Salta al contenuto principale della pagina

ECONOMIA DELLE ATTIVITA' TERZIARIE (LM)

CODICE 65445
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 12 cfu al 1° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI(LM-38) - GENOVA
  • 12 cfu al 1° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI(LM-37) - GENOVA
  • 6 cfu al 1° anno di 8743 TRADUZIONE E INTERPRETARIATO (LM-94) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE SECS-P/06
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO Annuale
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Il corso intende approfondire le ragioni che hanno portato le princpali economie mondiali basate sulla manifattura a trasformarsi in economie terziarizzate. Nel corso delle lezioni si svilupperanno le cause che hanno determinato lo sviluppo delle attività terziarie e come il concetto stesso di servizio si sia trasformato nel corso dell'ultimo secolo.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Il corso sviluppa le caratteristiche delle industrie del terziario – intensità di capitale e di conoscenza, ruolo dell’innovazione nella creazione di valore aggiunto, struttura dell’offerta e tendenze oligopolistiche – nonché la loro crescente importanza nella struttura economica dei paesi ad alto livello di sviluppo.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Comprensione del ruolo delle attività terziarie nelle economie post-fordiste e dell'evoluzione del modello capitalistico basato sulla globalizzazione dei sistemi economici. Comprensione critica delle caratteristiche peculiari della produzione di servizi e delle implicazioni circa i modelli interpretativi e di analisi utilizzati dalla teoria economica. Conoscenza delle principali tecniche di pricing e delle forme di internazionalizzazione dei servizi. Analisi dell'apporto del settore terziario allo sviluppo del settore manifatturiero e più in generale delle cause e dei possibili effetti della cd. disoccupazione tecnologica.

    PREREQUISITI

    Non sono previsti prerequisiti

    MODALITA' DIDATTICHE

    Il corso si svolge nell'arco di entrambi i semestri, le lezioni di ciascun semestre corrispondono a 6 CFU.

    La frequenza non è obbligatoria.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Il corso analizza dal punto di vista storico lo sviluppo del settore terziario e le teorie economiche che spiegano tale evoluzione.

    Nel corso verranno approfonditi i seguenti argomenti:

    - valutazione del servzio pubblico

    - beni pubblici puri e spuri, beni comuni

    - formazione di esternalità sociali

    - evoluzione dei processi di produzione di servizi

    - politiche di pricing e di revenue management

    - bundling

    - disoccupazione tecnologica

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Per gli studenti frequentanti  il materiale di preparazione all'esame sarà messo a disposizione durante il corso tramite Aulaweb.

     

    Gli studenti non frequentanti del corso di laurea in Lingue e Culture moderne per i servizi culturali (12 CFU) possono preparare l'esame su uno dei seguenti testi (in alternativa tra loro):

    - J.O. Jansson, The Economics of Services, 2nd Edition, Edward Elgar, 2013

    - J.R. Bryson, P.W. Daniels, B. Warf, Service Worlds: people, organizations and technologies, Routledge, 2004

     

    Gli studenti non frequentanti del corso di laurea in Traduzione e Interpretariato (6 CFU) possono preparare l'esame su uno dei seguenti testi (in alternativa tra loro):

    - J.O. Jansson, The Economics of Services, 2nd Edition, Edward Elgar, 2013 (le prime tre parti)

    - J.R. Bryson, P.W. Daniels, B. Warf, Service Worlds: people, organizations and technologies, Routledge, 2004 (primi 7 capitoli)

    DOCENTI E COMMISSIONI

    LEZIONI

    INIZIO LEZIONI

    Per gli studenti che nel proprio piano di studi hanno il corso da 12 CFU le lezioni si sviluppano su entrambi i semestri.

    Per gli studenti che nel proprio piano di studi hanno il corso da 6 CFU le lezioni si tengono nel primo semestre.

    Le lezioni inizieranno secondo il calendario delle lezioni approvato dal Dipartimento.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    Nel corso delle lezioni sono previsti dei test scritti.

    Durante gli appelli d'esame lo studente deve superare un colloquio orale

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    Colloquio orale volto a valutare:

    - la conoscenza degli argomenti trattati nel corso

    - la capacità espositiva dello studente

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note

    ALTRE INFORMAZIONI

    Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare la docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi