Salta al contenuto principale della pagina

PETROGRAFIA

CODICE 65580
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 12 cfu al 2° anno di 8763 SCIENZE GEOLOGICHE (L-34) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE GEO/07
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • MODULI Questo insegnamento è composto da:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    La Petrografia fornisce le conoscenze di base necessarie a classificare e comprendere i processi di formazione delle rocce magmatiche, metamorfiche e sedimentarie, costituenti la litosfera terrestre. La Petrografia riveste un ruolo fondamentale nelle Scienze della Terra perché fornisce le competenze necessarie a caratterizzare la composizione e la struttura dei geomateriali, con implicazioni sia applicative, sia di comprensione della dinamica terrestre.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    L'insegnamento fornisce le conoscenze di base necessarie a classificare e comprendere i processi di formazione delle rocce magmatiche e metamorfiche, costituenti la litosfera terrestre. La Petrografia riveste un ruolo fondamentale nelle Scienze della Terra perché fornisce le competenze necessarie a caratterizzare la composizione e la struttura dei geomateriali, con implicazioni sia applicative, sia di comprensione della dinamica terrestre.

    PREREQUISITI

    Per affrontare efficacemente i contenuti dell’insegnamento sono necessarie conoscenze di base di chimica inorganica, mineralogia e geologia. Come riportato nel Manifesto degli Studi l’insegnamento di Mineralogia è propedeutico alla Petrografia.

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    Orari delle lezioni

    PETROGRAFIA

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'esame è unico e integrato per i due moduli.

    L'esame consiste in una prova scritta e una orale. Lo studente deve inoltre presentare un elaborato che contiene la descrizione di tutte le sezioni sottili e dei campioni di rocce magmatiche metamorfiche esaminate durante le esercitazioni in laboratorio (modulo 1 e modulo 2).

    La prova scritta comporta la descrizione e classificazione di una sezione sottile di roccia magmatica o metamorfica al microscopio ottico e la descrizione e classificazione di un campione a mano di roccia magmatica o metamorfica. A ciascuna descrizione viene assegnato un voto da 0 a 30 e il voto della prova pratica è la media tra le due votazioni.

    L'esame orale consiste nella discussione del programma di petrografia magmatica (modulo 1) e metamorfica (modulo 2).

    Il voto finale è dato dalla media aritmetica tra il voto della prova pratica e della prova orale. La prova orale deve essere sostenuta nello stesso appello della prova pratica. La valutazione positiva della prova scritta (voto > 18) resta valida per un anno. Saranno disponibili 2 appelli nella sessione invernale (gennaio-febbraio) e 4 appelli nella sessione estiva (giugno, luglio, settembre).

    Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento richiesto per ogni argomento saranno forniti nel corso delle lezioni.

    L’esame scritto verificherà l’effettiva acquisizione delle conoscenze necessarie a riconoscere e classificare i principali tipi di rocce magmatiche e metamorfiche sia mediante l'osservazione al microscopio ottico di sezioni sottili, sia mediante l'osservazione di campioni. La verifica riguarda inoltre la capacità dello studente di riconoscere e descrivere i processi di formazione dei campioni osservati e gli ambienti geologici di formazione dei campioni di roccia osservati. Lo studente dovrà essere in grado di collegare e integrare le conoscenze apprese nel corso delle attività di laboratorio con quelle fornite durante le lezioni frontali.

    L’esame orale verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali (moduli 1 e 2) e avrà lo scopo di valutare non soltanto se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze, ma anche se ha acquisito la capacità di richiamare le nozioni teoriche applicandole a semplici contesti concreti. Sarà anche valutata la capacità di esporre gli argomenti in modo chiaro e con una terminologia corretta.