Salta al contenuto principale
CODICE 66099
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ICAR/02
LINGUA Italiano
SEDE
  • GENOVA
PERIODO 2° Semestre
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

La sostenibilità del binomio acqua-città è oggetto delle discipline ingegneristiche (idrologia e costruzioni idrauliche) che affrontano il tema della gestione dell'acqua nell'ambiente urbano e le relative istanze di sicurezza, vivibilità e rispetto dell'ambiente. Gli obiettivi sono il corretto dimensionamento e gestione ottimale delle reti di drenaggio urbano, dei sistemi di approvvigionamento idropotabile, degli scarichi in corpo idrico ricettore e degli impianti per il risparmio dell'acqua.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il modulo di Infrastrutture idrauliche urbane intende fornire gli elementi necessari alla progettazione e gestione di sistemi di approvvigionamento idrico e di sistemi di drenaggio urbano, con particolare riguardo sia agli aspetti tipicamente ingegneristico-progettuale che ai problemi di gestione, reperimento e utilizzo della risorsa.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso lo studente:

  • conoscerà gli elementi necessari alla progettazione e gestione dei sistemi di approvvigionamento idrico e di drenaggio urbano e i processi idrologici e idraulici di base.  
  • saprà risolvere semplici problematiche costruttive e operative delle reti acquedottistiche (approvvigionamento, trasporto e distribuzione dell'acqua).
  • saprà risolvere semplici problematiche costruttive e operative delle reti di fognatura (raccolta, convogliamento e smaltimento delle acque reflue e meteoriche).
  • saprà raccogliere e analizzare i dati necessari alla progettazione e gestione delle reti idrauliche urbane (ad esempio dati derivanti da misure pluviometriche e idrometriche).
  • avrà sviluppato capacità di acquisire e comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti, con riferimento a tematiche ambientali e socio-economiche connesse alle tematiche affrontate e di particolare impatto sul territorio.
  • avrà sviluppato un atteggiamento collaborativo nei confronti del lavoro di gruppo e acquisito consapevolezza rispetto alle proprie strategie di apprendimento.

Infine, lo studente avrà sviluppato capacità di apprendimento necessarie per il proseguimento degli studi nell'ambito delle lauree magistrali nei settori dell'ingegneria civile e ambientale con un adeguato livello di autonomia.

MODALITA' DIDATTICHE

Il corso si articola in una serie di lezioni svolte tramite didattica frontale in aula e attività di gruppo comprendenti alcune esercitazioni pratiche sul dimensionamento di semplici esempi progettuali.

Agli studenti verranno illustrate in aule le nozioni principali relative ad alcuni metodi per il dimensionamento delle infrastrutture idrauliche urbane e verranno fornite dispense dettagliate su ciascun metodo. Gli studenti verranno divisi in piccoli gruppi e a ciascun gruppo verrà assegnato un tratto di infrastruttura idraulica da dimensionare. Ciascun membro del gruppo avrà tempo di riflettere in autonomia sul compito assegnato e in seguito potrà confrontarsi con gli altri membri. Al termine dell’esercizio di progettazione un rappresentante di ciascun gruppo illustrerà all’intera classe il lavoro svolto e il risultato conseguito.   

Al termine del corso in preparazione all’esame, verranno forniti tramite Aulaweb esempi con soluzione della prova scritta d’esame ed alcuni esercizi dettagliatamente risolti.

Si consigliano gli studenti lavoratori e gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare il docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

SISTEMI DI APPROVVIGIONAMENTO IDRICO 1) Analisi della domanda - caratteristiche dei consumi - stime dei fabbisogni. 2) Fonti di approvvigionamento: acque superficiali. 3) Opere di captazione e derivazione. 4) Opere di accumulo: dimensionamento e gestione dei serbatoi. 5) Opere di adduzione: verifica e progetto delle condotte adduttrici: calcolo in moto permanente, tubazioni e pezzi speciali. 6) Reti d'acquedotto: schemi di distribuzione - criteri di tracciamento e posa delle tubazioni - calcolo idraulico delle reti in pressione: metodo Hardy-Cross - tubazioni per acquedotti: materiali, pressioni di esercizio, dimensioni normali, giunti e pezzi speciali - serbatoi di testata e di estremità. 7) Impianti privati: Rete di distribuzione interna, rete antincendio.
SISTEMI DI DRENAGGIO URBANO 1) Reti di smaltimento delle acque urbane: requisiti progettuali e gestionali. 2) Analisi e previsione delle sollecitazioni meteoriche: linee segnalatrici di probabilità pluviometrica - pioggia di progetto. 3) Valutazione dell'assorbimento e dell'afflusso in rete: metodi pratici di calcolo delle portate piovane. 4) Valutazione del deflusso in rete: metodo cinematico - teoria lineare e quasi lineare - modelli globali per il calcolo pratico: formula razionale, metodo della corrivazione, metodo dell'invaso - eventi critici in rete. 5) Problemi di verifica e di progetto delle reti pluviali. 6) Modalità costruttive reti bianche, nere e unitarie.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Le dispense del corso sono disponibili su AulaWeb e sono esaustive del programma svolto. All’interno delle dispense sono segnalati alcuni testi a supporto, consigliati per l’eventuale approfondimento degli argomenti trattati.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

LUCA GIOVANNI LANZA (Presidente)

GIORGIO ROTH (Presidente)

GIORGIO BONI

ENRICO CHINCHELLA

ANGELA CELESTE TARAMASSO

ARIANNA CAUTERUCCIO (Presidente Supplente)

LEZIONI

Orari delle lezioni

L'orario di questo insegnamento è consultabile all'indirizzo: Portale EasyAcademy

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame si compone di una prova scritta ed una prova orale. L’ammissione alla prova orale è determinata dal conseguimento di una votazione ≥ 18/30 nella prova scritta.

Gli studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) potranno utilizzare specifiche modalità e supporti che verranno determinati caso per caso in accordo con il delegato per i corsi di Ingegneria del Comitato per l'Inclusione di Studenti con Disabilità.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Per la prova scritta, l’accertamento della preparazione dello studente viene effettuato sulla base della corretta risoluzione di due esercizi pratici relativi a problematiche di dimensionamento di semplici schemi di fognatura e di acquedotto.

Per la prova orale, l’accertamento della preparazione dello studente viene effettuato sulla base della corretta esposizione e discussione di tematiche progettuali e/o concettuali relative all’intero programma del corso.

Calendario appelli

Dati Ora Luogo Tipologia Note
17/01/2024 09:30 GENOVA Scritto + Orale
05/02/2024 09:30 GENOVA Scritto + Orale
19/06/2024 09:30 GENOVA Scritto + Orale
10/07/2024 09:30 GENOVA Scritto + Orale
13/09/2024 09:30 GENOVA Scritto + Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Consultare le informazioni e la documentazione disponibile su AulaWeb.

Agenda 2030

Agenda 2030
Acqua pulita e servizi igienico-sanitari
Acqua pulita e servizi igienico-sanitari
Città e comunità sostenibili
Città e comunità sostenibili

OpenBadge

 PRO3 - Soft skills - Imparare a imparare base 1 - A
PRO3 - Soft skills - Imparare a imparare base 1 - A
 PRO3 - Soft skills - Sociale base 1 - A
PRO3 - Soft skills - Sociale base 1 - A
 PRO3 - Soft skills - Alfabetica base 1 - A
PRO3 - Soft skills - Alfabetica base 1 - A