÀ DI ACCERTAMENTO

    Il colloquio orale consentirà di valutare:

    • la padronanza e l'approfondimento delle conoscenze,
    • la capacità d'uso delle competenze sviluppate.

    Costituiscono criteri della valutazione:

    • la qualità dell’esposizione,
    • l’utilizzo corretto del lessico appropriato,
    • la capacità di analisi critica, anche su possibili casi discussi.

    Gli studenti che realizzeranno i lavori di gruppo saranno valutati anche sulla qualità dell’elaborato per quanto concerne gli aspetti contenutistici e formali.