Salta al contenuto principale della pagina

IDRODINAMICA

CODICE 66282
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 12 cfu al 2° anno di 8722 INGEGNERIA NAVALE (L-9) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ICAR/01
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    L'insegnamento fornisce le basi per lo studio dei fluidi sia in moto che in quiete. Alla fine dell'insegnamento lo studente sarà in grado di risolvere semplici problemi riguardanti l'azione di un fluido su un corpo contenuto al suo interno e problemi relativi a semplici impianti idraulici.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Fornire allo studente conoscenze di base sul moto dei fluidi, necessarie per affrontare i problemi in forma globale e per il progetto e la verifica di semplici impianti idraulici.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    L'obiettivo del corso è di fornire allo studente conoscenze di base sul moto dei fluidi.

    Al termine del corso lo studente avrà acquisito conoscenze che lo renderanno in grado di:

    • calcolare l'azione di un fluido in quiete su superfici e corpi al suo interno
    • risolvere problemi relativi a semplici impianti idraulici
    • utilizzare i principi formulati in forma globale per il calcolo dell'azione di un fluido in moto su superfici e corpi al suo interno.

    PREREQUISITI

    Avere una solida conoscenza degli argomenti trattati nei corsi di FISICA GENERALE e  ANALISI MATEMATICA I.

    MODALITA' DIDATTICHE

    L’insegnamento è articolato in lezioni frontali svolte dal docente in cui verrà esposta la teoria, che verrà applicata a diversi esempi e attraverso la risoluzione di esercizi.

    Inoltre sono previste esercitazioni in forma di esercizi, che lo studente svolgerà in autonomia e che saranno corrette in aula dal docente.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

     

    1. Cinematica dei fluidi. Definizione di fluido e sue proprietà. Lo schema di continuo. Descrizione Euleriana e Lagrangiana del moto dei fluidi. La derivata materiale. Il teorema del trasporto.

    2. Dinamica. Forze agenti su un fluido. Equazioni di continuità, della quantità di moto e del momento della quantità di moto per un volume di fluido. La tensione nei fluidi in movimento. Le forze esercitate da un fluido in moto.

    3. L'equazione di stato dei fluidi

    4. Fluidi in quiete rispetto a sistemi di riferimento inerziali e non inerziali. La distribuzione di pressione dei fluidi in quiete e densità costante e in gas. Spinte esercitate dai fluidi in quiete su superfici piane e gobbe.

    5. Fenomeni di interfaccia.

    6. Analisi dimensionale e teorema di Buckingham. Similitudine e modelli.

    7. Le correnti fluide. Equazioni e calcolo delle perdite di carico per unità di percorso. Coefficienti di perdite distribuite e concentrate. Progetto e verifica di semplici impianti. Cenni sulle reti di condotte.

    8. Lo schema di fluido ideale e teorema di Bernoulli. Applicazioni del teorema di Bernouolli: il Venturimetro e il tubo di Pitot.

    9. Introduzione allo strato limite.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

     

    1. Dispense del corso scaricabili dalla pagina web: http://gup.unige.it/node/188

    2. M. Mossa, A. F. Petrillo: Idraulica, C.E.A. (Casa Editrice Ambrosiana) - Gruppo Zanichelli, 2013

    3. Marchi – Rubatta: Meccanica dei fluidi: principi ed applicazioni idrauliche, UTET 1981

    4. Ghetti: Idraulica Libreria Cortina. Padova 1980

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'esame e' composto da una prima parte scritta (1 esercizio) e da una parte orale.

    La prova scritta verrà corretta immediatamente dopo la conclusione della stessa.

    Per poter accedere alla parte orale è necessario avere superato la prova scritta.

    La parte orale avrà luogo immediatamente dopo la correzione e il superamento della prova scritta.

     

     

     

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    La parte scritta dell'esame è volta ad accertare che lo studente abbia acquisito gli strumenti necessari per risolvere semplici problemi di Idrodinamica. La parte orale è invece volta a verificare la comprensione da parte dello studente degli argomenti del corso.