Salta al contenuto principale
CODICE 107744
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ICAR/14
SEDE
  • GENOVA
PERIODO 4° Bimestre
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo dell’insegnamento è formare gli studenti del corso dal punto di vista della composizione architettonica, intesa come attività di sintesi formale, funzionale e costruttiva del progetto di architettura. Gli studenti avranno la capacità di elaborare metodi progettuali capaci di reagire al mondo accelerato della produzione di spazio tenendo conto delle implicazioni funzionali ed espressive degli aspetti che concorrono alla definizione del progetto. Gli studenti a fine corso apprenderanno le capacità applicative e il linguaggio propri della disciplina che permetteranno loro di difendere le ragioni del progetto di architettura. Gli strumenti conoscitivi forniti nelle lezioni frontali troveranno seguito nella elaborazione di ex-tempore progettuali volte a trasmettere sicurezza e consapevolezza nell’approccio progettuale e autonomia critica sugli aspetti alla base del processo di produzione dello spazio. I contenuti del corso sono metodologici e applicativi e si trovano a convergere nella pratica del progetto di architettura.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento vuole fornire agli studenti le conoscenze dal punto di vista funzionale, tecnico e espressivo, necessarie per affrontare la progettazione degli elementi fondamentali. Per fondamentali si intendono quegli elementi come le finestre, la facciata, il balcone,  il corridoio, il caminetto, le gradinate etc. che esistono da sempre e sono presenti in architettura in tutte le culture, a tutte le latitudini e in tutte le epoche.  Accomunati dallo stesso utilizzo e dalla stessa funzione, questi elementi si sono manifestati nella storia con forme, stili, apparati e  tecnologie differenti.  L’intenzione è quella di  “portare alla luce gli aspetti espressivi insiti negli elementi e nei loro dettagli strutturali, quelli con cui ci si ritrova ad interagire tutti i giorni”. Il risultato auspicato dal corso è il raggiungimento di una piena consapevolezza  che permetta agli studenti di rapportarsi con le dovute conoscenze formali, espressive, storiche e tecniche degli elementi che compongono l’architettura nei termini del progetto.

 

MODALITA' DIDATTICHE

Il corso prevede lo svolgimento di lezioni frontali durante le quali verranno analizzati criticamente, dal punto di vista dell’approccio progettuale, alcuni degli elementi fondamentali. Le lezioni frontali verteranno sulla loro relazione con gli altri aspetti del progetto in termini di logica compositiva, funzionale, tecnica e normativa confrontati con la specificità delle esigenze espressive dell’architettura di cui sono parte, indagati  in ultima istanza come elementi di un organismo complesso. Le lezioni saranno accompagnate dalla produzione di una serie di ricerche individuali sulle specificità degli elementi, con attenzione alla loro restituzione grafica, secondo le indicazioni fornite dal corso. Gli elaborati di ricerca verranno discussi periodicamente e in forma collettiva durante le lezioni. Organizzati in presentazioni finali, gli elaborati saranno oggetto di discussione in sede di esame.

PROGRAMMA/CONTENUTO

“Scavare le micro-narrazioni del dettaglio dell'edificio. Il risultato non è una singola storia, ma piuttosto la rete di origini, contaminazioni, somiglianze e differenze nell'evoluzione architettonica, compresa l'influenza dei progressi tecnologici, l'adattamento climatico, il calcolo politico, i contesti economici, i requisiti normativi e le nuove opportunità digitali”. (Rem Koohlhaas, 2014)

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testi/Bibliografia

- Giovanni Galli, Breve storia della forma architettonica: (credo laico dell'architettura occidentale), Sagep, Genova, 2019 

- Sandra Hofmeister, Herzog & de Meuron: architecture and construction details, Detail, München, 2017.

- Andrea Deplazes, Constructing Archtiecture: Materials, Processes, Structures. A Handbook, Birkhauser Verlag AG, Basilea, 2018.

- Rem Koolhaas, Stephan Petermann, Anna Shefelbine, James Westcott, Elements of architecture, Taschen, Colonia, 2018.

- Rem Koolhaas, AMO, Fundamentals: 14. Mostra Internazionale di Architettura, catalogo della mostra, Marsilio Editori, Vicenza, 2014.

- Herman Hertzberger, Lezioni di architettura, edizione italiana a cura di Michele Furnari, Edizioni Laterza, Roma, 1996.

- Georges Perec, Specie di Spazi, Bollati Boringhieri, Torino, 1989.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

STEFANIA DEGLI ABBATI (Presidente)

LUCA RONCALLO (Presidente)

VINCENZO ARIU (Presidente Supplente)

LEZIONI

Orari delle lezioni

L'orario di questo insegnamento è consultabile all'indirizzo: Portale EasyAcademy

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

All’inizio del corso verrà fornita  una lista di architetture genovesi del  XX secolo.  Ogni studente dovrà scegliere due differenti architetture e, per ognuna di esse, analizzare il medesimo elemento. Sulla base di un layout predefinito dovrà poi sviluppare una serie di elaborati grafici e testuali degli elementi analizzati.

Oltre alle revisioni singole che verranno svolte dal docente dopo le lezioni frontali, sono previste due revisioni (una intermedia e una finale) che verranno svolte dagli studenti in forma di presentazione collettiva. Durante questi momenti collegiali gli studenti saranno chiamati a presentare il proprio lavoro e a commentare criticamente il lavoro dei colleghi.

La prova d’esame verterà sulla discussione dei due elementi fondamentali  elaborati e prodotti durante il corso.