Salta al contenuto principale
CODICE 64927
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE IUS/02
LINGUA Italiano
SEDE
  • GENOVA
PERIODO 2° Semestre
FRAZIONAMENTI Questo insegnamento è diviso nelle seguenti frazioni:
  • A
  • B
  • MODULI Questo insegnamento è un modulo di:
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    modulo di sistemi giuridici comparati

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Al termine dell’insegnamento, lo studente che frequenta il corso sarà in grado di cogliere i problemi sottesi alle discipline oggetto della macro-comparazione e della micro-comparazione giuridica, con riguardo alle nozioni, teorie, problemi di lingua, classificazione dei sistemi in famiglie, circolazione dei modelli ed unificazione del diritto.

    Al termine del corso lo studente avrà acquisito le nozioni base, in chiave privatistica, dei principali ordinamenti di Civil Law e di Common Law e sarà in grado di comprenderne le fondamentali differenze. Conoscerà, inoltre, l'evoluzione codicistica europea iniziata con il Code Napoléon del 1804, continuata con il BGB, il codice civile italiano del 1942 sino alle recenti riforme del 2016 del diritto dei contratti e delle obbligazioni nell’ordinamento francese.

    Sarà in grado di scorgere in chiave diacronica e sincronica le analogie e le differenze, con gli ordinamenti stranieri, del quadro concettuale privatistico con cui ha già acquisito familiarità mediante lo studio delle istituzioni del diritto privato italiano.

    Saprà dunque integrare le conoscenze relative al proprio sistema di diritto interno con quelle riguardanti altri ordinamenti stranieri.

    Lo studente saprà orientarsi nel sistema delle fonti di common law e avrà maggiore consapevolezza del senso della distinzione tra ordinamenti di legge scritta e ordinamenti in cui prevale la formazione giudiziale del diritto.

    Infine, saprà individuale in modo appropriato il punto di innesto della comparazione nell’argomentazione giuridica ed acquisirà maggiore competenza nell’uso del metodo giuridico e dei canoni interpretativi, anche in relazione alle esigenze imposte dalla crescente internazionalizzazione della società. Tali competenze si tradurranno, per il discente, in una maggiore maturità ed autonomia di giudizio nel discorso giuridico.

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali. È raccomandata la frequenza.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Nel primo modulo lo studente verrà introdotto ai temi classici della comparazione giuridica: il metodo, i problemi di lingua e di traduzione, la classificazione dei sistemi in famiglie e le relative questioni connesse; il rapporto tra macro-comparazione e micro-comparazione; le uniformità e le diversità nel diritto; i formanti e i crittotipi. Verrà poi concentrata l'attenzione sull’origine delle grandi codificazioni civilistiche, in particolare mediante l’esame analitico delle norme del Code Napoléon del 1804, e del BGB, offrendo un sistematico confronto tra la struttura, il lessico, le categorie ed i concetti giuridici offerti da tali codici e quelli usati nel codice civile italiano vigente. Saranno segnalati i trapianti e fornite alcune nozioni di terminologia giuridica francese e tedesca. Si darà poi conto di alcune delle principali riforme che hanno coinvolto i codici francese e tedesco nel XXI secolo.

    Si illustrerà l’origine e l’evoluzione storica del sistema giuridico inglese, la nascita dell’equity, sino a descrivere la sua attuale struttura, con particolare riguardo all’amministrazione della giustizia, alla professione forense, alle fonti del diritto. Infine, verranno offerti brevi cenni sul diritto degli Stati Uniti d'America.

    Il modulo si completa con l’approfondimento, in chiave comparatistica, di alcuni temi specifici inerenti al diritto di proprietà, al diritto degli enti ‘no profit’, ed al ruolo del notariato negli ordinamenti stranieri.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Frequentanti:

    • A. FUSARO, Comparazione nel diritto privato. Appunti delle lezioni genovesi, Genova, 2023 (in corso di pubblicazione);
    • A. GAMBARO e R. SACCO, Sistemi giuridici comparati, Torino, Utet, ultima ediz., capp. I, II, III, IV, VII, VIII (pp. 160 circa);

    Non frequentanti:

    Uno dei seguenti testi, a scelta:

    • A. GAMBARO e R. SACCO, Sistemi giuridici comparati, Torino, ultima ediz., capp. I, II, III, IV, V, VI, VII, VIII, IX ( pp. 310 circa);
    • V. VARANO – V. BARSOTTI, La tradizione giuridica occidentale, vol. I, Testo e materiali per un confronto civil law common law, 7° ed., Torino, 2021, cap. I, III e V (escluse appendici);

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    ANDREA FUSARO (Presidente)

    FRANCESCA BRUNETTA D'USSEAUX (Presidente Supplente)

    ELENA ANNA GRASSO (Presidente Supplente)

    ANDREA ALBERTO BELLOLI (Supplente)

    AGOSTINO BONAVERA (Supplente)

    CARLA CARRASSI (Supplente)

    FRANCO LONGO (Supplente)

    MATTEO TURCI (Supplente)

    LEZIONI

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'insegnamento, pur suddiviso in moduli, è unico. Pertanto, l’esame si svolge in forma orale al termine delle lezioni di entrambi i moduli, durante le ordinarie sessioni d'esame.

    N.B.: Sono considerati frequentanti gli studenti che hanno partecipato ai 2/3 delle lezioni nella loro totalità. La frequenza sarà accertata mediante appelli periodici.

    Calendario appelli

    Dati Ora Luogo Tipologia Note
    12/12/2023 14:00 GENOVA Orale
    16/01/2024 14:00 GENOVA Orale
    06/02/2024 09:00 GENOVA Orale
    14/05/2024 09:00 GENOVA Orale
    04/06/2024 09:00 GENOVA Orale
    25/06/2024 09:00 GENOVA Orale
    09/07/2024 09:00 GENOVA Orale
    10/09/2024 09:00 GENOVA Orale