Salta al contenuto principale della pagina

METODOLOGIA DELLA PROFESSIONE DI ASSISTENTE SANITARIO NELLA PREVENZIONE

CODICE 108187
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 2 cfu al 1° anno di 11477 ASSISTENZA SANITARIA (L/SNT4) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/50
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

    L’insegnamento si pone l’obiettivo di:

    • Sviluppare la motivazione professionale per l'ambito preventivo, educativo e promozionale con un approccio professionale scientifico
    • Fornire agli studenti una generale comprensione sul Piano Sanitario Nazionale e i Servizi presenti sul territorio,
    • Conoscere i principi e le norme che definiscono il campo d'attività e di responsabilità dell'assistente sanitario;
    • Acquisire le conoscenze di base della professione e della sua evoluzione storica;
    • Introdurre le tematiche relative alla prevenzione delle malattie: principi, obiettivi e mezzi di azione efficace.
    • Introdurre le tematiche relative agli Screening oncologici: principi generali ed applicazione in aree specifiche
    • Sviluppare negli studenti le competenze per favorire l'adesione ai programmi di screening e vaccinali.

    RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI:

    Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

    • Identificare e conoscere le attuali competenze professionali dell’Assistente Sanitario (AS) in rapporto al percorso storico-evolutivo dell’AS e al profilo professionale
    • Conoscere e comprendere il concetto di salute e saperlo mettere in relazione con il contesto socio- sanitario e culturale in cui opera
    • Conoscere e comprendere le caratteristiche essenziali dell’AS e le sue funzioni, la metodologia e gli strumenti operativi della professione
    • Conoscere gli strumenti di osservazione critica e di ricerca che permettano di individuare, bisogni, problemi e risorse nei diversi contesti.
    • Comprendere l’importanza e il significato dell’Etica nell’ operatività dell’Assistente Sanitario
    • Conoscere i Piani Nazionali in ambito sanitario e saper programmare interventi ad essi riferiti

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    • La figura dell’assistente sanitario: dalle origini della figura ai giorni nostri, il codice deontologico, gli ordini professionali ecc.
    • Piani nazionali: sanitario, prevenzione, prevenzione vaccinale, cronicità e organizzazione dei servizi
    • Riferimenti teorici e metodologici in ambito preventivo
    • Tecniche e strumenti di lavoro dell’assistente sanitario in ambito preventivo
    • Il raccordo interprofessionale: il case management 

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Materiale fornito dalla docente

    Per approfondimenti:

    • Maria del Carmen Martinez (a cura di), “Manuale per i corsi di laurea in assistenza sanitaria”, SEU (2013)
    • DECRETO 17 settembre 1997, N.69 “Regolamento concernente la individuazione della figura e relativo profilo professionale dell'assistente sanitario” (GU Serie Generale n.72 del 27-03-1997)
    • Associazione Nazionale Assistenti Sanitari, “Codice Deontologico dell’Assistente Sanitario” (2012)
    • Costituzione etica della Federazione nazionale Ordini TSRM e PSTRP (2021)

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    ANDREA ORSI (Presidente)

    MARIANO MARTINI

    ROBERTA ZANETTI

    DANIELA AMICIZIA (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

    LEZIONI

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame si sostiene a livello di corso integrato. La valutazione dell’apprendimento per lo specifico insegnamento avviene tramite esame orale.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Con la modalità d’esame scelta si vogliono verificare le nozioni apprese dagli/dalle studenti/studentesse, valutare la loro capacità di ragionamento sulla base di quanto appreso: nell’ambito di una interlocuzione, infatti, è possibile verificare il grado di comprensione ed elaborazione delle informazioni e l’utilizzo appropriato dei termini tecnico/scientifici.