Salta al contenuto principale
CODICE 65085
ANNO ACCADEMICO 2023/2024
CFU
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE M-STO/01
LINGUA Italiano
SEDE
  • GENOVA
PERIODO 1° Semestre
MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

PRESENTAZIONE

Il corso si sviluppa, per chi sostiene l'esame da 9 CFU, in due moduli di complessive 60 ore. Il primo modulo è dedicato a spiegare il millennio medievale, anche con riferimento a due dei più recenti e qualificati manuali; il secondo intende mettere a contatto lo studente con il mestiere dello storico e il suo lavoro sulle fonti, con riferimento a quattro diversi testi, illustrati piuttosto in profondità.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi del corso sono costruire un apparato concettuale adeguato alla comprensione del passato originario della civiltà europea alla luce delle più aggiornate tendenze della storiografia, di fornire una ricostruzione critica dei principali problemi dell'epoca medievale (secoli V-XV) e un'elementare impalcatura cronologica, di accostare alla comprensione di modelli storiografici.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Nell'ambito dell'acquisizione di conoscenze di base relative ai secoli V-XV, l'insegnamento intende orientare verso

  • lo sviluppo di un lessico non generico
  • la capacità di attraversare il millennio medievale con appropriati interrogativi
  • la capacità di riconoscere i principali nodi problematici
  • la capacità di raccordare le nozioni acquisite con gli sviluppi coevi in diversi contesti - politici, sociali ed economici, ma anche letterari, storico artistici, storico architettonici - dell'agire umano.

Al termine dell'insegnamento lo/a studente sarà in grado di spiegare con un linguaggio appropriato i principali processi, dinamiche, fatti o personaggi chiave (vuoi per ruolo, vuoi per rilevanza), con consapevolezza della loro incidenza nei contesti sopra menzionati.

Nell’esame da 6 cfu lo/la studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze di base e le capacità indicate e di sapere affrontare uno degli approfondimenti proposti. Per l’esame da 9 cfu si prevede una conoscenza più profonda e dettagliata, una maggiore consapevolezza critica e un ulteriore approfondimento su un tema scelto.

PREREQUISITI

Non sono previsti prerequisiti specifici.

MODALITA' DIDATTICHE

Lezione frontale tradizionale, in presenza, corredata di slides disponibili su AulaWeb, per facilitare la comprensione di quanto esposto.

Di ciascuno dei 4 testi a scelta sarà fornita una analitica presentazione. Inoltre a lezione è fornita una griglia di domande che dovrebbero orientare nella lettura di un testo storiografico (disponibile anche su Aulaweb, dove saranno depositati anche elenchi di possibili domande relative a ciascun testo a scelta).

La frequenza, sebbene non obbligatoria, è consigliata. Sono considerati frequentanti gli studenti che partecipano in presenza ad almeno la metà delle lezioni.

Per gli studenti che a inizio corso ne facessero richiesta, sarà possibile seguire le lezioni via teams, senza che siano registrate: costoro saranno in ogni caso considerati non frequentanti.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma per gli studenti (sia frequentanti, sia non frequentanti) che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu 

Lineamenti di storia medievale, categorie interpretative, aggiornamenti storiografici, orientamento alla lettura di un libro di ricerca o di sintesi.

Programma per gli studenti (sia frequentanti, sia non frequentanti) che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Lineamenti di storia medievale, categorie interpretative, aggiornamenti storiografici. Orientamento alla lettura di testi di storia, approfondimenti storiografici.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Una a scelta tra le seguenti due opzioni:
1) A. Zorzi, Manuale di storia medievale, Utet 2016
2) L. Provero, M. Vallerani, Storia medievale, Le Monnier 2016
e inoltre un testo a scelta tra: 

1) D. Bezzina, Artigiani a Genova, secoli XII-XIII, Firenze University Press 2015 e www.ebook.retimedievali.it (e disponibile anche su Aulaweb)

2) S. Gasparri, Voci dei secoli oscuri. Un percorso nelle fonti dell'alto medioevo, Carocci 2017

3)  L. Provero, Contadini e potere nel Medioevo. secoli IX-XV, Carocci 2020.

4) T. Lazzari, Le donne nell'alto Medioevo, Milano-Torino 2010 (scaricabile da https://unibo.academia.edu/TizianaLazzari)

I non frequentanti riferiranno anche di G. Sergi, L'idea di medioevo, Donzelli editore (qualsiasi anno)

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Una a scelta tra le seguenti due opzioni:
1) L. Provero, M. Vallerani, Storia medievale, Le Monnier 2016
2) A. Zorzi, Manuale di storia medievale, Utet 2016

Più due fra le seguenti opzioni:
1) D. Bezzina, Artigiani a Genova, secoli XII-XIII, Firenze University Press 2015 e www.ebook.retimedievali.it (e disponibile anche su Aulaweb)

2) S. Gasparri, Voci dei secoli oscuri. Un percorso nelle fonti dell'alto medioevo, Carocci 2017

3) L. Provero, Contadini e potere nel Medioevo. secoli IX-XV, Carocci 2020.

4) T. Lazzari, Le donne nell'alto Medioevo, Milano-Torino 2010 (scaricabile da https://unibo.academia.edu/TizianaLazzari)

I non frequentanti riferiranno anche di G. Sergi, L'idea di medioevo, Donzelli editore (qualsiasi anno).

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

PAOLA GUGLIELMOTTI (Presidente)

MARIA ELENA CORTESE

DENISE BEZZINA (Supplente)

SANDRA MACCHIAVELLO (Supplente)

VALENTINA RUZZIN (Supplente)

LEZIONI

INIZIO LEZIONI

Il corso comincerà lunedì 25 settembre 2023

Orari delle lezioni

STORIA MEDIEVALE

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

La verifica della conoscenza del programma avviene in due modalità alternative.

1) STUDENTI FREQUENTANTI: sono previste due prove scritte in itinere, FACOLTATIVE, a metà e alla fine della spiegazione della parte generale del corso (il manuale). Le prove scritte sono valutate e il voto può essere accettato o rifiutato. Solo chi ha superato la prima prova scritta può sostenere anche la seconda. La verifica della conoscenza del libro o dei libri a scelta è esclusivamente orale e avviene il giorno dell’appello. Il voto finale sarà costituito dalla media dei risultati delle tre verifiche. Le date esatte delle prove scritte in itinere saranno comunicate dalla docente durante il corso e anche via Aulaweb.

2) STUDENTI NON FREQUENTANTI, CHE NON ABBIANO SOSTENUTO LE PROVE IN ITINERE OPPURE ISCRITTI nei precedenti anni accademici: è prevista una prova scritta sulla parte generale (il manuale) il giorno dell’appello. Occorre rispondere a 4-5 domande di natura diversa e orientarsi su una carta muta dell’Europa e del Mediterraneo. E’ data 1 ora di tempo. La verifica della conoscenza del libro o dei libri a scelta è esclusivamente orale e avviene il giorno stesso dell’appello. Il voto finale sarà costituito dalla media dei risultati delle due parti dell’esame.

Si ribadisce che la verifica della capacità di analisi e di comprensione di un testo storiografico (uno o due dei quattro libri a scelta, a seconda dei CFU), della sua struttura e dell'uso delle fonti da parte dell'autore ha SEMPRE luogo il giorno dell'appello.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Nel suo complesso l’esame prevede innanzitutto una considerazione della proprietà del linguaggio adottato e una verifica delle conoscenze acquisite sia sui contenuti delle lezioni, sia sul manuale, sia sul testo o sui testi a scelta. Si porrà attenzione a come lo/la studente mostra consapevolezza dei processi storici e capacità di connotare problematicamente secoli, personaggi, eventi.

Il voto finale sarà esposto in trentesimi.

Calendario appelli

Dati Ora Luogo Tipologia Note
19/12/2023 09:00 GENOVA Orale NON per gli studenti iscritti al primo anno
16/01/2024 09:00 GENOVA Orale
13/02/2024 09:00 GENOVA Orale
07/05/2024 09:00 GENOVA Orale Appello riservato esclusivamente ai laureandi nella sessione estiva
28/05/2024 09:00 GENOVA Orale
25/06/2024 09:00 GENOVA Orale
09/07/2024 09:00 GENOVA Orale
10/09/2024 09:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Tutte le comunicazioni della docente sono date via Aulaweb.

Agenda 2030

Agenda 2030
Istruzione di qualità
Istruzione di qualità
Parità di genere
Parità di genere
Lavoro dignitoso e crescita economica
Lavoro dignitoso e crescita economica