Salta al contenuto principale

News ed eventi

Informazioni 2023/2024

Tipologia CORSO DI LAUREA TRIENNALE (N.O.)
Durata 3 anni
CFU 180
Classe L/SNT2
Classe delle lauree in professioni sanitarie della riabilitazione (MEDICAL REHABILITATION PROFESSIONS )
Accesso Test d'ingresso
Posti disponibili Studenti EU: 15
Studenti non-EU: 1 Studenti EU: 12
Studenti non-EU: 1
Sedi GENOVA
Lingua Italiano
Modalità didattica Frontale
Coordinatore MASSIMO NICOLO'
Dipartimento DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE, RIABILITAZIONE, OFTALMOLOGIA, GENETICA E SCIENZE MATERNO-INFANTILI
Costi Da 0 a 3000 euro all'anno. Scopri se hai diritto a borse ed esenzioni
Esperienze all'estero Sedi internazionali e partner
Contatti Per saperne di più sul Corso visita la sezione dedicata
Documenti

Il corso in breve

Presentazione

Il corso è a numero programmato.

Il piano didattico prevede 180 Crediti Formativi Universitari (cfu) suddivisi in tre anni:

  • primo anno: conoscenze essenziali per affrontare la prima esperienza di tirocinio e acquisire le competenze di base
  • secondo anno: competenze professionali nei contesti clinici,  aspetti teorici per acquisire la 'miglior pratica possibile'
  • terzo anno: approfondimento specialistico per raggiungere autonomia e responsabilità professionale.

Imparare facendo

Gli studenti svolgono quotidianamente attività di tirocinio presso gli ambulatori oculistici, Istituti o ASL convenzionati. Il tirocinio prevede l’esecuzione di attività pratiche con progressiva assunzione di ampi gradi di autonomia.

Sbocchi professionali

  • Strutture del SSN e convenzionate
  • ambulatori medici e/o ambulatori polispecialistici
  • studi professionali.

I laureati possono svolgere attività di studio e ricerca, di didattica e di supporto a tutte le attività in cui è richiesta la specifica professionalità, anche in regime libero-professionale. Oppure possono accedere al Corso di laurea magistrale in Scienze riabilitative delle professioni Sanitarie (Classe LM/SNT2).

Cosa imparerai

fisiologia della visione binoculare

comprendere la visione singola pur percependo con entrambi gli occhi

metodologia ortottica

valutare e interpretare i risultati dei test ortottici

perimetria

eseguire l'esame perimetrico e interpretare i dati ottenuti

patologia della motilità oculare

riconoscere e quantificare gli strabismi

patologia apparato motorio

distinguere le patologie neuroftalmologiche in base alla sede delle lesioni

handicap visivi nell'età evolutiva

individuare le cause e utilizzare le tecniche strumentali idonee a seconda dell'handicap

Sapevi che...

Nel triennio collaborerai spesso con il personale medico

Avrai la possibilità di partecipare a convegni e seminari

I laureati in Ortottica hanno molti sbocchi professionali

Contenuti

Il corso ha l'obiettivo di formare Ortottisti Assistenti di Oftalmologia, che abbiano conoscenze e competenze tecnico-pratiche e comportamentali secondo quanto previsto dal profilo professionale e dal codice deontologico. 

Il laureato acquisisce:

  • basi scientifiche e preparazione teorico-pratica per l'esercizio della professione
  • autonomia e responsabilità professionale, decisionale e operativa
  • capacità di interazione e collaborazione con équipe multiprofessionali al fine di programmare e condividere interventi valutativi e riabilitativi del paziente
  • capacità di assistenza oftalmologica in sala operatoria.

Coordinatore

Image
9283_Massimo Nicolò

Il mondo dell'oftalmologia clinica e della ricerca oftalmica è un campo in notevole espansione sia come domanda da parte dell'utenza ma soprattutto per gli sviluppi tecnologici prorompenti avvenuti e ancora in essere. Benvenuti quindi in questo corso, che vi offre un'opportunità seria di crescita professionale grazie a un percorso didattico e professionalizzante di prim'ordine.

Massimo Nicolò

Dove siamo

Dipartimento di Neuroscienze, riabilitazione, oftalmologia, genetica e scienze materno-infantili - DINOGMI
Largo Paolo Daneo 3
16132 Genova

Segreteria Didattica
Clinica Oculistica
Viale Benedetto XV 7 - 5° piano
16132 Genova

FAQ

1) Che lavoro svolge un laureato in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica?
L’Ortottista-Assistente in Oftalmologia è l’operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante e su prescrizione del medico, tratta i disturbi motori e sensoriali della visione, effettua le tecniche di semeiologia strumentale-oftalmologica, pianifica e attua programmi riabilitativi, secondo lo specifico profilo individuato dal Decreto del Ministero della Sanità n° 743 del 14 Settembre 1994. L’Ortottista-Assistente in Oftalmologia è responsabile dell’organizzazione, pianificazione e qualità degli atti professionali svolti nell’ambito delle proprie mansioni; svolge la sua attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.
 
2) Che cosa non fa un laureato in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica?
Diagnosi medica e prescrizione farmacologica.
 
3) Che tipo di motivazioni ha chi sceglie di laurearsi in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica?
Il corso di studio si pone l'obiettivo primario di formare Ortottisti-Assistenti in Oftalmologia che abbiano conoscenze e competenze tecnico-pratiche e comportamentali adeguate allo svolgimento della migliore pratica professionale secondo quanto previsto dal profilo professionale e dal codice deontologico. Il corso si propone infine di preparare professionisti in grado di realizzare interventi di educazione sanitaria rivolti alla prevenzione dell'ambliopia e di alcuni disturbi legati alla visione, alla cura e alla riabilitazione. L’Ortottista-Assistente in Oftalmologia dovrà acquisire conoscenze (sapere), competenze (saper fare) e capacità di relazione (saper essere). Le competenze risultano particolarmente importanti nel percorso diagnostico-terapeutico-riabilitativo dello strabismo e dell'ambliopia, nella riabilitazione dei pazienti con riduzione della visione in età evolutiva, adulta e geriatrica, e nei pazienti con sindrome da affaticamento visivo. Il corso è ispirato al Core Competence italiano per Ortottista-Assistente in Oftalmologia (Maggio 2013) e alle linee guida offerte per la pratica professionale in Europa dall'Orthoptistes de la Communauté Européenne (OCE). Oggi il core competence dell’Ortottista-Assistente in Oftalmologia è soprattutto la riabilitazione: siamo gli unici professionisti sanitari riconosciuti come riabilitatori visivi.
 
4) Dove posso trovare lavoro con una Laurea in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica?
I laureati in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica possono trovare occupazione in strutture del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e Regionale; in strutture private accreditate e convenzionate con il SSN; in cliniche-strutture-centri di riabilitazione, in Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA); a domicilio dai pazienti; in ambulatori medici e/o ambulatori polispecialistici; in studi professionali individuali o associati; presso associazioni e società con finalità assistenziali; in cooperative di servizi; in organizzazioni non governative (ONG); in servizi di prevenzione pubblici o privati; in Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS).
 
5) Con che tipologie di utenti lavora un laureato in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica?
L’Ortottista-Assistente in Oftalmologia si occupa di prevenire, valutare e riabilitare i disturbi dei movimenti oculari e della visione. La tipologia della persona è variegata: dall'individuo sano all'individuo con problemi di salute di diversa complessità. L’Ortottista-Assistente in Oftalmologia può lavorare con soggetti di età diversa, dal neonato all’adulto: trattando disturbi che riducono o impediscano la visione binoculare e disturbi che causano gravi disabilità visive, eseguendo esami strumentali per la diagnosi di patologie oculari (tonometria, retinografia, campo visivo, OCT).
 
6) In quali enti pubblici può lavorare un laureato in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica?
In tutte le strutture sanitarie che garantiscono la normativa relativa al profilo professionale (strutture del SSN e convenzionate). I laureati in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica possono svolgere attività di studio e ricerca, di didattica e di supporto a tutte le attività in cui è richiesta la specifica professionalità, anche in regime libero-professionale.
 
7) Quali sbocchi ha un laureato in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica nel settore privato?
L’Ortottista-Assistente in Oftalmologia può lavorare in tutte le strutture sanitarie che garantiscono la normativa relativa al profilo professionale (ambulatori medici e/o ambulatori polispecialistici, studi professionali).
 
8) A quali studi di perfezionamento può accedere un laureato in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica?
Una volta conseguita la Laurea in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica, è possibile proseguire gli studi in ambito universitario mediante i corsi di Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie della Riabilitazione, sia frequentando Master di primo livello (Ophthalmic Surgery Assistance, Gestione del coordinamento nelle professioni sanitarie). Dopo aver conseguito la Laurea Magistrale è possibile accedere a Master di secondo livello o a corsi di Dottorato di Ricerca.
 
9) Quante possibilità di trovare lavoro ha un laureato in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica?
Le probabilità di trovare una occupazione sia nel settore pubblico che in quello privato sono alte.
 
10) Quali possibilità di carriera ha un laureato in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica?
La carriera dell’Ortottista-Assistente in Oftalmologia si sviluppa in senso orizzontale con l'acquisizione dei Master di specializzazione, che accrescono le competenze specifiche del professionista, ma che ad oggi non sanciscono un avanzamento di status in termini di retribuzione o carriera. Attraverso corsi di aggiornamento, l’Ortottista-Assistente in Oftalmologia può approfondire ambiti specifici di specializzazione. Avendo conseguito un’adeguata esperienza professionale, è possibile realizzare attività di docenza rivolta agli allievi dei corsi di laurea. La carriera si può sviluppare in senso verticale diventando Coordinatore dei servizi sanitari: in questo caso è necessario acquisire il titolo di Master in coordinamento e partecipare al concorso per Coordinatori. Dopo aver conseguito la Laurea Magistrale si può accedere ai concorsi per Dirigenti del personale sanitario del comparto.

 

Per saperne di più

Segreteria Didattica DINOGMI
Clinica Neurologica
Largo Paolo Daneo 3
16132 Genova
+39 010 353 7090/7035
didatticadinogmi@unige.it