Salta al contenuto principale della pagina

Info 2022/2023

Degree type
Bachelor degree course
Duration and credits
3
Years
180
CFU
L-10
HUMANITIES
Admission
 
Free access
Location
GENOVA
Italian
Teaching mode
Frontale
Taxes and fees
From 0 to 3000 euros per year. Find out if you are entitled to scholarships and exemptions
International partnerships
Student exchange
Head of programme
SIMONA MORANDO
Contacts
To learn more about the Course visit the dedicated section
Documents
Degree programme table a.y. 2022/2023
Degree programme plan a.y. 2022/2023
Degree regulations a.y. 2022/2023

Il corso in breve

Presentazione

Centrato sull'analisi dei testi letterari dall'antichità all'età contemporanea, è articolato in tre curricula: Classico, Moderno, Musica e Spettacolo. A seconda del curriculum l'interesse si indirizza maggiormente sulle letterature greca e latina; su quella italiana in sé e in rapporto alle letterature straniere; sul rapporto tra letteratura, musica, teatro, cinema e nuovi media.

Imparare facendo

“Facendo” significa leggere testi da soli, o con la modalità del seminario e del laboratorio, tradurli, interpretarli, confrontarsi con gli scritti degli studiosi che su di essi hanno concentrato l'attenzione. Significa formulare e verificare ipotesi in costante dialogo con il docente.

Studiare testi letterari significa affrontare la complessità, affinare le capacità critiche, saper comunicare in forma scritta e orale contenuti ardui, riconoscere linguaggi diversi di epoche differenti.

Sbocchi professionali

Lo studio dei testi letterari, correttamente inquadrati e interpretati, porta ad acquisire capacità critiche e competenze trasversali (analisi, sintesi, facoltà espressive) particolarmente richieste nel mondo del lavoro, dall’industria culturale al mondo della formazione.

Cosa imparerai

  • letteratura italiana

    analisi e interpretazione dei testi più significativi della letteratura italiana

  • filologia italiana

    perché una stessa poesia di Dante ha un testo diverso a seconda dei manoscritti? Come lavorava Ariosto?

  • formazione e storia della lingua italiana

    nel passaggio dal latino al volgare e la sua evoluzione nelle realizzazioni letterarie e pratiche

  • letteratura greca

    lineamenti essenziali, figure e generi più rilevanti della civiltà letteraria della Grecia antica

  • letteratura latina

    analisi approfondita di storia, temi e testi

  • critica del testo

    come ricostruire le opere antiche nella forma più vicina all'originale, attraverso lo studio di codici e varianti

  • storia del teatro e dello spettacolo

    lezioni, immagini e video, incontri con gli artisti e visione di spettacoli per approfondire i concetti di 'teatro' e 'spettacolo'

  • storia moderna

    un percorso tematico attraverso i secoli, dall'epoca delle grandi esplorazioni fino al periodo della Restaurazione

  • storia, teoria e critica del cinema

    per sviluppare la capacità di analizzare i paradigmi stilistici che ne definiscono l'estetica

Sapevi che...

  • I laboratori contribuiscono alla formazione degli studenti e permettono esperienze di tipo professionalizzante
  • Il corso partecipa al Progetto matricole
  • Anche chi non ha studiato le lingue classiche può impararle grazie ai lettorati e ai laboratori
  • Il corso dà accesso dal curriculum classico alla LM in Scienze dell'antichità, dal curriculum moderno e di musica e spettacolo alla LM in Letterature e moderne e spettacolo
  • Dai tre curricula si accede anche alla LM in Informazione ed editoria

Contenuti

Il corso si fonda sulla conoscenza ad ampio raggio di quanto ha prodotto la cultura classica, medievale, moderna e contemporanea, di cui è imprescindibile la diretta conoscenza dei testi, valorizzando la storia culturale e linguistica del Paese in cui si vive.

Ampio rilievo hanno le discipline storico-geografiche e la linguistica e lo studio dei testi letterari è inquadrato in un impianto storico che non trascura l'importanza della cultura filosofica, delle arti figurative e della musica e dello spettacolo, dell’antropologia culturale e delle letterature straniere.

Il laureato triennale dovrà dimostrare capacità argomentativa e cultura generale anche al di là degli specifici ambiti, sia ai fini della prosecuzione degli studi nelle lauree magistrali, sia come patrimonio formativo che consenta sbocchi occupazionali nell’industria culturale.

Coordinatore

Image
8457_Simona Morando

Benvenuti nel sito del Corso di studi triennale in Lettere! Chi sceglie gli studi letterari, sa che da sempre questi hanno un privilegio: consentono di approfondire la conoscenza della migliore delle immagini che l'umanità, nella sua storia, ha trasmesso di se stessa, attraverso la cultura, la letteratura, l'arte in tutte le sue forme.


Coordinatore del Corso

Dove siamo

Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo - DIRAAS

Segreteria didattica
Via Balbi 2 - 3° piano
16126 Genova
+39 010 209 51444
didattica.diraas@unige.it

Studi dei docenti
Via Balbi 2 - 4 - 6
16126 Genova

Per saperne di più

Ti saranno utili i recapiti dei seguenti uffici di riferimento:

Sportello Unico Studenti di Scienze Umanistiche

Via Balbi 4 - piano terra
16126 Genova
+39 010 209 51690
studenti.uma@unige.it

Per ottenere informazioni su:

  • immatricolazioni e iscrizioni; Trasferimenti; Passaggi di Corso
  • riconoscimenti da carriere precedenti
  • ammissione ai percorsi finalizzati all’iscrizione alle lauree magistrali (Carriere Ponte)
  • ripresa degli Studi
  • sospensione e Rinuncia agli studi
  • richiesta di certificati
  • richiesta di duplicati
  • iscrizioni a singole attività formative

Puoi scrivere a sportello.lettere@unige.it
per ottenere informazioni:

  • di carattere generale sui Corsi di Studio
  • sui piani di studio
  • sulla presentazione della domanda di laurea

Rappresentanti degli studenti

Commissioni e Referenti del corso

Ufficio Tasse e benefici

Orientamento e Tutorato

Accoglienza studenti stranieri / International Students Office

Settore servizi di supporto alla disabilità e agli studenti con DSA

Ufficio Tirocini

Ufficio Relazioni internazionali