Salta al contenuto principale
CODICE 68650
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/45
LINGUA Italiano
SEDE
  • GE SAN MARTINO
  • GE GALLIERA
  • GE ASL 3
  • CHIAVARI
  • LA SPEZIA
  • SAVONA
  • IMPERIA
PROPEDEUTICITA
MODULI Questo insegnamento è composto da:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

Durante il tirocinio del III anno, lo studente deve essere in grado di individuare ed attuare interventi assistenziali ed educativi rivolti alla persona in settori specialistici (area critica, area psichiatrica e area geriatrica), in ambito ambulatoriale e domiciliare. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire competenze relative a: • Interventi infermieristici nell’arresto cardiaco: il fattore tempo, la perfusione tessutale durante il MCE, complicanze del MCE – gestione della terapia farmacologica nell’urgenza • Interventi infermieristici nel paziente con insufficienza respiratoria: i dispositivi per la respirazione artificiale, gestione della terapia farmacologica nell’urgenza • Interventi infermieristici sulla persona con politrauma • Interventi infermieristici sulla persona con Insufficienza renale acuta • Interventi infermieristici sulla persona con problemi vascolari acuti

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

  • Gestire il paziente in condizioni critiche e la relazione con i famigliari e/o il care giver
  • Assistere la persona nel rispetto delle norme etiche e deontologiche          
  • Predisporre un piano di assistenza individualizzato sulla base delle conoscenze scientifiche apprese in area critica, psichiatrica e geriatrica
  • Predisporre un piano di educazione e riabilitazione individualizzato sulla base delle conoscenze scientifiche apprese  sui principali problemi prioritari di salute in area  critica, psichiatrica e geriatrica
  • Utilizzare gli strumenti informatici del contesto clinico
  • Individuare le priorità assistenziali in un paziente critico e gestire le complicanze
  • Garantire la corretta applicazione delle prescrizioni   diagnostico- terapeutiche

PREREQUISITI

Conoscere i bisogni fondamentali della persona nei vari contesti socio-assistenziali ed educativi.

MODALITA' DIDATTICHE

Fase propedeutica al tirocinio

  • Attività di laboratorio con simulazioni in ambiente protetto
  • Check list per l’apprendimento delle competenze gestuali  e griglie di osservazione per l’apprendimento delle competenze relazionali 
  • Elaborazione di un portfolio relativo agli obiettivi del I anno di corso

Fase di  apprendimento clinico guidato

  • Utilizzo degli strumenti condivisi
  • Riflessioni e momenti di approfondimento del tirocinio clinico attraverso mandati, momenti di briefing e de briefing, diario esperienziale
  • Sessione di ragionamento clinico guidato
  • Valutazione in itinere dei percorsi formativi

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Individuare e gestire  le reazioni alla malattia della persona e dei famigliari, anche in condizioni di criticità.
  • Informare ed instaurare una relazione di aiuto con la persona e i famigliari con particolare attenzione agli aspetti preventivi e di educazione alla salute
  • Osservare la persona nella sua sfera fisica, psicologica e sociale nei diversi contesti di cura (ospedaliera, territoriale, domiciliare)
  •  Assicurare e tutelare la riservatezza delle informazioni relative alla persona nei diversi contesti di cura
  • Identificare e pianificare interventi assistenziali anche di natura preventiva, educativa, palliativa e riabilitativa nei pazienti afferenti a:
    • Area critica
    • Area geriatrica
    • Area specialistica
    • Area territoriale
  • Conoscere i principi del triage intraospedaliero
  • Utilizzare le tecniche, procedure, strumenti e presidi dell’area critica
  • Individuare ed attuare strategie di coping nei pazienti con disturbi psichiatrici
  •  Utilizzare gli strumenti informatici per la gestione del management all’interno delle strutture di tirocinio
  • Informare ed educare il paziente alle procedure diagnostiche anche in situazioni di criticità.
  • Assistere la persona prima, durante e dopo la procedura diagnostica anche in situazione di criticità

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • Linee Guida Ministeriali
  • P. Benner et all “Formazione Infermieristica” a cura di L. Sasso ,A. Bagnasco, Edra Editore,Milano 2015
  • Lynda J. Carpenito-Moyet “Manuale tascabile delle diagnosi infermieristiche” Casa editrice Ambrosiana 2006
  • Lynda J. Carpenito : “Diagnosi Infermieristiche: applicazione alla pratica clinica” ” Casa editrice Ambrosiana 2015
  • P. Lynn “un approccio al processo del nursing” Piccin 2015
  • P. Lynn : “Manuale di tecniche e procedure infermieristiche di Taylor. Un approccio al processo del nursing” Piccin 2015
  • Brunner Suddarth “ Infermieristica medico chirurgica vol.1 e 2” Casa editrice Ambrosiana 2017
  • Annamaria Bagnasco, Silvia Scelsi, Annalisa Silvestro, Gennaro Rocco, Loredana Sasso. Infermieristica in area critica . 3/ed 2020. MC GRAW HILL

LEZIONI

Orari delle lezioni

L'orario di questo insegnamento è consultabile all'indirizzo: Portale EasyAcademy

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Discussione casi clinici

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Valutazione: media ponderata tra le schede di valutazione dell’attività clinica e casi clinici discussi

ALTRE INFORMAZIONI

Si invitano caldamente gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare la docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi. 

Gli studenti con DSA o con altri bisogni educativi speciali regolarmente certificati potranno concordare con il docente la modalità scritta o orale, contattando la docente almeno 10 giorni prima dell'esame. Potranno usufruire inoltre del 30% di tempo aggiuntivo.