Salta al contenuto principale della pagina

DIDATTICA DELLE LINGUE

CODICE 80451
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 2° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) - GENOVA
  • 9 cfu al 2° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) - GENOVA
  • 6 cfu al ° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) - GENOVA
  • 6 cfu al ° anno di 8743 TRADUZIONE E INTERPRETARIATO (LM-94) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE L-LIN/02
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO Annuale 1° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    L'insegnamento introduce lo studente alla Didattica delle Lingue Moderne e fornisce le conoscenze e le competenze necessarie sia per iniziare a lavorare nel settore, sia per proseguire nello studio della disciplina. Linsegnamento può essere inserito nel piano per 6CFU o per 9 (v. infra, programma e contenuto) 

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Il corso si propone di presentare la disciplina della glottodidattica e i suoi strumenti, con particolare riferimento alle tecnologie e alla produzione di contenuti multimediali

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Scopo dell’insegnamento è quello di introdurre lo studente ai temi fondamentali della Didattica delle Lingue.
    Al termine del corso lo studente avrà acquisito sia conoscenze teoriche relative all'apprendimento della lingua straniera, alla descrizione della competenza linguistico-comunicativa sia competenze pratiche relative alla progettazione e realizzazione di interventi didattici.
    Nello specifico lo studente sarà in grado di:
    -descrivere le principali teorie dell'apprendimento della Lingua Straniera
    -analizzare i principali fattori che influiscono sull'apprendimento della Lingua Straniera
    -descrivere il concetto di Competenza Comunicativa
    -descrivere il Quadro Comune Europeo di Riferimento (principi, struttura,  descrittori ecc.)
    -confrontare i principali metodi di insegnamento
    -intepretare sequenze didattiche identificando obiettivi, metodi e teorie di riferimento
    -realizzare attività e sequenze didattiche per le diverse abilità linguistiche e per i diversi livelli del Quadro
    -interpretare e leggere con autonomia la letteratura specializzata (nelle sue componenti più generali) tramite le conoscenze apprese nell'insegnamento

    PREREQUISITI

    Fondamenti di linguistica generale.

     

     

     

     

    MODALITA' DIDATTICHE

    L'insegnamento è articolato in lezioni frontali ed esercitazioni. Le esercitazioni, che hanno l'obiettivo di applicare le conoscenze a casi concreti, saranno svolte in autonomia e discusse durante le lezioni oppure svolte durante le lezioni stesse.

     

     

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Il programma del corso prevede la presentazione e discussione dei seguenti argomenti


    Parte generale (per 6 cfu)

    1. Teorie dell’apprendimento della LS/2
    2. Interlingua e fattori che influiscono sull'apprendimento della LS/2
    3. Competenza Comunicativa, Quadro Comune Europeo e Approccio Comunicativo
    4. Sillabo nozionale-funzionale
    5. Abilità linguistiche e didattica
    6. Unità di apprendimento
    7. Metodi didattici (task, CLIL, Total Physical Response e Approccio lessicale)
    8. Tecnologie e Didattica delle Lingue

    Approfondimento su produzione scritta (per i 9 cfu)

    1. Approcci alla didattica della produzione scritta
    2. Task di produzione scritta
    3. Materiali didattici
    4. Valutazione della produzione scritta

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    1. Baldi B. e Savoia L. (2018), Linguistica per insegnare, Zanichelli
    2. Beacco J.C. (2018), L'approccio per competenze nell'insegnamento delle lingue, Erickson
    3. Materiali e diapositive distribuite a lezione

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    SIMONE TORSANI (Presidente)

    CATERINA BRAGHIN

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Come da calendario

    Orari delle lezioni

    DIDATTICA DELLE LINGUE

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    1. La prova d'esame è scritta e sarà svolta su Aulaweb. 
      La prova è articolata in:
      Parte da 6CFU (per tutti)
      -12 domande a scelta multipla (4 risposte, una sola corretta)
      -5 domande aperte
      Parte da 3CFU (per chi ha il corso da 9CFU)
      -6 domande a scelta multipla  (4 risposte, una sola corretta)
      -2 domande aperte

      NB. Le modalità d'esame potranno variare a seconda delle disposizioni di Ateneo.
      I dettagli delle diverse prove (così come esempi di domande) saranno pubblicati sulla pagina Aulaweb del corso 

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Le domande a scelta multipla verificano la conoscenza delle nozioni

    Le domande aperte richiedono al candidato di argomentare, valutare o progettare interventi didattici (v. obiettivi formativi)

    Per esempio, può essere chiesto al candidato di progettare una lezione per una specifica abilità linguistica tenuto per un ato livello del QCER (v. obiettivi formativi "realizzare attività e sequenze didattiche..."), oppure può essere chiesto al candidato di illustrare la differenza tra due metodi didattici valutandone pro e contro (v. obiettivi formativi "confrontare i principali metodi di insegnamento...")

    Le domande aperte sono valutate con una scala olistica da 0 a 4 che tiene conto dei seguenti criteri:

    • esecuzione del compito richiesto (per es. se la domanda chiede di "illustrare ed esmplificare" un concetto occirre spiegarlo e portare esempi a supporto)
    • completezza e correttezza delle informazioni
    • qualità della lingua e organizzazione del testo
    • terminologia 

     

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    23/01/2023 10:00 GENOVA Scritto La prova si svilgerà in aula G a partire dalle ore 10
    23/01/2023 10:00 GENOVA Scritto La prova si svolgerà in aula G a partire dalle ore 10
    06/02/2023 10:00 GENOVA Scritto La prova si svolgerà in aula G a partire dalle ore 10

    ALTRE INFORMAZIONI

    Maggiori dettagli sul programme e sulla prova fonale saranno pubblicati sulla pagina Aulaweb del corso

    Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare la docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.