Salta al contenuto principale

Panoramica

Informazioni 2024/2025

Tipologia CORSO DI LAUREA TRIENNALE (N.O.)
Durata 3 anni
CFU 180
Classe L/SNT3
Classe delle lauree in professioni sanitarie tecniche
Accesso Test d'ingresso
Posti disponibili Studenti EU 23
Studenti non-EU 2
Sedi GENOVA
Lingua Italiano
Modalità didattica Frontale
Coordinatore NICOLA TRAVERSO
Dipartimento DIPARTIMENTO DI MEDICINA SPERIMENTALE
Costi Da 0 a 3000 euro all'anno. Scopri se hai diritto a borse ed esenzioni
Esperienze all'estero Sedi internazionali e partner
Contatti Per saperne di più sul Corso visita la sezione dedicata
Documenti

Bando di ammissione

Il corso in breve

Presentazione

Il corso fornisce la formazione di base in discipline biomediche e specialistiche nelle diverse aree di Medicina di laboratorio.

Tra queste: la biochimica, la microbiologia e virologia, la farmacotossicologia, l'immunologia, la patologia clinica, l'ematologia, l'immunoematologia, la citologia e istopatologia, approfondendo le tecniche biomolecolari, immunoistochimiche e istochimiche, le tecniche genetiche e biotecnologiche e le tecniche autoptiche.

Le lezioni teoriche, teorico-pratiche e i tirocini sono finalizzati all'acquisizione delle conoscenze specialistiche e al raggiungimento dell'autonomia necessarie per l'esercizio della professione.

Imparare facendo

Il tirocinio pratico, svolto in maniera integrata alla didattica frontale, si articola in attività di laboratorio presso Enti ospedalieri del SSN in tutte le province della Liguria, per un totale di 1400 ore nei tre anni di corso.

Lo studente è seguito da tecnici sanitari di laboratorio biomedico, esperti nelle varie discipline; sono programmate valutazioni intermedie, esami di tirocinio pratico alla fine di ogni anno e una prova finale abilitante allo svolgimento della professione.

Sbocchi professionali

Attività in laboratori biomedici pubblici e privati, laboratori di ricerca universitaria ed extrauniversitaria del settore biomedico, industria farmaceutica, Agenzie Regionali di Prevenzione e Protezione Ambiente, laboratori scientifici della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, Istituti zooprofilattici sperimentali, laboratori veterinari, attività di rappresentanza per aziende produttrici di strumentazioni di laboratorio in regime di dipendenza o libero-professionale.

Cosa imparerai

formazione di base

anatomo-istologia, fisiologia, patologia, biologia e genetica, chimica e biochimica

formazione supplementare

informatica, inglese scientifico, fisica, statistica e radioprotezione

formazione supplementare

managemant e organizzazione sanitaria, igiene, medicina legale e medicina del lavoro

formazione specifica

tecniche di laboratorio di patologia clinica, immunometria, microbiologia e virologia

formazione specifica

anatomia patologica, biologia molecolare, genetica, immunoematologia

formazione specifica

citofluorimetria, gascromatografia, preparazione farmaci, procedure pre-trapianti

Contenuti

Il corso fornisce un'adeguata preparazione per comprendere i fenomeni fisio-patologici dell'organismo umano, compresi quelli indotti da microorganismi.

Alla fine del percorso formativo sarai in grado di:

  • pianificare e mettere in atto tutte le fasi relative ai test di laboratorio, attraverso l'utilizzo di metodi e tecnologie raccomandati dalle linee guida internazionali
  • valutare e documentare in modo critico l'attendibilità dei risultati dei test in considerazione dello stato di salute dei pazienti
  • prendere decisioni in coerenza con il ruolo ricoperto tenendo conto, oltre che dei risultati ottenuti, delle dimensioni legali, etiche e deontologiche che regolano l'organizzazione sanitaria e la responsabilità professionale
  • partecipare all'organizzazione delle attività di diagnostica di laboratorio in collaborazione con il medico, i colleghi e i laureati di altre classi dell'area tecnico-sanitaria.

Coordinatore

Benvenuto al Corso in Tecniche di laboratorio biomedico, in un'atmosfera che sa coniugare il rigore formativo con un'amichevole guida al tuo sviluppo professionale. Con noi potrai diventare un esperto delle tecniche di laboratorio biomedico, un'attività molto specifica che presenta numerosi e differenti sbocchi lavorativi nei campi della ricerca, della diagnostica e in altri emergenti.

Nicholas Traverse

Dove siamo

Anatomia Patologica
Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Diagnostiche Integrate - DISC
Via De Toni 14 - 2° piano
16132 Genova

Segreteria Didattica
Dipartimento di Medicina Sperimentale - DIMES
Viale Benedetto XV
16132 Genova

Per l'insegnamento dei Diplomi dell'Area Sanitaria vengono utilizzate le strutture delle Aziende Ospedaliere convenzionate con UniGe di seguito indicate:

  • ASL 4 Chiavarese - presso le strutture di Salita Gianelli 6, Chiavari
  • ASL 1 Imperiese - presso le strutture di Via Sant'Agata 57, Imperia
  • ASL 5 Spezzino - presso le strutture di Via Migliari 21, La Spezia 
  • Az. Osp. Santa Corona - Via XXV Aprile 128, Pietra Ligure 
  • Az. Osp. San Paolo - Pad. Vigiola - Via Genova, Savona 

FAQ

FAQ

1) Che lavoro svolge un laureato in Tecnico di Laboratorio Biomedico?
Le responsabilità e le funzioni del tecnico di laboratorio Biomedico sono stabilite dal Decreto Ministeriale n°745 del 14 Settembre 1994, Regolamento concernente l'individuazione della figura e del relativo profilo professionale del tecnico sanitario di laboratorio biomedico che nello specifico recita: il Tecnico di Laboratorio Biomedico è l'operatore sanitario, in possesso del diploma universitario abilitante, responsabile degli atti di sua competenza, che svolge attività di laboratorio di analisi e di ricerca relative ad analisi biomediche e biotecnologiche ed in particolare di biochimica, di microbiologia e virologia, di farmacotossicologia, di immunologia, di patologia clinica, di ematologia, di citologia e di istopatologia. Il Tecnico di Laboratorio Biomedico: 1) svolge con autonomia tecnico professionale la propria prestazione lavorativa in diretta collaborazione con il personale laureato di laboratorio preposto alle diverse responsabilità operative di appartenenza; 2) è responsabile, nelle strutture di laboratorio, del corretto adempimento delle procedure analitiche e del proprio operato, nell'ambito delle proprie funzioni in applicazione dei protocolli di lavoro definiti dai dirigenti responsabili; 3) verifica la corrispondenza delle prestazioni erogate agli indicatori e standard predefiniti dal responsabile della struttura; 4) controlla e verifica il corretto funzionamento delle apparecchiature utilizzate, provvede alla manutenzione ordinaria ed alla eventuale eliminazione di piccoli inconvenienti; 5) partecipa alla programmazione e organizzazione del lavoro nell'ambito della struttura in cui opera; 6) svolge la sua attività in strutture di laboratorio pubbliche e private, autorizzate secondo la normativa vigente, in rapporto di dipendenza o libero-professionale.
 
2) Che cosa non fa un laureato in Tecnico di Laboratorio Biomedico?
Il Tecnico di Laboratorio Biomedico processa i campioni biologici pervenuti in laboratorio fino alla validazione tecnica. Non può effettuare la validazione clinica finale del referto in quanto tale funzione è riservata al medico o al biologo.
 
3) Che tipo di motivazioni ha chi sceglie di laurearsi in Tecnico di Laboratorio Biomedico?
Passione per la diagnosi e la ricerca legata alle metodologie di laboratorio, come la patologia clinica, l'anatomia patologica, la microbiologia, la genetica e la medicina trasfusionale, al fine di fornire una diagnosi e coadiuvare il clinico nell’inquadramento di una patologia e/o, in base ai risultati di laboratorio, dare indicazioni per una corretta terapia per i pazienti.
 
4) Dove posso trovare lavoro con una Laurea in Tecnico di Laboratorio Biomedico?
Il laureato in Tecnico di Laboratorio Biomedico può trovare lavoro in laboratori ospedalieri, nelle ASL, negli istituti zooprofilattici, in laboratori privati, in studi veterinari, in industrie farmaceutiche ed in aziende produttrici di tecnologie diagnostiche di laboratorio.
 
5) Con che tipologie di utenti lavora un laureato in Tecnico di Laboratorio Biomedico?
Il tecnico di Laboratorio non ha contatti diretti con utenti/pazienti, analizza i campioni biologici degli utenti/pazienti che pervengono in laboratorio.
 
6) In quali enti pubblici può lavorare un laureato in Tecnico di Laboratorio Biomedico?
Il Tecnico di Laboratorio Biomedico svolge la sua attività nei laboratori di aziende ospedaliere e delle ASL (nei laboratori di patologia clinica, microbiologia, anatomia patologica, genetica, medicina trasfusionale), negli istituti zooprofilattici.
 
7) Quali sbocchi ha un laureato in Tecnico di Laboratorio Biomedico nel settore privato?
Il Tecnico di Laboratorio Biomedico svolge la sua attività in regime di lavoro dipendente o come libero professionista con partita iva presso laboratori privati, studi veterinari, industrie farmaceutiche, produttori di tecnologie diagnostiche di laboratorio.
 
8) A quali studi di perfezionamento può accedere un laureato in Tecnico di Laboratorio Biomedico?
Il Tecnico di Laboratorio Biomedico può continuare il suo percorso formativo iscrivendosi a Master universitari di primo livello ed a Corsi di Perfezionamento, conseguire la Laurea Magistrale e, successivamente, iscriversi a Master di secondo livello ed al Dottorato di Ricerca.
 
9) Quante possibilità di trovare lavoro ha un laureato in Tecnico di Laboratorio Biomedico?
Le possibilità che un Tecnico di Laboratorio Biomedico sia inserito nel mondo del lavoro sfiorano il 100% in quanto la richiesta sia nelle strutture pubbliche che in quelle private attualmente supera il numero di professionisti disponibili.
 
10) Quali possibilità di carriera ha un laureato in Tecnico di Laboratorio Biomedico?
La progressione di carriera può portare ad essere Coordinatore di laboratorio dopo l’acquisizione del Master specifico come richiesto dalla Legge 43 del 2006. Dopo aver conseguito la Laurea Magistrale si possono occupare posizioni dirigenziali, come previsto dalla legge 251 del 2000, o scegliere di dedicarsi all’attività di ricerca o all'insegnamento in ambito universitario.

 

Per saperne di più

Sportello Studenti Medicina
orari di apertura, servizi offerti, ecc

Segreteria Didattica DIMES
Anna Tita Gallo
didattica.dimes@unige.it

Coordinatore Tirocinio Pratico
Alessandra Signoretti
+39 010 353 7807
alessandra.signoretti@edu.unige.it