Salta al contenuto principale della pagina

PATOLOGIA CLINICA III

CODICE 68196
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 1 cfu al 2° anno di 9293 TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO(L/SNT3) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/05
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Il corso di patologia clinica III tratta dei principali saggi biologici ed esami del sangue caratteristici del trapianto d’organo, del trapianto di midollo osseo e delle patologie autoimmuni.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Obiettivo del corso è fornire le basi teoriche che sottendono aia) trapianti d’organo e di cellule staminali emopoietiche; b) caratteristiche delle malattie autoimmuni. Questo con particolare attenzione ai saggi in vitro utilizzati per valutare la compatibilità donatore ricevente ed ai parametri biologici indicazione di: rigetto del trapianto e GVHD, diagnosi e progressione delle malattie autoimmuni.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Obiettivo del corso è quello di descrivere ed analizzare nel dettaglio: a) i meccanismi molecolari alla base della compatibilità tra donatore e ricevente nel trapianto d’organo o di cellule staminali emopoietiche; b) le modalità di analisi in laboratorio di tale compatibilità e le caratteristiche biochimico/molecolari delle reazioni di incompatibilità possibili dopo il trapianto d’organo o di cellule staminali emopoietiche; c) meccanismi patogenetici delle malattie autoimmuni sistemiche o organo specifiche; d) parametri biochimici, umorali e cellulari alterati in corso di patologia autoimmune;

    Lo studente deve conoscere a) il perché delle reazioni di incompatibilità donatore-ricevente, del trapianto verso l’ospite o del rigetto del trapianto b) identificare le metodologie attraverso le quali sono valutabili i parametri biologici nel corso di tali reazioni; c) conoscere i parametri serici ed i metodi di valutazione in laboratorio di quei parametri che variano nel corso delle patologie autoimmuni sistemiche o organo specifiche; d) identificare sulla base del parametro variato quale patologia autoimmune tra quelle studiate nel programma può essere presente e in quale fase di malattia.

    Per raggiungere gli obiettivi elencati occorre che lo studente abbia adeguate basi di immunologia di base inerenti le caratteristiche fenotipiche e funzionali dei linfociti T B e cellule che presentano l'antigene. I concetti base dell'immunità innata e adattativa sono necessari per comprendere i meccanismi patogenetici sia delle malattie autoimmuni che delle varie reazioni che avvengono durante il trapianto d'organo o di cellule staminali emopoietiche.

     

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali, domande/risposte nella lezione successiva, apprendimento basato su un problema, possibilità di accesso a registrazioni delle lezioni sulla piattaforma Teams nel team del corso nella parte materiale del corso per una preparazione preliminare alla lezione in presenza del docente.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Trapianti di midollo osseo (cellule staminali emopoietiche:CSE) e trapianti d’organo in generale, marcatori per il rigetto dei trapianti, malattia del trapianto verso l’ospite (GVHD), metodi e tecniche impiegate per l’identificazione della compatibilità donatore-ricevente, Metodi e tecniche per l’identificazione parametri biologici modificati come indicatori di rigetto del trapianto e di GVHD), il fenomeno graft versus leukemia (GVL), principi base della auto-reattività, autoimmunità e delle patologie autoimmuni, malattie  autoimmuni organo specifiche, epatopatie autoimmuni, malattia celiaca, malattie autoimmuni sistemiche, Lupus Eritematoso Sistemico (LES), metodi e tecniche impiegate nella determinazione dei parametri biologici per la diagnosi di patologie autoimmuni.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Dispense dell’intero corso verranno fornite a tutti gli studenti via Aulaweb. Le registrazioni delle lezioni di Patologia Clinica III saranno presenti sulla piattaforma Teams nel team specifico. Gli argomenti trattati possono essere approfonditi sui seguenti testi: Roitt'sEssential Immunology, 13esima edizionedi Peter J. Delves, Seamus J. Martin, Dennis R. Burton, Ivan M. Roitt; ISBN: 978-1-118-41577-1, 576 pagine, gennaio 2017, Wiley-Blackwell; e sul sito: http://www.roitt.com/; Janeway’s Immunobiology, nona edizione, autori: Kenneth Murphy, Casey Weaver, Editore: Garland Science, ISBN:978081534505, pubblicato il 28 Marzo 2016 contenuto: 904 pagine | 621 illustrazioni, Lingua: Inglese; Hematology, Basic Principles and Practice, Expert consult, Ronald Hoffman Edward Benz Leslie Silberstein Helen Heslop Jeffrey WeitzJohn Anastasi, Hardcover ISBN: 9781437729283, eBook ISBN: 9781455740413, Churchill Livingstone, pubblicato novembre 2012. Basic Immunology,, Functions and Disorders of the Immune System, Abul K. Abbas  et al, 2019 Elsevier Editore, 336 pagine. 

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    paolo CARLIER (Presidente)

    ANNA LISA FURFARO (Presidente)

    ALESSANDRO POGGI (Presidente)

    NICOLA TRAVERSO (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Marzo 

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Orale in presenza o per via telematica tramite piattaforma Teams nel caso di eventi pandemici. 

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Lo studente sarà esaminato rispondendo a tre domande sulle procedure e i parametri biologici rilevanti nelle condizioni patologiche/cliniche trattate dal programma del corso. L'esame sarà superato se lo studente conosce ed è in grado di determinare quali parametri biologici debbono essere analizzati in quelle condizioni clinico patologiche. Allo studente si richiederà di possedere le nozioni essenziali per definire il trapinato d'organo e di cellule staminali ematopoietiche e per la definizione delle malattie del sistema immunitario. Inoltre, di conoscere i meccanismi patogenetici sottostanti le reazioni a seguito dei trapianti e le malattie autoimmuni oltre alla conoscenza dei parametri biologici e delle metodologie utilizzate per valutarli che si modificano nel corso del trapianto e delle malattie autoimmuni.