Salta al contenuto principale
CODICE 66980
ANNO ACCADEMICO 2024/2025
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE MED/25
LINGUA Italiano
SEDE
  • GENOVA
PERIODO 1° Semestre
MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

Il corso tratta della storia e degli obiettivi delle Comunità Terapeutiche

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere l'approccio clinico nei servizi psichiatrici territoriali e sviluppare la capacità di definizione progettuale nel trattamento integrato e prevenzione del drop out. Conoscere la storia, gli attuali sviluppi dell'organizzazione dei servizi psichiatrici, le funzioni, indicazioni e prassi terapeutico-riabilitative delle comunità terapeutiche, gli interventi riabilitativi nella comunità naturale, terapeutica e nei contesti semi-residenziali e residenziali, gli approcci strutturati per l'inserimento lavorativo protetto o competitivo ed i trattamenti individuali per il reinserimento in comunità, affinando lo strumento emotivo dello studente. Conoscere l'organizzazione dei servizi socio-sanitari con particolare riferimento ai servizi psichiatrici, loro articolazione organizzativa, mission e cornice legislativa. Acquisire le principali nozioni di servizio sociale professionale e sua integrazione coi servizi sanitari.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento di pone l’obiettivo di:

- fornire agli studenti una generale comprensione riguardo la storia delle Comunità Terapeutiche in Italia

- fornire agli studenti l’abilità nella valutazione di casi concreti e nell’applicazione di quanto compreso

- far acquisire agli studenti la capacità di integrare le informazioni apprese.

 

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

- Conoscere la storia delle Comunità Terapeutiche in Italia

- Riconoscere le caratteristiche delle Comunità Terapeutiche 

- Applicare quanto è stato compreso

- Valutare criticamente casi concreti che verranno proposti

- Integrare le informazioni apprese

- Classificare e analizzare attraverso un modello di reportistica dinamico (Redancia System)

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali con proposizione di casi clinici.

Gli studenti con certificazioni valide per Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA), per disabilità o altri bisogni educativi dovranno contattare il docente e il referente per la disabilità della Scuola/Dipartimento all'inizio del corso per concordare eventuali modalità didattiche che, nel rispetto degli obiettivi dell'insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Comunità Terapeutiche in Italia:

  • Il modo di pensare della che attiene alla psicoanalisi nel contesto della Comunità Terapeutica
  • Come sono state pensate
  • Scelta degli operatori
  • Modelli organizzativi
  • Funzioni specifiche
  • Redancia System
  • Esperienze e storie
  • La specializzazione
  • Cronicità
  • Terapie
  • L’utile intrattenimento
  • I luoghi
  • Le politiche di salute mentale ed il lavoro in rete
  • Il rischio di neoistituzionalizzazione
  • Il volontariato

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Comunità Terapeutiche, storie di lavoro quotidiano – a cura di Giovanni Giusto, Carmelo Conforto, Roberta Antonello – casa editrice Pearson Italia

Sarà inoltre fornito materiale in power point ad ulteriore integrazione dei contenuti del libro di testo e delle lezioni.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgono nel primo semestre.

Orari delle lezioni

L'orario di questo insegnamento è consultabile all'indirizzo: Portale EasyAcademy

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

L’esame viene svolto con modalità orale. La valutazione dell’esame è in trentesimi e il superamento della prova d’esame è subordinato all’acquisizione di un punteggio pari ad almeno 18/30. Media ponderata con gli altri moduli dell'Insegnamento/Corso integrato.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

L’esame è sviluppato con la finalità di valutare l’apprendimento delle conoscenze di base inerenti la  comunità terapeutica. 

L’esame avrà l’obiettivo di accertare che siano stati raggiunti i risultati di apprendimento previsti mediante una valutazione critica delle conoscenze acquisite nonché attraverso la capacità del candidato di formulare soluzioni possibili inerenti specifici quesiti sulla comunità terapeutica.

Gli studenti con DSA o con altri bisogni educativi speciali regolarmente certificati potranno concordare con il docente la modalità scritta o orale, contattando i docenti almeno 10 giorni prima dell'esame. Potranno usufruire inoltre del 30% di tempo aggiuntivo.

ALTRE INFORMAZIONI

In caso di studente con DSA certificato, è necessario contattare il Docente Referente della Commissione DISABILITA’ e DSA per il DINOGMI: Prof. N. Girtler (nicolagirtler@unige.it ) e valutato il singolo caso, invierà ai docenti le indicazioni necessarie sia per lo sviluppo delle lezioni sia la modalità di svolgimento dell’esame.