Salta al contenuto principale
CODICE 55643
ANNO ACCADEMICO 2024/2025
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE IUS/13
LINGUA Italiano
SEDE
  • IMPERIA
PERIODO 2° Semestre
PROPEDEUTICITA
Propedeuticità in ingresso
Per sostenere l'esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

La materia rappresenta un approfondimento dedicato alle tematiche del diritto internazionale privato e processuale con specifico riferimento ai temi di attualità

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo del corso è lo studio delle regole comunitarie, delle garanzie sovranazionali del processo civile e del diritto internazionale privato in materia di responsabilità civile e contratti.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si propone di analizzare criticamente le molteplici fonti in vigore nell’ordinamento giuridico italiano in materia di diritto processuale civile internazionale e di diritto internazionale privato (sia quelle di origine interna, che quelle contenute nelle convenzioni internazionali e nei regolamenti dell’Unione europea), alla luce degli orientamenti della dottrina nonché dei casi giurisprudenziali (compresi quelli affrontati dalla Corte europea dei diritti dell’uomo, atteso il crescente ruolo svolto dai diritti fondamentali della persona anche nella nostra materia).

L’obiettivo è quello di perfezionare le conoscenze dello studente in tali materie, sviluppandone la capacità di sistemazione del complesso quadro di fonti normative nonché di ragionamento e di soluzione delle principali problematiche (dalla qualificazione giuridica della fattispecie, alla tecnica del rinvio, fino alla soluzione delle questioni preliminari ed ai temi connessi all’applicazione degli istituti dell’ordine pubblico e delle norme di applicazione necessaria).

Ci si soffermerà sugli aspetti internazional-privatistici che assumono rilevanza nell'attualità della disciplina giuridica, analizzando casi e materiali di matrice europea e vagliando l'applicabilità delle regole esistenti a nuove fattispecie. Inoltre, particolare attenzione verrà devoluta ai limiti dell'ordine pubblico e delle norme di applicaione necessaria, esaminati alla luce delle più recenti sentenze della Corte di Giustizia dell'Unione europea e della Corte di Cassazione italiana.

 

PREREQUISITI

Conoscenza del dirito internazionale privato di base (meccanismi di funzionamento e fonti), acquisite di regola attraverso il corso di diritto internazionale 

MODALITA' DIDATTICHE

Durante le lezioni frontali, nell’effettuare la ricostruzione e la sistemazione della disciplina della materia in vigore nell’ambito dell’ordinamento giuridico italiano, ne verranno ricostruiti i profili applicativi avendo frequentemente riguardo – oltre che agli indirizzi della dottrina – agli arresti giurisprudenziali, da quelli che hanno segnato la storia della materia fino a quelli più recenti.

Al fine di incentivarne l’attenzione e lo sviluppo delle capacità di ragionamento, gli studenti frequentanti saranno costantemente coinvolti nel corso delle lezioni, sia nell’analisi critica delle disposizioni normative vigenti sia nella discussione dei più importanti casi giurisprudenziali (attraverso meccanismi di case-based learning  e wooclap). Questi ultimi verranno indicati anticipatamente dal docente, in modo da agevolare la partecipazione attiva alle lezioni.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso tratterà dei seguenti argomenti, sia dal punto di vista del diritto processuale civile internazionale, che dal punto di vista del diritto internazionale privato in senso stretto

1- I rapporti familiari nel dip (approfondimento sui regolamenti europei in materia di scioglimento del vincolo coniugale, filiazione, successioni e  e sui regolamenti inerenti alle unioni registrate)

2- il dirritto internazionale privato dell'internet (analisi pratica della giurisdizione, della scelta della legge, del riconoscimento e dell'esecuzione delle sentenze nel contesto delle attività online, esaminando le aree in cui i rapporti giuridici privati ​​sono maggiormente influenzati da Internet)

3. I limiti dell'ordine pubblico e delle norme di applicazione necessaria (analisi della giurisprudenza nazionale ed europea che delinea le caratteristiche di detti limiti nell'ambito delle fattispecie di recente emersione) 

 


 

Icona di Verificata con community

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Per gli studenti frequentanti

Il materiale didattico per la preparazione dell’esame (articoli di dottrina, atti normativi e sentenze) sarà indicato a lezione. In ogni caso, quali testi di riferimento si segnalano:

S.M. CARBONE - C. TUO, Il nuovo spazio giudiziario europeo in materia civile e commerciale, Torino, 2016 (limitatamente alle parti che saranno indicate a lezione);

F. Carpaneto, F. Pesce, I. Queirolo, La "famiglia in movimento" nello spazio europeo di libertà e giustizia, Giappichelli, 2019 (limitattamente alle parti che saranno indicate a lezione) 

Il programma consta, per complessivi 6 crediti, di circa 300 pagine.

 

Per gli studenti non frequentanti

Per la preparazione dell’esame si consiglia: 

S. Carbone, C. Tuo, Il nuovo spazio giudiziario europeo in materia civile e commerciale. Il regolamento Ue n. 1215/2012, Giappichelli, Torino, 2016 limitatamente a Capo I

F. Carpaneto, F. Pesce, I. Queirolo, La "famiglia in movimento" nello spazio europeo di libertà e giustizia, Giappichelli, 2019 (pag. 1-327)

Il programma consta, per complessivi 6 crediti, di circa 420 pagine.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

MARIA ELENA DE MAESTRI (Presidente)

LEZIONI

Orari delle lezioni

L'orario di questo insegnamento è consultabile all'indirizzo: Portale EasyAcademy

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame viene svolto in forma orale e consta, in linea di massima e fatta salva la necessità di eventuali ulteriori approfondimenti, di tre domande.
La Commissione di esame è designata dal Consiglio di Dipartimento e comprende, in ogni caso, la docente titolare dell'insegnamento. Lo studente dovrà iscriversi telematicamente all’esame, entro i tempi previsti: la mancata iscrizione comporta l’impossibilità di sostenere la prova.

Ai soli studenti che frequentano almeno i 2/3 delle lezioni è altresì data la possibilità di sostituire l’esame orale con verifiche scritte svolte immediatamente dopo il termine di ciascuna parte e consistenti in quesiti a risposta multipla.

 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

L'esame orale mira a verificare l'acquisizione, da parte del candidato, di conoscenze approfondite in relazione ai temi posti ad oggetto dell'insegnamento. La valutazione della prova orale d’esame tiene altresì conto delle modalità di esposizione verbale dei concetti, ivi incluso l'utilizzo dell'appropriata terminologia giuridica, nonché delle capacità di ragionamento critico e rielaborazione personale dei temi affrontati.

 

 

ALTRE INFORMAZIONI

Si consigliano gli studenti che hanno regolarmente depositato una certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi
speciali di contattare  il docente all’inizio del corso, per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.

Agenda 2030

Agenda 2030
Imprese, innovazione e infrastrutture
Imprese, innovazione e infrastrutture
Ridurre le disuguaglianze
Ridurre le disuguaglianze
Pace, giustizia e istituzioni solide
Pace, giustizia e istituzioni solide