Salta al contenuto principale della pagina

Career perspectives

Il laureato in Chimica e tecnologie chimiche

Chi è?

È una figura addetta ad analisi di laboratorio, al controllo di processi industriali, al settore commerciale o tecnico-commerciale e può collaborare ad attività di ricerca e sviluppo.

Cosa fa?

Le sue competenze sono:

  • identificazione e risoluzione di problemi pratici di carattere chimico, anche lavorando in collaborazione con esperti di discipline affini
  • effettuazione di analisi di laboratorio
  • caratterizzazione di materiali
  • esecuzione di semplici sintesi
  • gestione delle problematiche ambientali e della sicurezza.
  • Dove lavora?

Più del 90% dei laureati prosegue gli studi con una laurea magistrale, data la richiesta di sempre maggiore qualificazione da parte del mondo industriale. Pertanto lo sbocco più importante è rappresentato dalle lauree magistrali in Chimica Industriale e in Scienze chimiche dell'Università di Genova.

Tuttavia esistono anche alcune possibilità di impiego per chi si ferma, soprattutto grazie al tirocinio in azienda, che è fortemente raccomandato.

Ci si può anche iscrivere all'ordine dei chimici come chimico junior.