Salta al contenuto principale
CODICE 65045
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE IUS/17
LINGUA Italiano
SEDE
  • GENOVA
PERIODO 2° Semestre
PROPEDEUTICITA
Propedeuticità in ingresso
Per sostenere l'esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Diritto e procedura penale: il sistema di diritto penale. Fonti costituzionali, internazionali e sovranazionali. Il diritto penale italiano pertinente alla laurea di servizio sociale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

In particolare, l'insegnamento del modulo 2 si propone di fornire agli studenti nozioni approfondite sul processo penale minorile, con particolare riguardo ai settori in cui emerge il ruolo e l'attività dell'Assistente sociale nel processo penale, valorizzando i nessi di derivazione col processo penale ordinario.

Lo studio individuale, la frequenza e la partecipazione alle attività formative proposte consentiranno allo studente di:

  • Comprendere e ricordare le disposizioni normative che regolano il diritto processuale penale, in special modo quello minorile;
  • Comprendere la struttura e i meccanismi di applicazione delle norme processuali penali minorili ed essere consapevoli delle loro diversificazioni;
  • Identificare le diverse fasi procedimentali sia quanto al loro sviluppo che quanto ai loro contenuti; comprendereinterpretare ed applicare la relativa disciplina normativa (DPR 448/88);
  • Distinguere i diversi istituti processuali, comprendere la loro ragion d’essere, nonché le rispettive “interconnessioni” con il diritto penale;
  • Individuarecomprendere e distinguere i principali istituti del processo penale ordinario;
  • Comprendere e contestualizzare eventuali interventi legislativi inerenti al DPR 448/88 e alla legislazione processuale penale complementare;
  • Leggere ed esaminare criticamente, con autonomia di giudizio, articoli scientifici nella materia del diritto processuale penale, testi di sentenze dei giudici di merito, di legittimità e della Corte costituzionale e dei giudizi europei relativi a questioni processuali penali;
  • Acquisire un linguaggio tecnico giuridico appropriato ed utilizzarlo per esprimersi correttamente.

 

MODALITA' DIDATTICHE

L'insegnamento si compone di lezioni frontali, per un totale di 36 ore (pari a  6 CFU), nel corso delle quali verranno presentati ed analizzati, in particolare, i principi del diritto processuale penale minorile, i soggetti del processo minorile, le forme di limitazione della libertà personale, le forme di diversion, le misure di sicurezza, sempre in collegamento con il diritto processuale penale ordinario. 

Nel corso di alcune lezioni verranno illustrati casi pratici e provvedimenti processuali di particolare rilevanza sui quali avviare approfondimenti specifici.

Occasionalmente potranno essere invitati a svolgere una lezione, su temi di particolare interesse e attualità, magistrati e avvocati, anche al fine di consentire agli studenti di acquisire maggiore consapevolezza della dimensione concreta della materia.

Le lezioni si svolgono nel secondo semestre nelle modalità (presenza, DAD o mista) che verranno indicate dal Dipartimento in base allo stato della pandemia.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Studio del diritto processuale penale, con particolare riferimento al processo minorile e con i necessari riferimenti tanto al processo penale ordinario, richiamato in forza del principio di sussidiarietà (art. 1 DPR 448/88), quanto al diritto penitenziario, sempre avendo specifica attenzione al ruolo dell’assistente sociale.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

M. Bargis – S. Buzzelli – C. Cesari – F. Della Casa – A. Presutti, Procedura penale minorile, terza edizione, Torino, Giappichelli, 2019, con il sussidio di un testo aggiornato del DPR 448/88, del codice di procedura penale e della L. 354/75 (ord. penitenziario).

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ANTONELLA MADEO (Presidente)

GABRIELE PONTEPRINO

ALBERTO CASELLI LAPESCHI (Presidente Supplente)

MARCO BERRUTI (Supplente)

PIERO CASCIARO (Supplente)

VANESSA CECCARONI (Supplente)

CHIARA CESARE (Supplente)

SARA PRANDI (Supplente)

SEBASTIANO ZERBONE (Supplente)

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

14 febbraio 2022

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile all'indirizzo EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame si svolge in forma orale e si sviluppa attraverso la richiesta di approfondire una pluralità di argomenti, in modo da estendere la verifica sull'intero programma.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

L’esame orale mira a verificare l’effettiva conoscenza ed acquisizione da parte dello studente delle nozioni teoriche relative agli argomenti oggetto del programma.

Attraverso quesiti di carattere teorico generale si verificherà se lo studente è in grado di:

  • individuare e definire i concetti giuridici utilizzando un linguaggio tecnico appropriato;
  • individuare, distinguere, conoscere, comprendere, interpretare ed applicare, con spirito critico ed autonomia di giudizio, sia le disposizioni normative che compongono il diritto processuale penale minorile, sia i principali istituti del diritto processuale penale ordinario che del diritto penitenziario, la cui conoscenza è indispensabile per una visione completa della materia.
  • definire il ruolo del Servizio sociale nell'ambito del processo penale minorile e della fase di esecuzione della pena.

Calendario appelli

Dati Ora Luogo Tipologia Note
12/12/2023 09:30 GENOVA Orale Prof. CASELLI LAPESCHI
10/01/2024 09:30 GENOVA Orale Prof. CASELLI LAPESCHI
25/01/2024 09:30 GENOVA Orale Prof. CASELLI LAPESCHI
13/05/2024 09:30 GENOVA Orale Prof. CASELLI LAPESCHI
27/05/2024 09:30 GENOVA Orale Prof. CASELLI LAPESCHI
10/06/2024 09:30 GENOVA Orale Prof. CASELLI LAPESCHI
25/06/2024 09:30 GENOVA Orale Prof. CASELLI LAPESCHI
08/07/2024 09:30 GENOVA Orale
12/09/2024 09:30 GENOVA Orale Prof. CASELLI LAPESCHI