Salta al contenuto principale della pagina

BIOCHIMICA CLINICA

CODICE 68477
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU 2 cfu al 2° anno di 9293 TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/12
LINGUA Italiano
SEDE GENOVA (TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO)
PERIODO 1° Semestre
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

L'obiettivo del Corso integrato è quello di fornire conoscenze teorico-pratiche per comprendere le basi biochimiche per la scelta dei marcatori di patologie umane e le tecniche utilizzate nei laboratori clinici per analizzare l'insorgenza e l'andamento di patologie acute e croniche. In particolare vengono sviluppati 4 moduli checomprendono la Biochimica Sistematica Umana, la Biochimica Clinica, la Radioimmunologia e le Tecniche Chimiche Cliniche

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso integrato si prefigge l’obiettivo di fornire allo studente le conoscenze necessarie ad operare in un moderno laboratorio biomedico. La parte di biochimica sistematica affronta aspetti biochimico-metabolici propedeutici alla comprensione della parte di biochimica clinica, che verterà sul significato clinico dei principali test di laboratorio che esplorano la funzione d’organo/apparato e informano la moderna diagnostica medica. Le lezioni di radioimmunologia e tecniche chimico-cliniche forniranno informazioni teoriche e pratiche sui rispettivi ambiti di applicazione nella diagnostica clinica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'obiettivo del modulo di Biochimica Clinica è fornire allo studente strumenti adeguati alla comprensione dei legami che esistono tra l'aggiornamento delle scoperte scientifiche su regolazioni metaboliche, enzimologia, meccanismo d'azione di segnali cellulari locali e sistemici, meccanismi per il controllo dell'equilibrio acido/base ed i marcatori di funzione d'organo e tessuto utilizzati nella diagnosi, prognosi e monitoraggio di malattie. Verranno discussi il range di normalità ed il significato clinico dei test di laboratorio per valutare la funzionalità d'organo e tessuto e verranno discussi semplici casi clinici per consentire allo studente di mettere in pratica le informazioni acquisite. I risultati dell'apprendimento, che è strettamente integrato con altri insegnamenti presenti in questo corso di Laurea, dovrebbero sfociare in una consapevolezza dello studente riguardante l'importanza della Biochimica Clinica, la dinamicità di questa disciplina e la continua necessità di aggiornamento professionale per affrontare le sfide che lo attendono nel mondo del lavoro. In pratica al termine dell'insegnamento lo studente sarà in grado di descrivere con termini tecnicamente corretti le basi scientifiche dei diversi dosaggi eseguiti di routine su marcatori di patologie umane; saprà collegare la scelta di un marcatore di danno cellulare con le caratteristiche biochimiche del tipo cellulare considerato e, infine, sarà in grado di assegnare le unità di misura corrette ai valori dei diversi parametri misurati.

MODALITA' DIDATTICHE

Durante le lezioni frontali (erogate in presenza o su piattaforma Teams a causa dell'emergenza SARS-CoV2, in base alle disposizioni di Ateneo) verranno presentati i principali test di laboratorio utilizzati nella esplorazione delle funzioni d'organo e tessuto e saranno discussi semplici casi clinici esemplificativi dell'utilizzo dei test nella pratica medica.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Biochimica Clinica: Informazioni cliniche fornite da alterazioni dell'equilibrio elettrolitico ed acido/base.. Marcatori di funzione e di lesione: enzimi di sortita. Profilo glicemico: criteri di valutazione del diabete mellito; parametri ematochimici ed urinari nella chetoacidosi diabetica e nel coma ipoglicemico. Curva da carico orale di glucosio, emoglobina glicata. Componenti azotati non proteici del siero e indicazioni fornite dalla variazione della loro concentrazione ematica: urea, acido urico, creatinina, creatina, ammoniaca. Funzionalità epatica: alterazioni biochimiche differenziali in diversi tipi di epatopatie; bilirubina, transaminasi. Pancreatite acuta e cronica e marcatori. Funzionalità renale: marcatori specifici, test di funzionalità renale e clearance della creatinina; micro e macroalbuminuria. Significato clinico di alterazioni di comuni parametri biochimici urinari.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Dispense della docente disponibili su aula-web.

Biochimica clinica di Allan Gaw, Michael J. Murphy, Robert A. Cowan, M. Lobello, L. Rossi- Editore Elsevier

Elementi di biochimica clinica, M. Ciaccio, Edises.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

MARIO PASSALACQUA (Presidente)

ELISABETTA FRATERNALE

LAURA MARCOMINI

MADDALENA MASTROGIACOMO

ELENA ZOCCHI (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

come da calendario

Orari delle lezioni

BIOCHIMICA CLINICA

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L'esame consiste in un test a risposta multipla, in presenza o a distanza in ottemperanza alle regole di Ateneo anti-Covid, nel quale verrà richiesta la capacità di distinguere valori nel range di normalità da valori patologici, di identificare alterazioni dei principali test di laboratorio compatibili con situazioni patologiche descritte durante il corso e di proporre i test di laboratorio più indicati per rispondere a specifici quesiti diagnostici.

Il test è superato con almeno 18/30.

Il voto farà media pesata con le altre parti del corso.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Le domande tendono ad accertare che lo studente conosca i valori normali dei principali parametri chimico-clinici, sappia distinguere valori normali e patologici e sappia correlare patologie d'organo e tessuto con i rispettivi indicatori di laboratorio di funzione o danno.