Salta al contenuto principale

Altre attività

Cosa sono

Il corso di studi prevede l'obbligo di acquisire CFU svolgendo Altre Attività che siano strettamente connesse al tuo percorso universitario e utili per il tuo inserimento nel mondo del lavoro.

Le altre attività, conseguibili secondo una tipologia minutamente descritta nel Regolamento didattico del Corso, mirano a potenziare competenze e abilità comunicative, informatiche, relative alle abilità trasversali e per gli studenti del curriculum di Spettacolo concernenti specificamente Laboratori e Tirocini svolti in enti ed istituzioni correlate alla musica, allo spettacolo e ai media.

Nel tuo piano di studio hai a disposizione 3 CFU per le altre attività.

Puoi inserire il codice per le Altre Attività nel tuo piano di studi indifferentemente al primo o al secondo anno.

N.B. Le Altre Attività possono essere svolte in qualsiasi momento nel corso dei tre anni ma puoi chiederne il riconoscimento solo a condizione che tu abbia inserito il codice corrispondente nel tuo piano di studi. Se non lo hai inserito potrai comunque svolgere le attività utili al conseguimento dei crediti altri. Per presentare la documentazione dovrai attendere l'anno accademico successivo, quando inserirai il codice dell’attività formativa in piano.

Attività riconosciute

Casi riconosciuti dal corso:

  • Laboratori attivati dal Dipartimento o riconosciuti dal Corso e consultabili nel sito web del CdS;
  • Soggiorno Erasmus o Cinda: 2 CFU per l’acquisizione di 12 CFU all’estero, 3 CFU per l’acquisizione di 18 CFU, indipendentemente dalla durata del soggiorno all’estero;
  • Periodo di studio all’estero per motivi di studio diversi dal programma Erasmus+, per un massimo 3 CFU, valutati caso per caso dalla commissione.
  • Stage e tirocini approvati dal corso di studi e dal Dipartimento per un totale di 3 CFU non divisibili acquisiti in 75 ore. Il criterio vale anche per le attività assimilabili a stages e tirocini svolte all’interno dei programmi di mobilità internazionale.
  • Certificazione delle conoscenze linguistiche a partire dal livello B1, rilasciato da enti riconosciuti da UniGe o da idoneo istituto pubblico e/o privato, in Italia o all’estero, con attestazione di superamento di relativa verifica. Per un totale di 3 CFU non divisibili (nota bene: la certificazione usata per l’assessment test di lingua non può essere riutilizzata per i CFU delle Altre attività).
  • Partecipazione a iniziative scientifiche (convegni, congressi, seminari, corsi di formazione ecc.) alle seguenti condizioni: 1) l’attività deve essere stata preventivamente accreditata dal corso di studi; 2) presenza di un foglio firma che registri la tua partecipazione per tutta la durata del convegno o del seminario; 3) stesura di una relazione articolata e dettagliata dei lavori del convegno o seminario seguita e controllata dal docente proponente (dove richiesta).
  • Diplomi post-secondari rilasciati da istituti universitari o parauniversitari e da enti pubblici, attestati di corsi dello stesso tipo (3 CFU non divisibili) con attestazione di superamento di relativa verifica.
  • Servizio Civile certificato e svolto presso istituzioni legalmente riconosciute (durata almeno annuale, per 3 CFU), giudicate dalla Commissione attinenti al Corso di studio.
  • Attività certificata di lavoro pertinente al curriculum secondo il giudizio della Commissione Crediti altri e di durata almeno annuale.

N.B. Se hai conseguito la laurea in un corso quadriennale, ti possono essere riconosciuti massimo 3 CFU per esami, abilità informatiche, linguistiche, stage etc. che non siano stati accettati nel calcolo dei CFU per i tre ambiti di base, caratterizzanti e affini.

Se hai frequentato la Scuola di specializzazione all'insegnamento secondario (SSIS) o il corso di Formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità (TFA) ti verranno riconosciuti 3 CFU, grazie al tirocinio che hai effettuato durante il percorso.

Proposte Altre attività

Trovi l'elenco dei Laboratori offerti dal Corso di Studio alla pagina dedicata ai Laboratori

1-3 CFU

La prova di abilità informatiche è una prova da preparare autonomamente. Tutte le informazioni sul calendario delle prove e sui materiali per prepararvi si trovano su Teams.

Codice Teams: qinypdm

Per prenotare la prova, è sufficiente scrivere una email a daniele.porello@unige.it e quindi collegarsi sul canale Teams al momento della prova.

L'oggetto della mail deve essere “Prova di abilità informatiche” e la mail deve contenere il vostro nome, cognome, numero di matricola, corso di studi.

3 CFU

Il Settore sviluppo competenze linguistiche (CLAT) offre la possibilità di frequentare un corso di inglese per ottenere la certificazione di livello B2.

Dopo aver seguito il corso, in autoapprendimento, puoi sostenere il test e ottenere, a seguito di una richiesta al CLAT, l'attestato di idoneità.

Il corso viene offerto gratuitamente, mentre per partecipare al test (facoltativo) è previsto il pagamento di 50 euro. Se richiedi l'attestato di idoneità è anche previsto il pagamento di una marca da bollo da 16 euro.

Il corso viene reso disponibile nel portale Aulaweb ogni anno, verso la metà del mese di ottobre. Gli studenti interessati devono richiedere la password di accesso scrivendo a didattica.diraas@unige.it

Si precisa che per ottenere il riconoscimento dei crediti occorre trasmettere alla Commissione l'attestato di idoneità rilasciato dal CLAT, dunque è necessario sostenere e superare il test finale.

-------------------------

In alternativa al corso in autoapprendimento fornito dal Settore sviluppo competenze linguistiche, puoi seguire l'insegnamento LINGUA INGLESE B2 cod. 108657. Per ottenere il riconoscimento dei crediti, dovrai richiedere al docente titolare del corso l'attestazione del superamento dell'esame finale, che dovrai trasmettere alla Commissione  crediti altri. 

1 CFU
Docente referente: Luca Malavasi

L'impegno consisterà:

  • nella visione dei film in concorso (8/10), tutte opere prime, tutte in lingua originale con sottotitoli
  • nell'attribuzione di un primo premio e di eventuali menzioni (stesura di testi critici, dunque)
  • nella stesura di una relazione di almeno 2/3 cartelle sull'attività svolta.

1 CFU
Docente: 
M. Stella Acerno
Periodo di svolgimento: 2° semestre. Inizio: 18 gennaio 2024, conclusione: fine aprile 2024 per un totale di 26 ore, suddivise in 12 incontri settimanali
Per iscrizioni e informazioni: info.cedu@libero.it

PRESENTAZIONE
Il seminario prevede la trattazione di tematiche inerenti i diritti umani nei vari aspetti che li caratterizzano sul piano storico, giuridico, culturale ed educativo. A partire dalle definizioni del concetto di diritti umani, si analizzano le origini, lo sviluppo e le tendenze contemporanee riguardanti i diritti civili e politici, sociali, economici e culturali. Approfondimenti sono dedicati all'educazione e al rapporto tra arte, cinema e diritti umani.

Programma Seminario 2023-24

Il corso Formazione alla cittadinanza si rivolge a tutti gli studenti iscritti ai corsi di laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico e dottorato di ricerca dell'Ateneo, indipendentemente dal Dipartimento proponente o dal corso di studi cui si è iscritti. L'obiettivo del corso è promuovere lo sviluppo di una cittadinanza attiva e responsabile attraverso l'acquisizione di competenze personali e sociali, imprenditoriali e digitali.

Il Corso di Studio riconosce tra le altre attività curriculari i moduli seminariali attivati dai Dipartimenti della Scuola di Scienze Umanistiche.

  • Cercare e rischiare: esplorazione del mondo giovanile (DIRAAS - referente prof.ssa Morando) - 1 CFU
  • Marginali e diritti (DAFIST - referente prof.ssa Langella) - 1 CFU
  • Multiculturalità e cittadinanza (DLCM - referente prof. Pusillo) - 1 CFU
  • Religioni nello spazio pubblico (DAFIST - referente prof.ssa Colagrossi) - 1 CFU

Dall'a.a. 2023/2024 è possibile acquisire 2 CFU nell'ambito delle altre attività prendendo parte al Laboratorio di progettazione didattica tenuto dalla Prof.ssa Alice Bonandini.

Per acquisire i crediti sarà necessario: frequentare le 20 ore previste dal corso, leggere il materiale di approfondimento concordato con la titolare del laboratorio e presentare una breve relazione scritta nelle forme indicate dalla docente.

Per conoscere l'inizio delle lezioni e avere ulteriori informazioni è possibile consultare la scheda insegnamento.

Docente responsabile: Danilo Monteverde

Il Corso di Studio riconosce 1 CFU per il corso di livello base e 1 CFU per il corso di livello intermedio.

Laboratorio intermedio di LIS - 1° semestre (1 CFU)

Proposto in un’ottica di continuità con il laboratorio di base svoltosi durante il secondo semestre dello scorso anno accademico, il laboratorio intermedio di Lingua dei Segni Italiana (LIS) si pone l’obiettivo di consolidare le conoscenze di coloro che vi parteciperanno nonché di portare l’attenzione su altri specifici aspetti del mondo della LIS. Il laboratorio avrà una durata di 28 ore totali, così articolate: 18 ore con il Professor Danilo Monteverde, in cui si lavorerà, a livello sia teorico sia pratico, sulla comprensione e sulla produzione della LIS, e 10 ore con il Professor Carlo Di Biase (lezione: il martedì dalle 14 alle 15 in aula G), in cui ci si concentrerà per lo più sulla gestione dello spazio segnico e sulle componenti non manuali (CNM) attraverso la descrizione di spazi, vignette, ecc. Infine, una lezione sarà dedicata alla LIS tattile (LISt), la variante della LIS utilizzata da e con persone sordocieche; la lezione vedrà la partecipazione di un’ospite sordocieca, il che permetterà di esemplificare al meglio i fondamenti teorici illustrati nel corso dell’incontro. 

Laboratorio base di LIS - 2° semestre (1 CFU)

Il laboratorio si pone l’obiettivo di avvicinare coloro che vi parteciperanno al mondo della LIS; un mondo in cui la comunicazione passa per un canale molto diverso da quello che siamo soliti associare alle lingue (parlate): il canale visivo-gestuale. Il laboratorio è articolato in lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche: nell’ambito delle lezioni teoriche ci si concentrerà su alcuni aspetti legati, tra le altre cose, alla storia della LIS e alla cultura dei sordi, mentre durante le ore dedicate alle esercitazioni pratiche il focus sarà messo in particolare sulla gestione dello “spazio segnico” – un elemento di prima importanza per il corretto apprendimento della LIS –, sull’espressività e, naturalmente, su alcuni aspetti lessicali e sintattici della lingua.

La prova finale consiste nella preparazione di un video in LIS su un tema di vita quotidiana concordato con il docente.

Maggiori informazioni su orari delle lezioni e aule saranno pubblicate a tempo debito sulle "News" di questo sito web e nell'Aulaweb del Corso di Studio.

Il laboratorio darà diritto a 1 CFU, per il cui ottenimento sarà necessario partecipare con assiduità e in maniera attiva alle lezioni nonché lavorare in autonomia al fine di assimilare i contenuti proposti (si procederà a verifiche in itinere). La prova finale consisterà in un breve esame con entrambi gli insegnanti volto a conferire l’idoneità e, quindi, il CFU (per chi ne avesse bisogno), creditizzato come "Attività altre". 

1 CFU

Docenti proponenti: Livia Cavaglieri, Alessandro Ferraro e Gabriele Rigola

L’impegno richiesto consisterà nelle seguenti attività: partecipare come discenti a 4 ore di seminario in remoto (2 ore a cura dell’Università di Siviglia; 2 ore a cura dell’Università di Nizza); partecipare a 6 ore di seminario tenute dai docenti proponenti; preparare un intervento con slides/canvas di venti minuti da presentare nel III seminario a cura dell’Università di Genova (15 ore complessive, cioè 2 ore di presenza al seminario e 13 di preparazione).

Riconoscimento CFU

Per richiedere il riconoscimento di crediti altri devi consegnare al docente referente della Commissione Crediti altri, almeno tre mesi prima della discussione finale, il modulo specifico con una documentazione cartacea che attesti:

  • l’attività svolta e/o la competenza acquisita
  • la durata dell’attività

Puoi presentare anche una autocertificazione relativa alla durata delle attività formative. In questo caso la Commissione Crediti altri, procedendo con controlli a campione, potrebbe richiederti successivamente la documentazione formale.