Salta al contenuto principale della pagina

CORROSIONE E PROTEZIONE DEI MATERIALI

CODICE 65969
ANNO ACCADEMICO 2022/2023
CFU
  • 6 cfu al 2° anno di 9017 SCIENZA E INGEGNERIA DEI MATERIALI (LM-53) - GENOVA
  • 6 cfu al 3° anno di 10375 INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO (L-9) - GENOVA
  • 6 cfu al 1° anno di 11430 SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI (LM SC.MAT.) - GENOVA
  • SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE CHIM/07
    LINGUA Italiano
    SEDE
  • GENOVA
  • PERIODO 2° Semestre
    MATERIALE DIDATTICO AULAWEB

    PRESENTAZIONE

    Il corso si propone di descrivere i processi chimico-fisici che regolano l’interazione dei materiali metallici con l’ambiente in modo da fornire agli studenti le competenze per un corretto approccio al problema della corrosione. Nel corso saranno studiati gli aspetti teorici dei fenomeni di corrosione applicati a casi pratici e saranno illustrati i principali metodi di prevenzione e protezione dalla corrosione.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    L’insegnamento si propone di fornire agli studenti una comprensione dei fondamenti elettrochimici dei meccanismi di corrosione. Scopo dell’insegnamento è che i partecipanti acquisiscano conoscenze e comprendano i metodi usati per il controllo e la prevenzione dei fenomeni corrosivi, attraverso la conoscenza delle morfologie di attacco e la definizione dei parametri che concorrono a creare condizioni critiche nell’impiego dei materiali metallici.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    La frequenza e la partecipazione attiva alle attività formative proposte (lezioni frontali, esperienze di laboratorio) e lo studio individuale permetteranno allo studente di:

    - comprendere i fondamenti della corrosione

    - Conoscere le tecniche di protezione, protezione e controllo dei fenomeni corrosivi

    - Valutare in maniera compiuta problemi di degrado dei materiali metallici in contatto con l’ambiente esterno.

    - Discutere i problemi di corrosione tramite valutazioni iniziali di diagnosi e delle cause principali dei fenomeni

    PREREQUISITI

    Per un proficuo apprendimento sono richieste conoscenze base di chimica, matematica e fisica, ma non è prevista alcuna propedeuticità formale.

    MODALITA' DIDATTICHE

    Il corso prevede lezioni frontali in aula ed esperienze di laboratorio finalizzate a favorire l’apprendimento e la discussione di specifici esempi di applicazioni di corrosione di materiali metallici e relative tecniche di prevenzione.

    Le competenze trasversali in termini di autonomia di giudizio verranno acquisite tramite l’esecuzione di esperienze di laboratorio da svolgere in gruppo.

    Attraverso il progetto di innovazione
    della didattica adottato dal Corso di Studio in Ingegneria Chimica e di
    Processo, saranno utilizzati strumenti innovativi atti ad un apprendimento
    attivo dello studente. Lo scopo è quello di accrescere le competenze degli
    studenti attraverso nuove metodologie di apprendimento, dall'e-learning al
    team work, attraverso esperienze che accrescano la partecipazione dello
    studente mediante un livello comunicativo più elevato e rendano lo studente
    più consapevole ed autonomo.

    Si consiglia agli studenti lavoratori e agli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali, di contattare il docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Aspetti elettrochimici della corrosione

    Forme e morfologie di corrosione (generalizzata e localizzata, pitting corrosion, crevice, corrosione meccanochimica)

    Corrosione in ambienti industriali (industria petrolchimica, strutture offshore).

    Metodi di prevenzione e protezione (protezione catodica, anodi sacrifali, rivestimenti protettivi metallici, inorganici e organici)

    monitoraggio della corrosione negli impianti

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Il materiale didattico utilizzato durante le lezioni sarà disponibile in aulaweb dell’insegnamento, così come gli esempi di test finale proposti negli anni precedenti con le relative soluzioni. Gli appunti presi durante le lezioni e il materiale in aulaweb sono sufficienti per la preparazione dell’esame, ma il libro seguente è suggerito come testo di appoggio e approfondimento.

    Pierre Roberge, corrosion basics: an introduction, ISBN: 978-1-57590-360-6

    Publication Date: 2018

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Commissione d'esame

    MARINA DELUCCHI (Presidente)

    MARCO PANIZZA

    MARIA PAOLA CARPANESE (Presidente Supplente)

    LEZIONI

    Orari delle lezioni

    L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L’esame si compone di una prova scritta con orale facoltativo (lo studente che abbia superato la prova scritta con votazione maggiore o uguale a 18 trentesimi può decidere se sostenere anche un esame orale nei giorni stabiliti oppure accettare il voto della prova scritta). 

    Lo scritto consiste in 4 domande a risposta aperta che verranno valutate in base in base alla correttezza e completezza della risposta e l’utilizzo corretto della terminologia tecnica.

    La prova scritta può essere ripetuta, ma in tal caso vale il voto dell’ultimo scritto consegnato.

    Per accedere alla prova orale gli studenti dovranno aver superato la prova scritta con un voto minimo di 18/30 e il voto conseguito sarà la media tra prova scritta e orale.

    Saranno disponibili 3 appelli di esame per la sessione ‘invernale’ (gennaio, febbraio e durante la pausa didattica prevista dalla Scuola Politenica a Pasqua) e 3 appelli per la sessione ‘estiva’ (giugno, luglio, settembre e durante la pausa autunnale prevista dalla Scuola Politecnica). Non verranno concessi appelli straordinari al di fuori dei periodi indicati dalla Scuola Politecnica, fatta eccezione per gli studenti che non abbiano inserito nel piano di studi attività formative nell’anno accademico in corso.

    Si consiglia agli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare il/la docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno dati nel corso delle lezioni. La prova scritta verte su 4 domande teoriche su aspetti generali della corrosione, della sua prevenzione e protezione; sulle morfologie di attacco e sui fattori che influenzano la selezione dei materiali e i metodi di protezione in ambiente di servizio. 

    L’esame orale prevede domande riguardanti principalmente le forme e morfologie di corrosione e sui metodi di prevenzione e protezione dalla corrosione in ambienti industriali.

    L’esame si prefigge di accertare la capacità di applicare le basi teoriche a casi generali o specifici di interesse tecnologico e analizzare criticamente le problematiche relative alla corrosione. Verrà inoltre valutata la qualità dell’esposizione, l’utilizzo corretto della terminologia tecnica e la capacità di ragionamento critico.

     

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note