Salta al contenuto principale
CODICE 72373
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ING-IND/10
LINGUA Italiano
SEDE
  • GENOVA
PERIODO 2° Semestre
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Nella seconda parte dell'insegnamento vengono forniti alcuni elementi di base della trasmissione del calore, con numerose applicazioni numeriche a problemi di conduzione, di convezione e di irraggiamento. L'obiettivo formativo è quello di mettere in grado l'allievo di orientarsi in un problema applicativo di scambio termico, ottenendone una soluzione.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Sulla base dell’obiettivo indicato precedentemente, lo studente alla fine del modulo sarà in grado di operare criticamente su problemi di scambio termico sia quando è presente un solo meccanismo di trasmissione del calore sia in sistemi complessi quando il calore si trasmettere simultaneamente con più meccanismi combinati.

Tali obiettivi saranno raggiunti con lezioni teoriche abbinate ad applicazioni numeriche svolte durante le esercitazioni e quest’ultime rappresentative di scenari ingegneristici presenti nell’attività dell’ingegnere meccanico.

Dal punto di vista gerarchico l’apprendimento partendo da una scala di complessità   basica (ricordare, comprendere) si muoverà verso complessità superiori quali risolvere, giudicare e proporre soluzioni ingegneristiche.

MODALITA' DIDATTICHE

Attraverso il progetto di innovazione della didattica adottato dal Corso di Studio in Ingegneria Meccanica, saranno utilizzati strumenti innovativi atti ad un apprendimento attivo dello studente. Lo scopo è quello di accrescere le competenze degli studenti attraverso nuove metodologie di apprendimento, dall'e-learning al team work, attraverso esperienze che accrescano la partecipazione dello studente mediante un livello comunicativo più elevato e rendano lo studente più consapevole ed autonomo.

PROGRAMMA/CONTENUTO

 

Fonti primarie di energia

Energia: classificazione ed unità di misure. Fonti primarie (rinnovabili, non rinnovabili). Energia nucleare da fissione e da fusione con relativi impianti Fabbisogni e consumi energetici.

Trasmissione del calore

Conduzione. Equazione generalizzata di Fourier. Soluzioni di problemi di conduzione di interesse applicativo.

Convezione. Concetto di strato limite. Equazione di Newton. Parametri dimensionali. Correlazioni di scambio termico.

Irraggiamento. Proprietà radiative dei materiali. Leggi di Plank e Wien. Copri grigi.

Superfici alettate

Resistenze termiche. Schema serie/parallelo

Componenti di scambio termico

Classificazione scambiatori di calore. Differenza di temperatura logaritmica. Efficienza. Scambiatori di calore compatti.  Dimensionamento di uno scambiatore di calore.

Termodinamica dell’aria umida

Miscele di gas con condensazione. Grandezze psicrometriche. Principi di psicrometria. Diagrammi psicrometrici (Mollier – ASHRAE). Trasformazioni psicometriche. Misura umidità relativa. Condizionamento estivo ed invernale di un locale.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testi di consultazione

C.   Bonacina,  A.  Cavallini  e  L.  Mattarolo,  Termodinamica  Applicata, CLEUP Padova 1988.

Y. Cengel, Termodinamica e Trasmissione del Calore, McGraw-Hill

G.  Guglielmini  e  C.  Pisoni,  Elementi  di  Trasmissione del Calore, Ed. Veschi, 1990.

G.   Guglielmini,   E.   Nannei   e   C.  Pisoni,  Problemi  di  Termodinamica Tecnica e Trasmissione del Calore, ECIG Genova.

S. Kacaç, A.E. Bergles, F. Mayinger, Heat exchangers, Hemisphere Publishing Corporation.

Y. Shabanay, Heat Transfer – Thermal Management of Electronics, CRC Press.

W. M. Kays, A.L. London, Compact Heat Exchangers, Krieger Publishing Company, 1984, 3rd edition

F. Kreith, Principi di trasmissione del calore, Liguori Editore

G. Comini e G. Cortella, Energetica Generale, SGEeditoriali, Padova

M. Misale, Schede dell’insegnamento “Fondamenti di Energetica e Trasmissione del Calore ”

M.J.  Moran  and  H.N.  Shapiro,  Fundamentals  of  Engineering  Thermodynamics, John Wiley & sons, 1988.

A. Bejan, Heat Transfer, Jonh Wiley & Sons, Inc., 1993.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

MARIO MISALE (Presidente)

VINCENZO BIANCO

MARCO FOSSA

GIOVANNI TANDA

ANNALISA MARCHITTO (Presidente Supplente)

LUCA ANTONIO TAGLIAFICO (Presidente Supplente)

LEZIONI

Orari delle lezioni

L'orario di questo insegnamento è consultabile all'indirizzo: Portale EasyAcademy

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame prevede uno scritto, superato il quale (esito positivo) si può accedere all'orale. E' possibile sostenere separatamente le prove (scritto ed orale) dei due moduli (72374 e 72373).

Sono inoltre previste prove parziali scritte per entrambi i moduli (72374 e 72373). Se non si supera, con esito positivo,  la prova parziale del modulo 73374 l’esame si potrà sostenere solo al completamento delle lezioni di entrambi i moduli (quindi da giugno in poi).

Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare il docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.

 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Sono previste esami orali previo superamento di prove scritte per entrambe le due parti del corso.

Per gli studenti disabili e gli studenti con DSA, possono richiedere l'applicazione  dell'art. 29 comma 4 del Regolamento Didattico di Ateneo

Calendario appelli

Dati Ora Luogo Tipologia Note
08/01/2024 09:00 GENOVA Scritto
09/01/2024 09:00 GENOVA Orale Si comunica che se l'appello del 15 febbraio 2024 risultasse molto numeroso, lo stesso sarà diviso su due giornate ovvero 15 e 16 febbraio 2024
23/01/2024 09:00 GENOVA Scritto
26/01/2024 09:00 GENOVA Orale Si comunica che se l'appello del 15 febbraio 2024 risultasse molto numeroso, lo stesso sarà diviso su due giornate ovvero 15 e 16 febbraio 2024
15/02/2024 09:00 GENOVA Orale Si comunica che se l'appello del 15 febbraio 2024 risultasse molto numeroso, lo stesso sarà diviso su due giornate ovvero 15 e 16 febbraio 2024
11/06/2024 09:00 GENOVA Scritto
18/06/2024 09:00 GENOVA Orale Si comunica che se l'appello del 15 febbraio 2024 risultasse molto numeroso, lo stesso sarà diviso su due giornate ovvero 15 e 16 febbraio 2024
08/07/2024 09:00 GENOVA Scritto
22/07/2024 09:00 GENOVA Orale Si comunica che se l'appello del 15 febbraio 2024 risultasse molto numeroso, lo stesso sarà diviso su due giornate ovvero 15 e 16 febbraio 2024
29/08/2024 09:00 GENOVA Scritto
10/09/2024 09:00 GENOVA Orale Si comunica che se l'appello del 15 febbraio 2024 risultasse molto numeroso, lo stesso sarà diviso su due giornate ovvero 15 e 16 febbraio 2024

ALTRE INFORMAZIONI

Propedeuticità :

Analisi 1