Salta al contenuto principale della pagina

BONIFICA E RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE DEI SITI CONTAMINATI

CODICE 108885
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU 5 cfu al 1° anno di 10376 INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO (LM-22) GENOVA

5 cfu al 2° anno di 10723 BIOLOGIA ED ECOLOGIA MARINA (LM-75) GENOVA

5 cfu al 2° anno di 10723 BIOLOGIA ED ECOLOGIA MARINA (LM-6) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ICAR/03
SEDE GENOVA (INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO )
PERIODO 1° Semestre

PRESENTAZIONE

Le tematiche affrontate nel presente insegnamento sono connesse alla tutela dell’ambiente e al recupero dei siti contaminati. L'insegnamento si prefigge di fornire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per la gestione dei siti contaminati e la progettazione degli interventi di recupero e ripristino. Verranno fornite conoscenze di base sulla normativa nazionale.

Le principali problematiche e criticità verranno discusse anche mediante la presentazione e discussione di casi di studio.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si focalizza sugli inquinanti di origine antropica e le modalità di trasporto nel suolo, sottosuolo ed acqua di falda, con particolare attenzione agli inquinanti emergenti. Vengono illustrate le modalità di gestione e messa in sicurezza dei siti contaminati, i processi di bonifica, le metodologie e tecnologie per il trattamento e ripristino ambientale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell'insegnamento gli studenti saranno in grado di:

- avere le competenze di base sui temi dell'inquinamento, della bonifica e della depurazione del suolo, sottosuolo e acque sotterranee,

- applicare i principi dell'analisi dei rischi ai siti contaminati,

- confrontare diverse tecnologie e sistemi di trattamento,

- identificare la soluzione operativa meno impattante  e la migliore opzione dal punto di vista ambientale ed economico, tra quelle applicabili.

PREREQUISITI

 

Per un proficuo apprendimento del modulo di Waste Utilisation and Soil Remediation, è necessaria una conoscenza di base della chimica organica ed inorganica e della fisica, ma non è prevista alcuna propedeuticità formale.

MODALITA' DIDATTICHE

Il corso prevede lezioni frontali supportate da slides ed analisi di casi studio sul territorio italiano.

Si consigliano gli studenti lavoratori e gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare il docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma dell’insegnamento prevede la presentazione e discussione dei seguenti argomenti: 

- introduzione alle politiche ambientali e riferimenti normativi al testo unico ambientale Dlgs 152.

- illustrazione dei principali aspetti normativi

- uso dell'analisi del rischio applicata ai siti contaminati

- definizione delle concentrazioni di contaminazione e delle concentrazioni soglia di rischio

- definizione delle matrici ambientali, del suolo, sottosuolo e delle acque sotterranee e dei principali parametri ambientali che li descrivono

- definizione dei modelli di trasporto dei contaminanti tra sorgente recettore

- classificazione delle principali tecniche di bonifica

- descrizione e progettazione degli interventi di tipo chimico-fisico

- descrizione e progettazione degli interventi biologici e di bioremediation

- messa in sicurezza operativa, di emergenza e permanente

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

D.lgs 152 Testo Unico Ambientale

"Bonifica dei terreni contaminati - CTTC Comitato Tecnico Terreni Contaminati 2015

DOCENTI E COMMISSIONI

LEZIONI

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L'esame consiste nel superare un esame orale.
Durante la sessione invernale saranno previste tre sessioni di esame (dicembre, gennaio e febbraio) e tre sessioni d'esame durante la sessione estiva (giugno, luglio, settembre) e durante il fermo didattico autunnale della Scuola Politecnica. Al di fuori dei normali periodi della Scuola Politecnica non saranno svolte ulteriori sessioni d'esame, eccetto per gli studenti senza attività didattiche nel loro attuale curriculum dell'anno accademico.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Saranno poste domande in relazione agli argomenti trattati durante il corso e presenti nel materiale didattico fornito. I casi di studio analizzati durante le lezioni saranno parte degli argomenti d'esame.
Durante l'esame è necessaria anche una corretta comprensione ed un corretto uso dell'Analisi del Rischio e della Metodologia dell'Analisi del Ciclo di Vita.
Per quanto riguarda la bonifica del suolo, verrà presentata una situazione specifica di contaminazione di una matrice ambientale e lo studente dovrà identificare le opzioni applicabili tra le tecniche di bonifica viste durante le lezioni.
Saranno valutate anche la qualità della presentazione, la terminologia corretta e le capacità di pensiero critico.