Ingegneria meccanica - energia e aeronautica
Laurea magistrale

Notizie ed eventi

Il corso in breve

Presentazione

Il corso forma ingegneri con competenze meccaniche ed energetiche ed è articolato in tre curricula:

  • Aeronautica per la progettazione dei sistemi di propulsione aerea e delle macchine a fluido
  • Energetica ed impianti termotecnici per le energie rinnovabili e nucleari, i sistemi di condizionamento e refrigerazione
  • Macchine e sistemi per l'energia per lo sviluppo di sistemi energetici di produzione e conversione dell'energia e il progetto dei componenti.

Imparare facendo

Il corso integra lezioni frontali tradizionali con attività di sperimentazione, simulazione e calcolo termofluidodinamico presso i laboratori del Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica, gestionale e dei trasporti (DIME) in collaborazione con ricercatori impegnati in progetti di ricerca nazionali e internazionali.

Prevede inoltre tirocini e tesi di laurea presso aziende e centri di ricerca e offre seminari su tematiche innovative specifiche.

Sbocchi professionali

La laurea offre sbocchi occupazionali presso aziende, enti pubblici o privati, strutture di ricerca nei campi:

  • energetico
  • dell'impiantistica industriale
  • della produzione e conversione dell'energia
  • delle energie rinnovabili e nucleari
  • del condizionamento ambientale
  • dell'installazione e monitoraggio di macchine, impianti e sistemi complessi per l'energia e l'aeronautica.

Inoltre consente l'esercizio della libera professione e l’accesso ai corsi di dottorato in ambito energetico e meccanico.

Scheda

Scheda

Tipologia
Laurea magistrale
Durata e crediti
2
anni
120
CFU
Classe
LM-33
Ingegneria meccanica
Ammissione
Accesso libero
Sede
Genova
Lingua
Italiano
Modalità di erogazione
tradizionale
Costi
Da 0 a 3000 euro all'anno. Scopri se hai diritto a borse e esenzioni
Sedi internazionali e partner
Per esperienze all'estero
Coordinatore
Marina Ubaldi
Vecchio sito
link

Cosa imparerai

  • sistemi di conversione e produzione di energia

    progettare e gestire sistemi: aspetti termoeconomici e ambientali

  • macchine per l'energia e la propulsione

    progettare le macchine a fluido e analizzarne le prestazioni

  • sistemi di propulsione aeronautica

    progettare componenti e sistemi aeronautici

  • impianti e componenti per le energie rinnovabili e nucleari

    analizzare, progettare e ottimizzare sistemi energetici innovativi

  • sistemi di condizionamento e refrigerazione

    pianificare e migliorare il benessere ambientale di edifici e strutture

  • progettazione strutturale e funzionale

    progettare sistemi meccanici complessi e loro componenti

  • fluidodinamica teorica, numerica, sperimentale

    analizzare e modellizzare il flusso nelle macchine a fluido e in aeronautica

  • combustione e inquinamento

    sviluppare tecnologie per la riduzione dell'impatto ambientale

  • trasmissione del calore e termofluidodinamica

    integrare gli aspetti termici nella modellizzazione di impianti e componenti

Sapevi che...

  • È l'unica laurea magistrale in Ingegneria meccanica in Italia con specializzazione in Energia e Aeronautica
  • Gli sbocchi occupazionali sono tra i più ampi nell'ambiti delle lauree magistrali
  • Negli ultimi tre anni il tasso di occupazione medio a un anno dalla laurea è stato del 96% (dati AlmaLaurea)
  • Il ridotto rapporto studenti/docenti (12 contro una media nazionale di 18) facilita l'apprendimento
  • È favorita la mobilità internazionale: più del 30% degli studenti effettua parte degli studi all'estero
  • Sono disponibili laboratori all'avanguardia dove svolgere attività sperimentali di alto livello scientifico

Contenuti

Siamo abituati a usufruire quotidianamente di energia nelle sue diverse manifestazioni e di congegni meccanici che ci permettono di impiegarla al meglio in innumerevoli campi, tra cui quello della propulsione aeronautica. In questo scenario l’acquisizione di competenze legate all’ingegneria meccanica, con particolare riferimento all’energia e alla propulsione, ci permette di diventare protagonisti dello sviluppo tecnologico e di contribuire sensibilmente all’accelerazione del progresso.

Il Corso di laurea in Ingegneria meccanica – energia e aeronautica fornisce le competenze per:

  • sviluppare e progettare sistemi meccanici dal punto di vista funzionale, costruttivo ed energetico
  • ideare, progettare e produrre nuove tecnologie
  • studiare sistemi innovativi per la produzione e la conversione dell’energia anche per lo sfruttamento delle forme di energia nucleari e rinnovabili
  • sviluppare sistemi per la propulsione aeronautica e per la trazione terrestre che rispecchino le attuali esigenze di elevate prestazioni e ridotto impatto ambientale
  • progettare componenti specifici quali motori a combustione interna alternativi, motori aeronautici, turbomacchine, scambiatori di calore, sistemi per la climatizzazione e la refrigerazione.

Coordinatore

M a
Benvenuto nel nostro sito! Se deciderai di iscriverti al nostro corso di studi, compirai il tuo percorso formativo all'interno di una comunità fortemente impegnata nella ricerca e nello sviluppo tecnologico, in stretta collaborazione con aziende ed enti nazionali e internazionali, che operano nei settori della meccanica, dell'energia e dell'aeronautica. Troverai un ambiente disponibile ad ascoltarti, amichevole e stimolante, in cui le conoscenze vengono trasmesse con passione.  

Marina Ubaldi
Coordinatore del Corso

Dove siamo

Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica, gestionale e dei trasporti - DIME

Via Montallegro 1
16145 Genova

Via all'Opera Pia 15
16145 Genova

Storie di successo

Daniele Infantino
Laurea e dottorato presso UniGe mi hanno dato la possibilità di scoprire e approfondire il mondo delle turbomacchine e della propulsione aeronautica. Passione, condivisione, competenza e professionalità: un mix di qualità del DIME.

Daniele Infantino
Performance Engineer presso Rolls-Royce


Ho studiato Ingegneria meccanica - energia e aeronautica e conseguito un Dottorato di ricerca presso il Laboratorio di Aerodinamica e Turbomacchine del Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica, gestionale e dei trasporti - DIME di UniGe. Attualmente lavoro presso Rolls-Royce a Derby (UK) come Performance Engineer. Il mio lavoro può essere paragonato al medico delle turbine a gas aeronautiche: monitoro con costanza il funzionamento e le prestazioni di motori già in servizio, e anche di motori in sviluppo o in fase di test e certificazione. Il ruolo che svolgo permette la verifica del corretto design del propulsore, ma soprattutto la previsione di possibili problemi su motori operativi, evitando la rottura o il malfunzionamento di svariati componenti. UniGe mi ha fornito forti competenze per svolgere il mio attuale lavoro e durante questi anni ho avuto modo di lavorare con colleghi e tutor che considero ottimi amici.
Walter Borreani
Laurea e dottorato presso UniGe mi hanno inserito nel mondo del lavoro conscio di ciò che mi avrebbe aspettato, conciliando l'esigenza del "fare ricerca", inteso come strumento di perfezionamento della tecnologia, con quella della produzione industriale, con i suoi tempi stretti e le sue esigenze in termini di risultati economici.

Walter Borreani
Project Engineer presso Pompe Garbarino SpA


Ho studiato Ingegneria meccanica - termoenergetica ed impianti tecnici e ho conseguito un Dottorato di ricerca in ingegneria meccanica energetica e gestionale (curriculum fisica tecnica - impianti nucleari) presso il Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica, gestionale e dei trasporti - DIME - sezione TEC. Attualmente lavoro presso Pompe Garbarino SpA di Acqui Terme come Project Engineer. Mi occupo dello studio delle pompe centrifughe e della componentistica necessaria alla loro installazione e al loro funzionamento. Grazie alle ampie competenze di analisi fluidodinamica 1D e 3D che UniGe mi ha fornito analizzo e ottimizzo le macchine con strumenti CFD. Grazie a UniGe ho collaborato con Ansaldo Nucleare SpA di Genova, CRS4 di Pula (CA), Ascomp GmbH di Zurigo, Enea, POLIMI, Università di Pisa, E4 Computer Engineering di Scandiano (RE) e altri ancora. Dopo dodici anni tra studi, dottorato e assegni di ricerca in UniGe, lascio alle mie spalle tantissimi colleghi, che prima di tutto sono diventati carissimi amici e grazie ai quali ho imparato il mestiere dell'Ingegnere meccanico.
Andrea Greco
Ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'Università di Genova dal 2006 al 2011 e ho completato il mio percorso accademico con il Dottorato di ricerca in Ingegneria delle macchine a fluido. Ritengo che la solidità dell'offerta formativa dell'Ateneo genovese, sommata all'esperienza acquisita durante il dottorato di ricerca, mi abbia permesso di arrivare a lavorare nel reparto R&D di un'azienda leader mondiale nel settore dell'ingegneria meccanica.

Andrea Greco
Systems Reliability Expert presso Wärtsilä Italia


Ho deciso di iscrivermi a Ingegneria meccanica, perché è un corso di studi che garantisce diverse possibilità lavorative. Conseguita la laurea magistrale, ho deciso di continuare l'esperienza in Università con il Dottorato di ricerca in Ingegneria delle macchine a fluido. A valle di questa esperienza ho lavorato per circa tre anni nel mondo della consulenza ingegneristica per una delle maggiori società genovesi del settore, RINA Consulting. Attualmente sono impiegato come Expert nel reparto ricerca e sviluppo di Wärtsilä Italia, leader mondiale nella costruzione di grandi motori per applicazioni navali e per la produzione di energia. Indubbiamente la qualità dei corsi di studi in Ingegneria meccanica dell'Università di Genova mi ha permesso di acquisire conoscenze e capacità che sono risultate fondamentali per la mia esperienza lavorativa in azienda.
Luigi Lusuriello
Il corso di studi mi ha fornito il giusto mix di solide conoscenze e possibilità di sperimentazione e mi ha trasferito il valore del dialogo e del confronto, necessari per lavorare con le diverse culture, ovunque Eni è presente.

Luigi Lusuriello
Executive Vice President-Operations presso Eni SpA


Il Corso di studi quinquennale in Ingegneria meccanica con specializzazione in energia e aeronautica (da cui l'attuale cds ha preso origine) mi ha fornito skill tecniche solide, un prezioso senso pratico e l'attitudine alla sperimentazione e al confronto. Pertanto nel corso della carriera ho potuto affrontare con efficacia le sfide della tecnologia e dell'innovazione, che nella società in cui lavoro da 30 anni sono fondamentali 'leve' di business, e sono riuscito a farlo in un contesto multiculturale, nel quale l'apertura al confronto è risultata ugualmente importante rispetto alla preparazione tecnica - Eni lavora in 73 paesi e ho avuto la fortuna di lavorare in molti di essi. Adesso in Eni stiamo procedendo con sempre maggior convinzione lungo il percorso della trasformazione digitale e sento che quello che mi ha dato l'Università in termini di competenze e approccio è ancora molto attuale e mi mette in condizione di affrontare con serenità le profonde innovazioni del nostro settore.

Per saperne di più

Vuoi saperne di più?
Contatta il nostro Ufficio didattica all'indirizzo email didatticadime@unige.it