Salta al contenuto principale
CODICE 106487
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
LINGUA Italiano
SEDE
  • GENOVA
PERIODO Annuale
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

La tesi della laurea magistrale in Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche consisterà in una relazione su un’attività di ricerca sperimentale o progettuale riguardante uno dei campi inerenti agli scopi caratterizzanti il corso di laurea magistrale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire competenze nell’ambito della gestione e organizzazione sanitaria, nella ricerca o nella formazione e nella didattica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Aver acquisito le competenze previste dal corso di studio di seguito riportate: il corso di laurea magistrale si prefigge, in ottemperanza agli obiettivi qualificanti indicati per la classe nel DM 8/1/2009, l’approfondimento e l’acquisizione ad un livello più avanzato delle competenze di tipo disciplinare relative alla professione di provenienza, integrandole con competenze di tipo gestionale-manageriale e relazionali, per permettere ai laureati di assumere ruoli dirigenziali e di coordinamento all’interno delle strutture tecniche diagnostiche in sanità pubblica e privata. Il corso di laurea si prefigge inoltre di formare professionisti in grado di seguire gli importanti progressi scientifici che stanno avvenendo nell’ambito della diagnostica e di tradurli nella pratica clinica, di partecipare anche ad attività di ricerca, collaborando con team multidisciplinari nell’ambito delle professioni mediche e sanitarie. Infine, il corso sarà focalizzato a fornire ai laureati competenze specifiche anche nell’ambito della formazione (universitaria e/o aziendale), in modo che siano in grado di organizzare le attività di aggiornamento permanente del personale sanitario nell’ambito delle tecniche diagnostiche e di collaborare con altri enti di formazione  del personale.

 

PREREQUISITI

Per essere ammesso all'esame finale lo studente deve avere seguito tutti gli insegnamenti previsti nel piano di studi ed aver superato tutti gli esami e le valutazioni finali dei tirocini previsti.

 

MODALITA' DIDATTICHE

Frequenza di U.O. di ricerca, formazione e/o management; studio individuale e confronto con il Relatore sui contenuti della tesi di laurea magistrale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Già esplicitati negli obiettivi formativi nel dettaglio

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Consigliate dai Relatori e Correlatori

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

La frequenza nelle sedi scelte e lo studio individuale dello studente per la preparazione della tesi saranno concordati tra il Relatore e il laureando per data di inizio e durata della frequenza nella sede relativa alla tipologia della tesi.

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile all'indirizzo EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

La prova finale consiste nella predisposizione e discussione di una tesi di natura sperimentale o teorico-applicativa riguardante l'approfondimento di tematiche manageriali, formative, professionali e di ricerca applicata.

La tesi può essere redatta e discussa in lingua inglese.

A determinare il voto di laurea (espresso in centodecimi con eventuale Lode) contribuiscono la media pesata dei voti conseguiti negli esami curriculari e gli esami di tirocinio, la valutazione della tesi in sede di discussione e l'eventuale valutazione di altre attività, con modalità stabilite dal regolamento del Corso di Laurea magistrale.

La Commissione si riunirà per decidere il punteggio da attribuire ad ogni singolo candidato. Nella riunione sarà permessa la partecipazione dei Relatori/Correlatori con diritto di parola ma non di voto. Il Presidente del corso di studio proclamerà i laureandi comunicandola votazione di laurea conseguita.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

il Laureando esporrà il suo lavoro, davanti alla Commissione appositamente nominata, attraverso una presentazione power point della durata di circa 10 minuti. Al termine della discussione della tesi, la Commissione e/o i Relatori/Correlatori potranno porre quesiti di approfondimento sul lavoro presentato.

Il candidato dovrà dimostrare di aver acquisito le competenze previste ed esplicitate nella scheda SUA quadri A4 (a-b-c-d).          

ALTRE INFORMAZIONI

L'esame di laurea magistrale verte sulla discussione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore presso una struttura Universitaria o esterna; nel caso il relatore sia esterno all’Ateneo dovrà essere indicato un correlatore docente del Corso di Laurea Magistrale.

RICEVIMENTO STUDENTI:

su appuntamento con il Relatore della tesi di Laurea Magistrale