Salta al contenuto principale
CODICE 53073
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-FIL-LET/02
LINGUA Italiano
SEDE
  • GENOVA
PERIODO Annuale
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

La letteratura greca, di cui si riconosce ancora oggi la straordinaria ricchezza (in termini di varietà, estensione temporale e livello della produzione) nonostante le enormi perdite che ha subito nel corso della trasmissione, fornisce preziose informazioni sulla civiltà che l’ha prodotta e rappresenta un’importante fonte di dati e notizie nell’indagine archeologica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si propone di fornire agli studenti una conoscenza di base dei generi e dei più rilevanti autori della letteratura greca, dei principali miti greci che la intessono, dei contesti storico-sociali in cui essa si sviluppa. L’insegnamento ha inoltre lo scopo di promuovere l’acquisizione della capacità di descrivere e analizzare il contenuto e il significato di un testo greco antico e di inquadrarlo nel genere e nell'epoca a cui esso appartiene. L'insegnamento mira infine a sviluppare la capacità di tradurre i testi della letteratura greca antica o di seguirli sull'originale con l’aiuto di una traduzione in lingua moderna, a seconda della loro complessità.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La partecipazione alle attività formative e/o lo studio individuale consentiranno allo studente di:

– conoscere i generi, la periodizzazione e i più rilevanti autori della letteratura greca;

– conoscere i principali miti alla base della letteratura greca;

– conoscere i contesti socio-culturali della letteratura greca;

– acquisire o approfondire la conoscenza della lingua greca antica;

– acquisire la capacità di tradurre i testi della letteratura greca antica o di seguirli sull’originale con l’aiuto di una traduzione in lingua moderna, a seconda della loro complessità;

– acquisire un lessico appropriato per la descrizione del contenuto e dei problemi interpretativi posti da testi della letteratura greca;

– applicare all’indagine archeologica le conoscenze e le competenze acquisite.

PREREQUISITI

Chi non abbia mai studiato il greco antico nel proprio percorso formativo precedente è tenuto a seguire le esercitazioni linguistiche che si svolgeranno nel 1° semestre (Prof.ssa Savio) e che forniranno le basi linguistiche: queste esercitazioni possono essere comunque frequentate anche da chi ritenga di aver bisogno di un ripasso o intenda rafforzare i propri fondamenti di lingua greca antica. L’insegnamento che si svolgerà nel 2° semestre (Prof.ssa Pagani) richiede come requisito preliminare una conoscenza di base della lingua greca antica.

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali e lezioni partecipate, con il coinvolgimento attivo degli studenti. L’insegnamento prevede un ciclo di esercitazioni linguistiche nel 1° semestre, volto a fornire le necessarie competenze linguistiche di base a chi non abbia mai studiato il greco antico nel proprio percorso formativo precedente e aperto anche a chi ritenga di aver bisogno di un ripasso o intenda rafforzare i propri fondamenti di lingua greca antica (vd. Prerequisiti). L’insegnamento si avvarrà inoltre di un ulteriore ciclo di esercitazioni nel 2° semestre, in parallelo alle lezioni dell’insegnamento, che fornirà supporto per la preparazione dei testi d’esame, dei quali si approfondiranno gli aspetti linguistici (analisi morfosintattica e traduzione).

Le lezioni si tengono in aula e possono essere seguite unicamente in presenza. La frequenza, sebbene non obbligatoria, è fortemente consigliata. Eventuali studenti non frequentanti sono pregati di prendere contatto con le docenti per concordare bibliografia integrativa. Tutti gli studenti sono tenuti a registrarsi nella pagina dell’insegnamento su Aulaweb.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

0) L’insegnamento prevede un ciclo di esercitazioni linguistiche nel 1° semestre (Prof.ssa Savio), volto a fornire le necessarie competenze linguistiche di base a chi non abbia mai studiato il greco antico nel proprio percorso formativo precedente e aperto anche a chi ritenga di aver bisogno di un ripasso o intenda rafforzare i propri fondamenti di lingua greca antica (vd. Prerequisiti).

 

1) Introduzione al mondo letterario greco:
– conservazione e trasmissione dei testi;
– periodizzazione;
– generi e una selezione dei principali autori (Omero; Esiodo; Archiloco, Semonide, Ipponatte; Tirteo, Solone, Mimnermo, Teognide; Saffo, Alceo; Simonide, Pindaro, Bacchilide; Eschilo, Sofocle, Euripide; Aristofane; Platone, Aristotele; Erodoto, Tucidide, Senofonte; Lisia, Isocrate, Demostene, Eschine; Menandro; Callimaco, Apollonio Rodio, Teocrito; Polibio; Plutarco; Luciano).
Questa parte sarà trattata a lezione per linee generali e sarà adeguatamente approfondita dagli studenti sul manuale (vd. Testi/Bibliografia).

2) Lingua e traduzione: approfondimenti su morfologia, sintassi e lessico del greco antico saranno condotti in sinergia con la traduzione di una selezione di passi in prosa da Strabone (libro 8) e da Pausania (libro 5) relativi al santuario di Olimpia. Questa parte si avvarrà di un ulteriore ciclo di esercitazioni nel 2° semestre, in parallelo alle lezioni dell’insegnamento.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

0) Esercitazioni linguistiche (1° semestre):

a) P. Agazzi, M. Vilardo, Ἑλληνιστί. Grammatica della lingua greca. Manuale, Zanichelli 2002;

b) F. Montanari (con la collab. di I. Garofalo e D. Manetti), GI. Vocabolario della lingua greca, Loescher, Torino 2013 (3a ed.) (disponibile per consultazione in biblioteca).

 

1) Introduzione al mondo letterario greco:

– F. Montanari, F. Montana, Storia della letteratura greca. Dalle origini all’età imperiale, Roma-Bari, Laterza, 2010: introduzione generale; tutte le introduzioni a età e generi; capitoli/paragrafi relativi alla selezione di autori indicati nel programma (vd. sopra).

 

2) Lingua e traduzione:

a) P. Agazzi, M. Vilardo, Ἑλληνιστί. Grammatica della lingua greca. Manuale, Zanichelli 2002;

b) F. Montanari (con la collab. di I. Garofalo e D. Manetti), GI. Vocabolario della lingua greca, Loescher, Torino 2013 (3a ed.) (consultabile in biblioteca);

c) Strabone, Geografia. Il Peloponneso (libro VIII), a cura di A. M. Biraschi (testo greco a fronte), Milano, Rizzoli 1992 (e successive ristampe);

d) Pausania, Viaggio in Grecia. Olimpia ed Elide (libri V-VI), a cura di S. Rizzo (testo greco a fronte), Milano, Rizzoli 2001 (e successive ristampe).

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

LARA PAGANI (Presidente)

MARTINA SAVIO

GRETA GERTHOUX (Supplente)

SERENA PERRONE (Supplente)

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

esercitazioni linguistiche: 18/09/2023

lezioni dell'insegnamento: 21/02/24

Orari delle lezioni

LINGUA E LETTERATURA GRECA

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Prova orale. È possibile, ma non obbligatorio, frazionare la prova in due colloqui distinti, nell’ordine il primo relativo alla parte di programma identificata dal nr. 1, il secondo relativo alla parte di programma identificata dal nr. 2 (vd. sopra, Programma/contenuto e Testi/Bibliografia): in questo caso, il voto finale sarà determinato dalla media tra i voti delle due prove, che dovranno essere entrambi sufficienti; qualora la seconda prova risultasse insufficiente, la valutazione assegnata alla prima prova sarà conservata.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Nel colloquio si accerterà: 1) l’acquisizione di una conoscenza di base dei generi e dei più rilevanti autori della letteratura greca, con attenzione anche per lo sviluppo diacronico; 2) la conoscenza della lingua greca antica e la capacità di tradurre, analizzare il contenuto e il significato dei testi affrontati a lezione, soprattutto in relazione agli aspetti di rilevanza archeologica, topografica o artistica (o dei testi raccolti nel volume indicato in bibliografia nel caso di studenti non frequentanti). Per entrambi gli aspetti, si accerterà anche la capacità di esporre in una forma linguisticamente appropriata e corretta.

La soglia di base si intende raggiunta nei casi in cui lo studente dimostri di aver sostanzialmente appreso le informazioni relative ai generi e ai più rilevanti autori della letteratura greca, nonché di aver compreso gli snodi concettuali e i problemi cruciali; di conoscere gli aspetti fondamentali della lingua greca antica; di saper tradurre e comprendere il significato di un testo letterario in greco antico preventivamente preparato e di presentarne il contenuto con un linguaggio appropriato.

La soglia di eccellenza si intende raggiunta nei casi in cui lo studente dimostri una totale padronanza degli strumenti di analisi di fenomeni e testi della letteratura greca, al punto di essere in grado di elaborare in maniera autonoma e critica i problemi da essi posti, e dimostri inoltre la capacità di tradurre con scioltezza e sicurezza, con piena padronanza degli aspetti linguistici, un testo letterario in greco antico preventivamente preparato e di presentarne il contenuto con un linguaggio appropriato e con il ricorso al lessico tecnico del caso.

Calendario appelli

Dati Ora Luogo Tipologia Note
20/12/2023 15:00 GENOVA Orale
18/01/2024 15:00 GENOVA Orale
08/02/2024 15:00 GENOVA Orale
09/05/2024 15:00 GENOVA Orale Appello riservato ai laureandi della sessione estiva
06/06/2024 15:00 GENOVA Orale
27/06/2024 15:00 GENOVA Orale
25/07/2024 15:00 GENOVA Orale
11/09/2024 15:00 GENOVA Orale