Infermieristica
Corso di laurea

Notizie ed eventi

Il corso in breve

Presentazione

Il corso ha l'obiettivo di formare infermieri con competenze assistenziali e cliniche centrate sul cittadino e sulla famiglia, in linea con le migliori evidenze scientifiche. A tale scopo è organizzato in modo da creare la massima sinergia e integrazione tra le discipline teoriche e l'apprendimento in ambito clinico e si avvale della didattica attiva incentrata sullo studente, per sviluppare le competenze relazionali, umane ed etiche necessarie per la professione.

Imparare facendo

Presso il Centro di Simulazione Avanzata di Ateneo - SIMAV - gli studenti sperimentano situazioni che vivranno in ambito clinico, attraverso simulazioni di casi reali con manichini o con attori e sotto la supervisione dei tutor. Il successivo debriefing in piccoli gruppi permette di rivedere la situazione tramite video registrazione, in modo da rivivere le dinamiche messe in atto e cogliere indicazioni e suggerimenti.

In queste situazioni, eccellenti per l'apprendimento, gli studenti possono sperimentare anche le proprie capacità relazionali e comunicative in situazioni di difficoltà o emotivamente coinvolgenti e il proprio ruolo nei confronti dei pazienti, dei parenti, dei colleghi o dell'equipe multiprofessionale.

Sbocchi professionali

Gli infermieri svolgono la loro attività nelle strutture ospedaliere del Servizio Sanitario Nazionale, presso strutture private accreditate e a domicilio. Possono svolgere la loro attività anche in modalità libero professionale, attivando tutte le procedure previste dalla legge.

Matricole

Matricole 2020/21

Tipologia
Corso di laurea
Durata e crediti
3
anni
180
CFU
Classe
L/SNT1
Professioni sanitarie, infermieristiche e professione sanitaria ostetrica
Ammissione
Test di ingresso nazionale con graduatoria locale
Posti disponibili
350
Studenti EU
25
Studenti non EU
(di cui: 1 cinesi)
Sede
Chiavari
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
Lingua
Italiano
Modalità di erogazione
tradizionale
Costi
Da 0 a 3000 euro all'anno. Scopri se hai diritto a borse ed esenzioni
Sedi internazionali e partner
Per esperienze all'estero
Documenti utili
- Bando di ammissione
- Rettifica D.R. 2909
- Ulteriore rettifica D.R. 3113
Coordinatore
Annamaria Bagnasco

Cosa imparerai

  • Evidence Based Nursing

    prendere decisioni assistenziali basate su evidenze scientifiche, mirate ed efficaci

  • infermieristica in area critica

    assistenza infermieristica in contesti di emergenza/urgenza

  • infermieristica nei problemi di salute cronici

    prendersi cura dei pazienti con patologie croniche, non solo dal punto di vista dei sintomi

  • infermieristica in area materno infantile

    assistenza infermieristica dalla gravidanza alle cure neonatali e pediatriche

  • infermieristica nella ricerca

    dalla metodologia della ricerca all'applicazione delle evidenze scientifiche nel contesto professionale

  • infermieristica per il paziente chirurgico

    valutare i problemi assistenziali, prima durante e dopo l'intervento chirurgico

  • responsabilità professionale

    principi di etica e deontologia professionale

  • scienze della prevenzione e dei servizi sanitari

    igiene e medicina preventiva, medicina legale, medicina del lavoro

  • scienze propedeutiche e biomediche

    anatomia, fisiologia, patologia generale, biochimica, istologia

  • scienze mediche

    medicina interna, chirurgia generale, farmacologia, tossicologia

Sapevi che...

  • Il tirocinio viene svolto in strutture convenzionate di eccellenza e accompagnato da tutor
  • Per l'a.a. 2018/19 puoi scegliere di andare in Erasmus in prestigiose Università in UK, Spagna, Portogallo, Francia, Belgio e Finlandia
  • Illustri professori di Università straniere svolgono seminari all'interno del corso
  • Potrai continuare gli studi con la laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche e il dottorato in Nursing o con con master di I livello (Area critica, Management, Ricerca clinica, Assistenza domiciliare e territoriale)
  • La tesi può essere svolta nell'ambito di progetti di ricerca ed essere pubblicata su riviste internazionali
  • Gli studenti partecipano attivamente al Progetto europeo SLIPS

Contenuti

Il corso ha l'obiettivo di infermieri competenti in:

  • educare alla salute gli individui, i gruppi e le comunità
  • prendersi cura consapevolmente e responsabilmente del paziente, garantendo le migliori pratiche assistenziali
  • garantire la continuità dell'assistenza tra servizi e strutture diverse, tra ospedale, territorio e domicilio
  • formulare il piano di assistenza infermieristica e valutare l'assistenza infermieristica
  • prendere decisioni assistenziali coerenti con le norme etiche e deontologiche della professione
  • collaborare alla ricerca per rendere più sicura l'assistenza
  • gestire e organizzare il proprio lavoro in relazione al modello organizzativo del contesto in cui opera.

Coordinatore

Annamaria Bagnasco
Un caloroso benvenuto a tutti voi che avete fatto questa scelta. I docenti, i coordinatori didattici e i tutor del nostro Corso di laurea sono fortemente impegnati a coniugare le conoscenze teoriche e le evidenze scientifiche  con la pratica clinica e vi accompagneranno nel vostro percorso di crescita personale e di esperienze professionali.

Annamaria Bagnasco
Coordinatore del Corso

Mi asterrò da tutto ciò che può nuocere... Farò tutto ciò che è in mio potere per elevare il livello della mia professione e farò riservato uso di tutte le informazioni personali che mi verranno confidate, nonché di tutte le situazioni familiari di cui sarò venuta a conoscenza nell'esercizio della mia professione? - Giuramento "Florence Nightingale

Dove siamo

Sede di Genova - San Martino
A.O. San Martino e Cliniche Universitarie convenzionate
Largo Rosanna Benzi 10, 16132 Genova
010 5552492 - fax 010 5556649
Coordinatore: Roberta Centanaro

Sede di Genova - Galliera
Mura delle Cappuccine 14, 16128 Genova
010 5634034 - fax 010 5634038
Coordinatore: Chiara Bongioanni

Sede di Genova - ASL 3
U.O. Formazione Via G. Maggio 6, 16147 Genova
(dentro il complesso dell'ex Ospedale Psichiatrico)
010 3446348
Coordinatore: Fabio Bafico

Sede di Chiavari
Villaggio del Ragazzo
Corso IV Novembre 115, 16040 San Salvatore Cogorno (GE)
0185 329161 
sic73@asl4.liguria.it
Coordinatore: Marinella Santacroce

Sede di Savona
Campus Universitario
Via Cadorna Legino, 17100 Savona
019 2302150 - 019 2303831 - 019 2302120 - fax 019 2303838
laurea@asl2.liguria.it
Coordinatore: Massimo Bona

Sede di Imperia
Via Aurelia Ponente 97, 18038 Bussana di Sanremo (IM)
0184 536615 - fax 0184 536616
im.formazione.univer@asl1.liguria.it
Coordinatore: Giulia Soldano

Sede di La Spezia
Via del Canaletto 165, 19100 La Spezia
0187 535072 - fax 0187 535077
Coordinatore: Stefania Sannazzaro

Storie di successo

Sara Lanna
È stato come essere sulle montagne russe, tre anni pieni di vita! Pieni di gioia ed entusiasmo quando ogni giorno era occasione di imparare qualcosa di nuovo, i primi sorrisi di ringraziamento dei pazienti, le prime valutazioni positive che confermavano la scelta fatta dopo le scuole superiori. Ma esattamente come è la vita reale ci sono stati anche momenti tristi, scontrandomi per la prima volta con la dura realtà che caratterizza ogni essere umano, accompagnarlo al fine vita, ogni tanto tornare a casa un po più giù di corda ma sereni, sapendo di aver strappato qualche sorriso e qualche attimo di spensieratezza.

Sara Lanna


Un vortice di emozioni che ho vissuto tenendo per mano tutti i miei ex compagni di corso, ora fantastici colleghi. Supportati e ?sopportati' da tutto il corpo docenti che è sempre stato pronto ad ascoltarci, a consigliarci e a formarci con un altissimo livello di competenze. È una professione che accelera il processo di crescita e di consapevolezza personale e professionale, sempre in divenire, con una formazione per tutta la vita. Il 26 Novembre 2019 ho finalmente lanciato la corona d'alloro con la tanto attesa laurea in Infermieristica presso UniGe e mai avrei immaginato che solo due mesi dopo mi sarei ritrovata in prima linea ad affrontare una pandemia che lasciava poco scampo. Ho cominciato a lavorare sulla Nave Ospedale COVID19 assunta con l'avviso pubblico di ALISA e successivamente nei reparti COVID dell'E.O. Ospedali Galliera. Mi sono resa conto di avere gli strumenti e le competenze adeguate per sentirmi sicura di quello che stavo facendo, sempre con quel margine di paura sul volto verso un qualcosa di ancora ignoto e inimmaginabile. È stata un'esperienza stancante mentalmente e fisicamente ma la soddisfazione dei risultati ottenuti dopo tutti gli sforzi compiuti è stata una sensazione impagabile. Posso dire di essere certa di aver intrapreso la strada giusta, vivendo di una passione, lavorando senza di fatto lavorare mai!
Gabriele Baccei
Nella mia vita ho sempre desiderato esser un aiuto concreto per il prossimo, è stato proprio grazie a quel desiderio che ho deciso nel 2015 di iscrivermi al corso di infermieristica presso l'università di Genova. Il percorso, grazie alla sua struttura ed ai docenti, è stato fin da subito ricco di conoscenza e possibilità di praticare le nozioni imparate tra i banchi durante i numerosi tirocini.

Gabriele Baccei


Trascorsi questi magici tre anni, una volta laureato a novembre 2018, la possibilità di trovare lavoro non si è fatta attendere: dopo alcune brevi esperienze in rsa prima e in riabilitazione poi, sono stato assunto dall'ospedale evangelico internazionale di Genova dove dapprima ricoprivo il ruolo di infermiere turnista nel reparto di chirurgia condivisa (generale, urologica, ginecologica) per poi in un secondo momento passare in sala operatoria. Durante il periodo tra marzo e maggio 2020 con l'arrivo della tempesta coronavirus sono stato inviato in unità di crisi nella sede di Genova Voltri (ospedale covid dedicato) qui, durante i miei turni svolgevo il mio lavoro di infermiere nella zona critica. Nel trascorrere di questi mesi ho fatto tesoro nei miei pensieri di tutti gli insegnamenti, le esperienze e le nozioni trasmesse dai docenti della mia facoltà. Ho ricordato anche le cose più dolci e divertenti dell'università in modo da poter essere sempre in grado di svolgere il mio lavoro con scienza e coscienza, ma anche con quella dose di empatia non calcolabile in milliequivalenti. Sono grato e orgoglioso di aver fatto questa scelta, da semplice liceale sono diventato un infermiere in grado di poter operare durante un momento così complesso come una pandemia.
Barbara Medri
È iniziato tutto per caso o era destino? Quando ero piccola la sola vista del sangue mi terrorizzava, vedere qualcuno stare male mi pietrificava.. mai e poi mai avrei pensato di poter diventare un infermiera. Poi un giorno un amico, che faceva da tempo il volontario in una pubblica assistenza, mi ha chiesto se volevo iscrivermi anche io e, più per gioco che per altro, ho accettato. È bastato poco..il primo viaggio in ambulanza, l'adrenalina, la sensazione di star facendo qualcosa di buono a farmi capire che avevo trovato quella strada tanto ricercata riscoprendomi persino coraggiosa! Nel giro di un anno ho iniziato il corso di laurea in Infermieristica presso l'università di Genova. Più frequentavo i reparti e più l'aiutare i pazienti, il rapportarmi con gentilezza e l'essergli vicino nei momenti di sconforto faceva crescere dentro di me un senso di potenza e grandezza. Mi sentivo appagata, felice. Durante il secondo anno ho trascorso sei mesi di Tirocinio in Spagna con il progetto Erasmus, esperienza meravigliosa che consiglio a tutte quelle persone che sentono il bisogno mettersi in gioco, come me!

Barbara Medri


Sono stati tre anni impegnativi, ho quasi sempre lavorato e non è stato facile conciliare studio, esami e tirocinio ma posso dire che aver sacrificare un po' la mia vita mi ha portata dove sono adesso e ne è valsa la pena. Ho sempre pensato che una volta laureata o sarei andata all'estero, ed era quello che volevo, o se fossi rimasta in Italia avrei lavorato in reparti di emergenza, in delle chirurgie, sicuramente in ospedale o in qualche struttura e invece mi sono ritrovata a fare cio' che mai avrei pensato di poter fare, che mi spaventava, per cui non mi sentivo all'altezza e a cui durante gli anni di studio mi ero tenuta ben lontano. Lavoro nell'ambito delle cure palliative domiciliari con l'Associazione Gigi Ghirotti di Genova. Questo lavoro mi trasmette delle emozioni indescrivibili..ogni giorno mi permette di stare a contatto con il paziente e con la sua famiglia, di esserci nei momenti più delicati, di instaurare un rapporto di fiducia e spesso di diventare un vero e proprio punto di riferimento insieme all'equipe con cui collaboro. Vorrei continuare a studiare e a crescere mettendomi alla prova con esperienze nuove.. così mi è stato insegnato durante gli anni di studio dai miei docenti..loro sono stati la mia prima ispirazione. Non si smette mai di imparare, ma in questo momento posso dirmi soddisfatta di quello che sono e di ciò che faccio perché lo faccio con passione. Non è stato un caso, era certamente destino.

Per saperne di più

Unità di supporto alla didattica DISSAL
didatticaDissal@unige.it